laRegione
la-strage-dei-bambini-soldato-in-yemen-2-000-morti
Bambini in coda per l’acqua a Sana’a (Keystone)
30.01.22 - 20:42
Aggiornamento: 22:39
Ansa, a cura de laRegione

La strage dei bambini soldato, in Yemen 2’000 morti

Reclutati e addestrati dai ribelli Houthi, denuncia l’Onu.

Nello Yemen straziato da una guerra che non guarda in faccia nessuno c’è una strage peggiore delle altre. È quella dei bambini soldato che un rapporto al Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha mostrato oggi in tutto il suo orrore. Quasi 2.000 bambini reclutati dai ribelli Houthi sono morti combattendo tra gennaio 2020 e maggio 2021. Avevano tra i 10 e i 17 anni e molti sono stati reclutati con la promessa di frequentare corsi culturali. Altri sono stati strappati alle famiglie minacciate di non ricevere più aiuti umanitari se non avessero consegnato i figli.

Qualcuno è stato stuprato. Trecento pagine dense di cifre e dettagli in cui un team di esperti cerca di fare luce su uno degli aspetti più raccapriccianti di una guerra che ha fatto piombare lo Yemen in una sorta di girone infernale. Sono 1’406 bambini reclutati dagli Houthi morti sul campo di battaglia nel 2020 e 562 tra gennaio e maggio dell’anno successivo.


Bambini in coda per l’acqua a Sana’a (Keystone)

Cifre impressionanti

Se a essi si aggiungono le vittime minori di scontri e bombardamenti, il totale dei bambini vittime dall’inizio della guerra, nel 2015, raggiunge la spaventosa cifra di 10mila. Ci sono poi decine di migliaia di civili adulti morti nel conflitto e milioni di sfollati. I piccoli, concentrati in campi, subiscono un addestramento militare, si insegna loro a usare le armi e sono costretti a imparare e gridare slogan come “morte all’America, morte a Israele, maledizioni agli ebrei, vittoria all’Islam". "In un campo - si legge nel rapporto - ai bambini di sette anni è stato insegnato a pulire le armi ed eludere i razzi”.

Ma la strage degli innocenti non è finita. I ribelli Houthi, si spiega nel rapporto, continuano a reclutare bambini utilizzando campi estivi e moschee per indottrinarli. E le vittime civili degli attacchi aerei contro i ribelli da parte delle forze guidate dai sauditi sfuggono di fatto a ogni conteggio.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bambini soldato morti onu ribelli ribelli houthi strage yemen
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
2 ore
Finlandia e Svezia nella Nato: avviata la procedura
Durante il vertice in corso a Madrid è stato inoltre deciso un nuovo concetto strategico per l’alleanza militare
Estero
3 ore
Biden annuncia più forze Usa in Europa
Il presidente degli Stati Uniti lo ha comunicato oggi aprendo il summit Nato a Madrid
Estero
4 ore
Johnson: ‘Se Putin fosse donna non avrebbe attaccato l’Ucraina’
Il primo ministro britannico ha descritto la guerra come un ‘perfetto esempio di mascolinità tossica’
Confine
4 ore
Rissa al carcere Bassone, un detenuto in gravissime condizioni
È accaduto nella tarda mattinata di ieri. Il 28enne è già stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico
Estero
5 ore
Ue, accordo raggiunto: stop a motori a combustione entro il 2035
Se le misure verranno confermate, non potranno essere venduti auto e furgoni nuovi a benzina e diesel
Italia
9 ore
In barba alla pandemia, il vino italiano va a gonfie vele
Il valore dell’imbottigliato nella vicina Penisola sfiora i 10 miliardi di euro, con vendite in crescita del 12%
Estero
9 ore
‘Trump sapeva che c’era gente armata al comizio’
Lo ha detto Cassidy Hutchinson, braccio destro dell’ex chief of staff Mark Meadows.
Estero
9 ore
Caso Epstein, a Ghislaine Maxwell pena massima: 20 anni
L’ex socialite britannica ritenuta colpevole di aver adescato e manipolato minorenni perché fossero sessualmente abusate dal finanziere Jeffry Epstein
Estero
1 gior
’Ndrangheta, in Svizzera il gestore di un giro di soldi sporchi
Un 52enne italiano residente nella Confederazione è considerato il ‘dominus’ di un giro di affari che reinvestiva all’estero i soldi della malavita
Estero
1 gior
La sfida di Edimburgo: ‘Referendum per la secessione nel 2023’
La first minister scozzese Nicola Sturgeon annuncia un voto ‘consultivo’. ‘La democrazia scozzese non sarà prigioniera di Johnson o di un altro premier’
© Regiopress, All rights reserved