laRegione
19.04.22 - 18:22
Aggiornamento: 19:27

Cina, l’ambasciatore delle Filippine morto in un Covid hotel

Jose Santiago ‘Chito’ Sta. Romana aveva contribuito a riparare le relazioni fra Manila e Pechino dopo le dispute territoriali. Ignote le cause della morte

Ats, a cura de laRegione
cina-l-ambasciatore-delle-filippine-morto-in-un-covid-hotel
Foto: Pagina Facebook Chito Sta. Romana

L’ambasciatore filippino in Cina, Jose Santiago ‘Chito’ Sta. Romana, è morto ieri in un hotel di quarantena nella provincia di Anhui dopo aver partecipato a un importante incontro diplomatico tra i ministri degli Esteri delle due nazioni.

La notizia è stata diffusa sia da Manila sia da Pechino, mentre il South China Morning Post ha riferito che non è stato precisato se il diplomatico di 74 anni avesse contratto il Covid-19, ma dopo l’incontro tenuto il 3 aprile le regole di quarantena della Cina gli avevano imposto di rimanere in un hotel nella città di Huangshan fino al 25 aprile prima del rientro nella capitale cinese.

Il Ministero degli esteri filippino, in una nota, non ha specificato le cause del decesso, esprimendo forte cordoglio per la scomparsa, aggiungendo di essere al lavoro per riportare in patria "la salma del diplomatico il prima possibile".

Sta. Romana ha svolto un ruolo chiave nel riparare le relazioni bilaterali dopo la sentenza arbitrale del 2016 che annullò tutte le pretese territoriali della Cina su quasi tutto il mar Cinese meridionale, pur difendendo le ragioni filippine.

La Cina ha detto di essere "profondamente addolorata per la perdita di un buon amico", mentre l’inviato di Pechino a Manila ha salutato il "contributo innegabile" di Sta. Romana allo sviluppo delle relazioni bilaterali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
28 min
Marco Cappato si autodenuncia per la morte di un malato di Sla
L’attivista italiano ha accompagnato Massimiliano, malato di sclerosi multipla, a morire in Svizzera
Estero
1 ora
Corruzione e riciclaggio scuotono il Parlamento europeo
L’indagine ha coinvolto soprattutto assistenti parlamentari. Sequestrati 600mila euro e attrezzature informatiche e telefoni cellulari
Estero
6 ore
Unesco: ‘Il mondo è sempre meno libero di esprimersi’
La categoria più toccata da querele e azioni giudiziarie? I giornalisti
Kenya
13 ore
Vaga per giorni tra i leoni: salvato un bimbo di 4 anni
Una sorta di ‘favola di Natale in Kenya’. Disperso da fine novembre, il bambino è stato ritrovato miracolosamente salvo
IRAN
1 gior
Teheran manda al patibolo e spara ai genitali
Un ragazzo che ha partecipato alle proteste antigovernative è stato mandato al patibolo. Intanto gli agenti colpiscono le donne mirando alle parti intime
Italia
2 gior
Evade dai domiciliari per ‘badare alle galline’, assolto
Vista la tenuità del fatto, il giudice ha chiuso un occhio, non senza ammonire l’83enne: ‘Mi raccomando, non esca più’
Perù
2 gior
Castillo scioglie il Parlamento, ‘è in atto un golpe’
L’annuncio è stato formulato alcune ore prima dell’inizio di una seduta del Parlamento in cui si sarebbe discussa la destituzione del presidente
Germania
2 gior
Volevano colpire il Bundestag, arrestati 25 terroristi
Tra gli attentatori, appartenenti tutti a un gruppo di estrema destra, anche un principe e un’ex deputata di AfD. Arresti anche in Italia e Austria
italia
2 gior
Giorgia Meloni è la settima donna più potente al mondo
Questo secondo la classifica di ‘Forbes’. Accanto a lei anche Ursula von der Leyen, Christine Lagarde, Kamala Harris e - simbolicamente - Mahsa Amini
Francia
2 gior
Obsolescenza programmata, dalla Francia una denuncia per Apple
Il colosso americano degli smartphone accusato di limitare le possibilità di riparazione delle sue apparecchiature
© Regiopress, All rights reserved