laRegione
26.02.22 - 00:03

‘Stanotte attaccheranno, si decide il destino dell’Ucraina’

Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un nuovo discorso alla nazione in video.

Ansa, a cura de laRegione
stanotte-attaccheranno-si-decide-il-destino-dell-ucraina
(Keystone)

"Questa notte lanceranno un assalto. Il nemico userà tutto il suo potere su tutti i fronti per spezzare la nostra difesa. Adesso si decide il destino dell’Ucraina". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un nuovo discorso alla nazione in video. "Stanotte sarà più dura di oggi. Molte nostre città sono sotto attacco: Chernihiv, Sumy, Kharkiv, i nostri ragazzi e ragazze nel Donbass, le città del sud, attenzione speciale a Kiev. Non possiamo perdere la capitale", ha aggiunto nel video.

Nel frattempo i media ucraini hanno riferito di diverse pesanti esplosioni e spari a Kiev.

Veto della Russia sulla risoluzione Onu, la Cina si astiene

La Russia ha bloccato con il veto la bozza di risoluzione in Consiglio di Sicurezza Onu degli Usa che "deplora l’aggressione di Mosca dell’Ucraina" e chiede il ritiro delle sue truppe. Il testo ha ottenuto 11 voti a favore, il veto russo, e tre astensioni tra cui la Cina. All’ultimo momento dal testo elaborato dagli Usa è stato sostituito il termine "condanna" con "deplora" per tentare di ottenere il consenso maggiore possibile.

I Paesi che si sono astenuti, oltre alla Cina, sono India ed Emirati Arabi Uniti. Il testo, visionato dall’Ansa, "deplora con la massima fermezza l’aggressione della Russia contro l’Ucraina", chiedendo di "cessare immediatamente l’uso della forza" e "ritirare immediatamente, completamente e incondizionatamente tutte le sue truppe militari dal territorio ucraino entro i suoi confini internazionalmente riconosciuti". La risoluzione non è più sotto il cappello del capitolo 7 della Carta Onu, quello che fa riferimento all’uso della forza per mantenere la pace e sicurezza internazionale, ed è stato eliminato il riferimento al presidente russo. Il voto su un testo simile dovrebbe seguire nei prossimi giorni in Assemblea Generale, dove le risoluzioni non sono vincolanti ma i 193 membri non hanno il diritto di veto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
2 ore
Dopo il cappotto ‘alla Messina Denaro’, il bimbo vestito da boss
Un video su TikTok mostra un bambino che ‘sfila’ con gli stessi abiti del capomafia al momento dell’arresto. C’è anche chi minimizza: ‘È solo ironia’
Stati Uniti
6 ore
America nella morsa del ghiaccio: aerei a terra
Colpiti in particolare gli Stati meridionali, dove nelle ultime 24 ore sono stati cancellati circa 865 voli nazionali
Estero
16 ore
Kamikaze in moschea in Pakistan, almeno 63 morti
Centinaia i feriti a Peshawar, i talebani rivendicano la strage
la guerra in ucraina
16 ore
Boris Johnson: Putin minacciò di uccidermi con un missile
Il Cremlino nega, ma Londra ricorda le tante ingerenze di Mosca sul suolo britannico
Estero
16 ore
Bolsonaro chiede un visto di 6 mesi per restare negli Usa
L’ex presidente brasiliano, ora in Florida, ha domandato alle autorità statunitensi un permesso turistico per rimanere nel Paese per altri sei mesi.
Italia
17 ore
Alfredo Cospito trasferito al carcere di Opera (da Sassari)
L‘anarchico rischiava la vita dopo lo sciopero della fame e gli oltre 40 kg persi. Il ministro: ’La tutela della salute di ogni detenuto è una priorità’
Estero
21 ore
Sciopero in Francia, disagi sui binari in Svizzera
Le braccia incrociate contro la riforma delle pensioni nell’Esagono fanno saltare diversi collegamenti Tgv con Ginevra, Losanna e Zurigo
Estero
22 ore
Hitler nominato cancelliere: 90 anni fa i nazisti al potere
Il 30 gennaio del 1933 il Führer riceveva l’incarico di formare il governo dal presidente tedesco Paul von Hindenburg
Estero
1 gior
Euro, ogni milione di banconote 13 sono false
Lieve aumento nel 2022 per i casi di contraffazione: 376’000 quelle tolte dalla circolazione. I tagli da 20 e 50 restano i più gettonati
Italia
1 gior
Settantadue città fuorilegge per smog. Fra queste c’è anche Como
Lo indica il rapporto ‘Mal d’aria di città 2023’ di Legambiente, che ha analizzato l’inquinamento atmosferico in 95 centri della Penisola
© Regiopress, All rights reserved