laRegione
due-milioni-in-piu-dalla-svizzera-per-gli-aiuti-umanitari
Keystone
Stretta di mano tra Cassis e Sandu
22.03.22 - 12:35
Aggiornamento: 14:30
Ats, a cura de laRegione

Due milioni in più dalla Svizzera per gli aiuti umanitari

Lo preannuncia, nel suo incontro con la sua omologa moldava Maia Sandu, il presidente della Confederazione Ignazio Cassis

Nel corso della sua visita odierna in Moldavia, il presidente della Confederazione Ignazio Cassis ha annunciato un aumento di due milioni di franchi per gli aiuti umanitari d’urgenza. Ha poi elogiato la solidarietà dei moldavi con i vicini ucraini.

Quale partner di lunga data, la Svizzera continuerà a sostenere tanto la Moldavia quanto l’Ucraina, ha scritto Cassis su Twitter in occasione dell’incontro con la presidente moldava Maia Sandu nella capitale Chișinău. Con circa 300’000 persone arrivate in fuga dall’Ucraina, la Moldavia è uno dei principali Paesi colpiti dall’esodo di civili.

Sandu dal canto suo ha ringraziato, sempre tramite tweet, per il "sostegno nella gestione della crisi dei profughi". Si è inoltre felicitata per il rafforzamento dei rapporti bilaterali fra Moldavia e Svizzera. Riferendosi alla visita del presidente della Confederazione, in conferenza stampa ha parlato di "prima storica" e di un "gesto simbolico".

Cassis ha anche avuto un colloquio con la premier Natalia Gavrilita. Gli aiuti esistenti vengono intensificati per venire incontro alle nuove esigenze dei progetti di aiuti umanitari, ha reso noto il ministro degli Esteri elvetico.

Dopo gli incontri con presidente e prima ministra, Cassis si è informato sugli aiuti svizzeri sul posto e ha visitato un centro per rifugiati.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ignazio cassis moldavia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
2 ore
Media britannici: ‘Boris Johnson si dimetterà oggi’
Anche il neo cancelliere Zahawi sollecita ‘BoJo’ a ritirarsi. Secondo la Bbc il nuovo primo ministro dovrebbe entrare in carica in autunno
Estero
3 ore
Quattro anni dopo, inizia il processo per il ponte Morandi
La maggior parte degli imputati è composta da dirigenti e tecnici di Autostrade per l’Italia e della società d’ingegneria Spea
Estero
3 ore
Regno Unito, lascia anche il ministro per l’Irlanda del Nord
‘L’esecutivo è ormai oltre il punto di non ritorno’, riferisce lo stesso Brandon Lewis.
la conferenza di lugano
4 ore
‘Il 30% del Paese è distrutto, un nuovo ponte può salvare vite’
Il ministro delle Infrastrutture ucraino Kubrakov chiede aiuti subito, anche modesti: ‘Con 500 mila euro strutture temporanee che possono essere decisive’
Estero
18 ore
Un ginecologo olandese ha generato almeno 41 figli con l’inganno
Il medico, morto nel 2019, ha utilizzato segretamente il proprio sperma anziché quello di un donatore anonimo, nel corso dei trattamenti di fertilità
Estero
18 ore
Anche i ministri ancora fedeli chiedono a Johnson di lasciare
Una delegazione di almeno una mezza dozzina di membri del Consiglio di gabinetto annunciano di voler chiedere al primo ministro di dimettersi
Estero
18 ore
Salgono a 9 le vittime del disastro della Marmolada
Sono due in più rispetto a ieri. Cinque i morti non ancora identificati
Estero
19 ore
Tre accuse di stupro per un giocatore della Premier League
Il calciatore, la cui identità non è nota, è libero su cauzione. Secondo i media inglesi fa parte di una Nazionale qualificata ai Mondiali in Qatar
Estero
20 ore
Hong Kong: autori di libri per bambini accusati di sedizione
Cinque persone sono accusate di aver ritratto pecore e lupi riferendosi metaforicamente agli abitanti della città e alla Cina
Estero
23 ore
Boris Johnson al Parlamento: il Governo va avanti nel suo lavoro
Il premier inglese, nonostante la raffica di dimissioni in seguito al caso Pincher, è deciso a restare al suo posto
© Regiopress, All rights reserved