laRegione
tiktok-toglie-il-sonno-ai-suoi-dipendenti-a-los-angeles
Keystone
Per ‘stare al passo’ con la Cina
10.05.22 - 13:58
Aggiornamento: 16:30
Ats, a cura de laRegione

TikTok toglie il sonno ai suoi dipendenti a Los Angeles

Dalle colonne del Wall Street Journal dito puntato sul social media più usato dai giovani: turni di lavoro massacranti negli uffici americani

Un’indagine del Wall Street Journal getta ombre sui metodi di lavoro di TikTok negli Stati Uniti. Secondo varie fonti, i dipendenti della sede di Los Angeles della rete sociale più usata dai giovani affermano di aver sviluppato vari disturbi – tra cui privazione del sonno e patologie relazionali – dovuti a turni massacranti.

Oltre a ciò, il Wall Street Journal riferisce di pesanti impegni settimanali dedicati alle riunioni e al dover "stare al passo con i colleghi in Cina", tanto da dover effettuare turni anche di domenica sera, quando a Pechino è già lunedì.

Stando all’inchiesta, TikTok spinge molti uffici negli Stati Uniti a seguire la programmazione delle controparti cinesi, ad esempio per rendere disponibili aggiornamenti e correzioni, anche a seguito di segnalazioni su abusi, in tempo reale, in entrambi i Paesi. Ciò avrebbe portato a "paranoie sul rimanere indietro rispetto ai colleghi o frustrazione quando i progetti non vedono la luce", scrive il giornale citando un ex dipendente.

Uno di questi, Lucas Ou-Yang, ha scritto su Twitter di essere a conoscenza di una decina di product manager che dopo un anno hanno lasciato l’azienda perché ci si aspettava che seguissero gli orari dei colleghi cinesi.

Alcune delle informazioni non sono nuove: l‘anno scorso, un rapporto della Cnbc descriveva il programma di lavoro ’996’, menzionato anche dal Wall Street Journal. Il riferimento è all’inizio della giornata alle 9 e al suo proseguimento fino alle 21, sei giorni alla settimana, una pratica comune per diverse aziende in Cina, fino a quando il governo è intervenuto.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lavoro tiktok
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Gli italiani troppo esigenti: Domino’s Pizza lascia il Belpaese
La catena americana chiude i negozi in Italia ufficialmente per le conseguenze della pandemia. Secondo il Ft non è riuscita a far breccia nella clientela
Estero
1 ora
Morto il beluga che si era smarrito nella Senna
Il cetaceo è stato sottoposto a eutanasia durante il trasferimento. L’esemplare era malato e non riusciva a nutrirsi.
Estero
2 ore
Berlusconi si candida al ritorno in Parlamento dopo la decadenza
Il leader di Forza Italia ha annunciato di volersi candidare al Senato, da cui era stato dichiarato decaduto nel 2013 dopo la condanna per frode fiscale
Estero
2 ore
Naufragio in Grecia, decine di migranti dispersi
Finora sono state trattate in salvo 29 persone. Continuano le ricerche. L’imbarcazione è affondata al largo dell’isola di Karpathos.
Estero
3 ore
Parigi, armato di coltello all’aeroporto: ucciso dalla polizia
È successo questa mattina allo scalo di Charles de Gaulle.
L’approfondimento
3 ore
‘Non si è Stati sovrani con due o tre riconoscimenti’
Solo tre Stati riconoscono a oggi le repubbliche separatiste ucraine. Cosa vuol dire? Ne parliamo con l’esperto di diritto internazionale
Estero
4 ore
Beluga nella Senna: riuscita la prima parte della liberazione
L’obiettivo è quello di riportarlo in mare. L’esemplare è stato sollevato e messo su una chiatta, dove è stato curato da una dozzina di veterinari.
il reportage
8 ore
Viaggio in Abkhazia, lo Stato separatista che non esiste
Vodka, pistole, autisti sbadati, ambasciatori ufficiosi, ministri con giacche troppo larghe, il fantasma di Stalin, frontiere immaginarie e dogane reali
Estero
16 ore
Esplosioni in Crimea. Kiev rivendica l’attacco
Mosca parla di incidente in un deposito di munizioni, ma fonti militari ucraine confermano che c’è la loro mano: ‘È solo l’inizio’
Estero
16 ore
Stop ai visti turistici ai russi nei Paesi Baltici
Kiev chiede lo stesso agli altri Paesi occidentali. Mosca taglia anche il petrolio
© Regiopress, All rights reserved