laRegione
Le reazioni
24.04.22 - 21:52

Il sollievo dell’Europa, ‘la Francia e ancora con noi’

Vince Macron, tripudio di messaggi social dai vertici delle istituzioni dell’Unione europea

di Michele Esposito, Ansa
il-sollievo-dell-europa-la-francia-e-ancora-con-noi
Keystone

Bruxelles - Il tripudio di cinguettii con cui i vertici europei hanno salutato la rielezione di Emmanuel Macron solo pochi minuti dopo la diffusione dei primi exit poll restituisce il sollievo dell’Europa. Il voto francese rilancia il progetto di chi, a Bruxelles e non solo, vuole un’Ue più forte e autonoma, allontana il baratro del nazionalismo e conferma che, a cominciare dalla guerra in Ucraina, l’Unione potrà ancora fare affidamento su uno dei suoi leader più influenti. "Possiamo contare sulla Francia per altri 5 anni", è il tweet con cui il presidente del Consiglio Ue Charles Michel ha riassunto il plauso delle istituzioni europee.

A Bruxelles in pochi si attendevano il clamoroso ribaltone di Marine Le Pen. Ma il ricordo della Brexit e dell’elezione di Donald Trump, nei giorni scorsi, invitava alla prudenza. Anche perché il prezzo da pagare con una sconfitta di Macron, per l’Ue, sarebbe stato altissimo. Basta un dato a ricordarlo: l’inquilino dell’Eliseo avrebbe dovuto lasciare proprio mentre era presidente di turno del semestre europeo. Non a caso, Macron aveva escluso il mese di aprile dal calendario delle iniziative messe in campo per la presidenza dell’Ue.

Ora il 9 maggio, all’incontro finale della Conferenza sul futuro dell’Europa, sarà lui a presentarsi a Strasburgo forte di una vittoria che rilancia anche la sua strategia europea. Una strategia che punta a un Vecchio Continente più autonomo, anche da un punto di vista militare, e più integrato in alcuni settori chiave come quello energetico. La vittoria del fondatore di En Marche è ancora più rilevante perché non interrompe i piani dell’Ue in uno dei momenti più delicati della sua storia, segnato dalla guerra in Ucraina e da tutte le sue conseguenze economiche e diplomatiche. "In questo periodo tormentato abbiamo bisogno di un’ Europa solida e di una Francia impegnata nella maniera più assoluta per una Ue più sovrana e più strategica", ha sottolineato non a caso Michel.

"Una forte leadership è essenziale in questi tempi incerti", gli ha fatto eco la presidente della Bce Christine Lagarde. Mentre dall’India, dove è in missione, la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, ha assicurato che con Macron "porteremo avanti la Francia e l’Europa". "Un’Ue forte ha bisogno di una Francia forte", ha esultato dal canto suo la presidente del Parlamento Ue Roberta Metsola, mentre per il commissario Ue all’Economia la vittoria del presidente uscente è "un colpo al sovranismo". Un plauso che ha unito anche Italia, Germania e Olanda.

Eppure, in un Europarlamento dove i fan di Macron erano in netta maggioranza, il capogruppo del Ppe Manfred Weber da un lato ha applaudito la vittoria di Macron ma dall’altro ha rimarcato come con la sua presidenza "populismi ed estremismi sono diventati più forti che mai". "La sua idea politica ha fallito, questo è l’ultimo avvertimento", ha ammonito Weber. Per il momento, tuttavia, a Bruxelles splende il sole. In un solo colpo l’Ue ha incassato la conferma di Macron e, in Slovenia, la probabile sconfitta del premier Janez Jansa, euroscettico e più di una volta ai ferri corti con i vertici Ue. A Lubiana, ora, dovrebbe toccare al liberale e progressista Robert Golob. Una vittoria, la sua, che toglie una sponda all’ungherese Viktor Orban e al gruppo Visegrad già sfilacciato dalla guerra in Ucraina.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Stati Uniti
5 ore
La Florida si prepara all’uragano Ian
Sono 300mila le persone che sono state evacuate dalle aree più esposte
Giappone
5 ore
Al via i funerali di Stato per Abe (con protesta)
Migliaia le persone che partecipano alla cerimonia funebre, anche se non manca chi si dice contrario ai funerali di Stato per l’ex presidente
Estero
19 ore
Meloni sulla testa di Letta e Salvini
Un riassunto di quel che è successo alle elezioni in Italia, ‘per chi l’ha visto e per chi non c’era’
Ecuador
19 ore
Naufragio alle Galapagos: l’unica svizzera a bordo sta bene
La donna era fra i passeggeri dell’imbarcazione protagonista di un grave incidente che ha visto la morte di quattro persone
Stati Uniti d'America
19 ore
Dodicenne spara al padre: aveva fatto un patto con un’amica
L’adolescente di una cittadina del Texas, a est di Dallas, avrebbe stretto un accordo con una coetanea per uccidere le due famiglie
Stati Uniti d'America
20 ore
New York non è una città per donne: casi di stupro in aumento
Critiche alla gestione della sicurezza sono rivolte alla polizia e all’Unità vittime speciali dopo l’incremento dell’11% dei casi
Italia
20 ore
Il leader dei Dem Enrico Letta non si ricandida alla segreteria
Dopo la sconfitta elettorale la sinistra fa il mea culpa e afferma di voler portare avanti “un’opposizione dura e intransigente”
italia
22 ore
I politici italiani? ‘Non hanno un amico’
Il comico Luca Bizzarri stila un breve bilancio sulle bizzarrie comunicative della campagna elettorale appena conclusa
Estero
1 gior
Spari in una scuola in Russia: 11 bimbi morti, suicida il killer
Uccisi anche due insegnanti e due guardie di sicurezza. La sparatoria a Izhevskn nella Russia centrale
Estero
1 gior
Per i media stranieri in Italia ‘al governo l’estrema destra’
Ampio spazio per le elezioni italiane e per Giorgia Meloni, di cui più di una testata sottolinea il ruolo di erede della tradizione politica neofascista
© Regiopress, All rights reserved