laRegione
erdogan-vedra-putin-il-sultano-si-sogna-mediatore
Erdogan e Putin (Keystone)
russia-ucraina
27.01.22 - 19:55

Erdogan vedrà Putin, il Sultano si sogna mediatore

Atteso un incontro anche con Zelensky. ‘Sono fedele alla Nato, un’invasione di Mosca sarebbe insensata’

Ansa, a cura de laRegione

Non c’è ancora una data ufficiale, ma Vladimir Putin ha accettato l’invito a recarsi in Turchia per discutere della crisi ucraina lanciatogli da Recep Tayyip Erdogan. Il presidente turco cerca insistentemente un ruolo da mediatore nello scontro tra Mosca e Kiev e ultimamente pare volersi mostrare più vicino all’Occidente, rischiando di compromettere lo stretto rapporto costruito faticosamente con l’omologo russo.

Carta diplomatica

Dopo avere provato, senza riuscirci, a organizzare un incontro ad Ankara tra il leader del Cremlino e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Erdogan ha annunciato che si recherà a Kiev. L’incontro con Zelensky è atteso per il 3 febbraio, mentre Mosca ha fatto sapere che la data del viaggio di Putin ad Ankara sarà decisa solo dopo il suo ritorno dalle Olimpiadi invernali di Pechino, che si inaugurano il 4 febbraio. Erdogan continua a dire che Ankara non vuole vedere le tensioni trasformarsi in un conflitto e che resta aperto il dialogo con entrambi i Paesi, ma nello stesso tempo ha ribadito che non riconoscerà mai l’annessione russa della Crimea, definendo “alcune delle richieste” di Mosca “inaccettabili”.

Mosse sagge

Un’invasione dell’Ucraina “non sarebbe una mossa saggia per la Russia”, ha avvertito Erdogan, promettendo fedeltà “senza esitazione” all’Alleanza Atlantica. Affermazioni che si inseriscono in un contesto di relazioni complesse con la Russia di Putin, con cui la Turchia ha già attraversato una crisi profonda tra il 2015 e il 2016 a causa di posizioni opposte riguardo al conflitto siriano dopo l’abbattimento di un caccia russo da parte di Ankara. Putin rispose piegando l’economia di Ankara con divieti sull’importazione di prodotti agricoli turchi e mettendo limiti ai viaggi dei turisti russi, abituati a riempire le spiagge nel sud della Turchia.

La crisi si risolse con fatica, ma generando un rapporto ancora più profondo, con Ankara che si è spinta fino ad acquistare il sistema missilistico di Mosca S-400, facendo infuriare gli Usa e creando malumori nella Nato. Ma le distanze tra Turchia e Russia sulla Siria permangono ancora oggi, Ankara e Mosca appoggiano fronti opposti in Libia e la vendita di droni turchi all’Ucraina ha fatto recentemente irritare il Cremlino. Tentando la mediazione tra Mosca e Kiev, Erdogan percorre un terreno insidioso. Ma alle sfide difficili il Sultano è abituato e vuole utilizzare questa opportunità per mostrare che Ankara può avere un ruolo forte a livello internazionale.

Un’attivismo diplomatico testimoniato anche dalla visita a inizio febbraio in Turchia del capo di Stato israeliano Isaac Herzog, che secondo Erdogan “potrebbe aprire una nuova stagione nelle relazioni” tra i due Paesi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ankara invasione kiev mosca nato russia turchia ucraina
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Stati Uniti
51 min
‘Aveva provato a chiamare i soccorsi, ma lui le ha sparato’
Massacro di Uvalde, lo straziante racconto delle piccole vittime della follia omicida del diciottenne
Estero
1 ora
Adesione alla Nato, delegazioni di Svezia e Finlandia in Turchia
Ankara appoggerà la candidatura dei Paesi scandinavi solo se questi rinunceranno al sostegno al gruppo armato Pkk
Vaticano
5 ore
‘Basta col traffico indiscriminato delle armi!’
Al cordoglio per le vittime in Texas si unisce Papa Bergoglio. ‘Impegniamoci tutti perché tragedie così non possano più accadere’
Stati Uniti
8 ore
Texas, si aggrava il bilancio della sparatoria: 21 i morti
L’ira del presidente Biden: ‘Perché vogliamo vivere con questa carneficina? Perché continuiamo a consentire che questo accada?’
terrorismo
18 ore
L’Isis era pronto a uccidere Bush a Dallas
Il piano, che avrebbe dovuto scattare lo scorso anno è stato sventato dall’Fbi. Fermato un iracheno.
Estero
23 ore
Calano le borse e i 50 super-ricchi bruciano il... Pil svizzero
Da inizio anno i più facoltosi del pianeta hanno perso 563 miliardi di dollari. Cifra pari al prodotto interno lordo del nostro Paese
italia
23 ore
Macché eruzione sull’Etna: è solo un fenomeno meteorologico
Il vulcanologo Boris Behncke fa chiarezza: ‘L’assenza di vento fa salire il fumo verticalmente, ingannando chi lo osserva’
Estero
1 gior
Passata la pandemia, le pene capitali tornano a salire
Nel 2021 le esecuzioni censite da Amnesty International sono state 579. In aumento rispetto all’anno precedente, ma in calo sul lungo periodo
Iran
1 gior
Si aggrava il bilancio del crollo dell’edificio in Iran
Almeno dieci i corpi senza vita trovati sotto le macerie del Metropol, nella città sud-occidentale di Abadan
Russia
1 gior
Navalny perde in Appello, confermata la condanna a 9 anni
Il principale oppositore di Putin condannato in un processo ritenuto di matrice palesemente politica. Finirà in un centro detentivo a ‘regime severo’
© Regiopress, All rights reserved