laRegione
03.05.22 - 22:13

Manager Gazprom, un mestiere rischioso

Morto un altro dirigente dell’azienda energetica russa. È caduto da una scogliera. Settimo decesso misterioso

Ansa, a cura de laRegione
manager-gazprom-un-mestiere-rischioso
Keystone

Se tre indizi fanno una prova, come scriveva Agata Christie, sette morti in circostanze misteriose e tutte da chiarire fanno pensare. Soprattutto se si tratta di manager, oligarchi o uomini vicini al potere di Vladimir Putin.

La notizia dell’ultimo, in ordine di tempo, è arrivata oggi: un manager di un resort montano è morto "cadendo dalla scogliera" a Sochi. Una tragedia da archiviare come un drammatico incidente quella di Andrei Krukowski, se non fosse che il 37enne era il manager di un villaggio turistico di Gazprom. Un nome, quello del colosso del gas russo, che rimbalza in tanti dei fascicoli delle indagini sulle morti misteriose di russi importanti negli ultimi tre mesi, dalla fine di gennaio ad oggi. Cinque delle misteriose morti, tra ipotesi di suicidio o di suicidio-omicidio, sono infatti legate al nome della società.

La lunga scia di sangue è iniziata a fine gennaio quando il sessantenne Leonid Shulman, alto dirigente di Gazprom, è stato trovato morto nel bagno della sua villa moscovita nel quartiere bene degli uomini d’affari. "Un suicidio" con tanto di biglietto accanto al cadavere, hanno riportato i media russi, ricordando anche il coinvolgimento dell’uomo in indagini fiscali della società. Solo tre settimane dopo, all’indomani dell’invasione dell’Ucraina, un altro "suicidio", quello di Alexander Tyulyakov, ai vertici della tesoreria di Gazprom, trovato impiccato nel suo garage.

E sempre a fine febbraio un altro oligarca, Mikhail Watford, magnate dell’energia, è stato trovato morto nella rimessa della sua casa nel Regno Unito. Un’altra morte misteriosa - ma la polizia inglese avrebbe escluso l’omicidio - cui sono seguiti, a stretto giro, altri casi ancora più efferati. Bollati per ora come "omicidi-suicidi", che hanno visto come protagonisti importanti uomini d’affari e le loro famiglie tra ipotesi di crack finanziari, depressioni o storie di gelosia coniugale.

Il 19 aprile, in un lussuoso appartamento di Mosca, sono stati trovati i corpi di Vladislav Avayev, ex vicepresidente di Gazprombank ed ex funzionario del Cremlino, della moglie (forse incinta) e della figlia di 13 anni. Tutti uccisi da colpi di arma da fuoco che i media russi hanno raccontato essere stati sparati da una delle pistole dell’uomo, ritrovato con l’arma in mano. Tragedia famigliare, a inizio marzo, anche per Vasily Melnikov, il miliardario russo rinvenuto con la moglie e i due figli senza vita nella loro casa a Nizhny Novgorod. E, ancora, per Sergey Protosenya, ex presidente dell’azienda russa del gas Novotek con un patrimonio stimato in circa 400 milioni di euro, trovato impiccato nel giardino della sua villa in Spagna. Nella casa i copri senza vita della moglie e della figlia diciottenne, pugnalate. Anche in questo caso la versione parla di possibile omicidio-suicidio, un’ipotesi nettamente smentita dall’unico figlio scampato alla strage di Lloret del Mar, vicino Barcellona: "Mio padre non è un assassino. Non so cosa sia accaduto quella notte, ma so che mio padre non le ha colpite", ha raccontato Fedor Protosenya ai tabloid inglesi suggerendo che la sua famiglia sia stata assassinata. E il dubbio, sempre lecito, si allarga anche agli altri casi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
16 ore
Biden pronto a parlare con Putin
Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
16 ore
La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’
Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
16 ore
Giallo su sei pacchi bomba in Spagna
Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
16 ore
“La Nato non entrerà nel conflitto”
Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
19 ore
Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto
Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
Italia
21 ore
Chat neonazista con foto di abusi e piani di stragi: tre arresti
Nel canale Telegram gestito da due genovesi si programmava un attentato al parlamento italiano. Fra le accuse anche quella di istigazione al suicidio
Italia
22 ore
Maxisequestro di marijuana in provincia di Brescia
Nel mirino della Guardia di Finanza un’azienda che coltivava canapa legalizzata. Ma con Thc superiore al limite: confiscate due tonnellate
Città del Vaticano
23 ore
Congo e Sud Sudan nei piani di viaggio del Papa
Rinviata già a luglio a causa di problemi al ginocchio, la visita in Africa del Pontefice sarà recuperata tra fine gennaio e inizio febbraio
Italia
1 gior
Frana di Casamicciola, individuati altri due corpi
All’appello mancano ancora due persone. E nel pomeriggio è prevista una nuova riunione del Centro Coordinamento Soccorsi
Confine
1 gior
Falsi test positivi per il green pass, 11 indagati a Varese
I tamponi venivano effettuati da due infermieri conniventi all’esterno di una farmacia estranea alla vicenda. Costo totale: 500 euro
© Regiopress, All rights reserved