laRegione
fukushima-11-anni-fa-la-catastrofe-il-giappone-commemora
Keystone
11.03.22 - 09:17
Aggiornamento: 19:22
Ats, a cura de laRegione

Fukushima, 11 anni fa la catastrofe. Il Giappone commemora

In base ai dati ufficiali 15’900 persone sono morte durante il disastro, in maggior parte durante lo tsunami, mentre 2’523 risultano ancora disperse

Il Giappone commemora l’undicesimo anniversario dalla triplice catastrofe di Fukushima, nel Nordest del Paese: il terremoto di magnitudo 9, il successivo tsunami e la dispersione delle radiazioni dalla centrale nucleare, una serie concatenata di eventi che hanno causato la morte di oltre 15’000 persone.

Per la prima volta, da quest’anno il governo centrale non organizzerà un memoriale su scala nazionale ma lascerà alle singole municipalità la pianificazione di eventi per la ricorrenza annuale.

In base ai dati ufficiali della Agenzia di Polizia, 15’900 persone sono morte durante il disastro, in maggior parte durante lo tsunami, mentre 2’523 risultano ancora disperse, prevalentemente nelle prefetture di Fukushima, Iwate e Miyagi. I decessi legati a disturbi mentali e allo stress sviluppati come conseguenza del disastro, secondo l’Agenzia per la Ricostruzione, ammontano a 3’784. Sebbene il numero degli sfollati si sia ridotto progressivamente da un massimo di 470’000, all’indomani dell’incidente, circa 38mila persone non hanno ancora fatto ritorno alle loro abitazioni.

Lo smantellamento dei tre reattori nucleari da parte del gestore dell’impianto, la Tokyo Electric Power (Tepco), va avanti con considerevoli ritardi e secondo le ultime stime l’operazione sarà terminata non prima del 2041. L’inizio dello sversamento in mare dell’acqua contaminata necessaria a raffreddare i reattori, a oggi oltre un milione di tonnellate, è previsto dalla primavera del 2023. Il piano ha già provocato la reazione dei Paesi vicini, oltre che della comunità locale, preoccupata in primo luogo per le ricadute sull’industria ittica.

Attualmente in Giappone solo 10 dei 33 reattori nucleari a scopo commerciale hanno ricevuto l’approvazione per il loro riavvio. Prima dell’11 marzo 2011 erano presenti 54 reattori che producevano circa il 30% del fabbisogno energetico del Paese. Le nuove stime del governo sono per una dipendenza dall’atomo di almeno il 20% entro il 2030.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fukushima giappone tsunami
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
11 min
Covid, quindicimila decessi in una settimana
Per il direttore dell’Oms Tedros Ghebreyesus, una ‘situazione inaccettabile ora che abbiamo gli strumenti per prevenire le infezioni’
Italia
29 min
Secca del Po, ‘il peggio è passato, ma ora si deve agire’
Lo afferma Alessandro Bratti, segretario generale dell’Autorità distrettuale del Fiume Po: ‘Interventi strutturali non più procrastinabili’
Germania
1 ora
Una chiatta in avaria blocca il Reno a Magonza
L’imbarcazione si è arenata non lontano dalla strettoia di Kaub, punto cruciale per la navigazione fluviale
Germania
3 ore
Saluto nazista agli atleti: arrestato un addetto sicurezza
Presa di mira la delegazione israeliana che si stava recando verso il monumento alla memoria dei compatrioti uccisi dai terroristi nel 1972
Estero
8 ore
La Corea del Nord ha lanciato due missili da crociera
Lo ha reso noto il ministero della Difesa di Seul. Si tratta del primo test missilistico da settimane
Estero
21 ore
Il Pd vara le liste tra le polemiche
Delusione degli ex renziani, epurati da Letta. Cirinnà dice no, poi ci ripensa. Il segretario parla di rinnovamento
taiwan
21 ore
Gli Usa testano missile nucleare a lungo raggio nel Pacifico
Il ministero della Difesa di Taipei ha rilevato 5 navi e 17 caccia cinesi intorno all’isola, con 10 jet che hanno volato attraverso la linea mediana
la guerra in ucraina
21 ore
Colpita un’altra base in Crimea. Putin contro gli Usa
Giovedì vertice tra Zelensky, Erdogan e Guterres a Leopoli. La rivendicazione però non arriva, se non da canali non ufficiali
Estero
23 ore
Una svizzera muore durante una festa techno illegale
Le cause della morte sono oggetto di un’inchiesta. All’evento, organizzato via Telegram, non ci sarebbero state né misure di sicurezza né sanitarie
Estero
1 gior
Roma dà l’addio a Piero Angela. Alberto: ‘Come Leonardo in casa’
Si è svolta oggi la cerimonia funebre laica per l’amatissimo divulgatore scientifico italiano
© Regiopress, All rights reserved