laRegione
inghilterra-il-principe-andrea-lascia-gli-incarichi-ufficiali
Il principe Andrea (KEYSTONE//archivio)
13.01.22 - 18:410

Inghilterra, il principe Andrea lascia gli incarichi ufficiali

Il caso Epstein costringe il terzogenito della regina ad abbandonare i mandati che aveva a nome della casa reale in Gran Bretagna

Il principe Andrea, terzogenito della regina Elisabetta, ha rimesso nelle mani della sovrana tutti i suoi residui incarichi ufficiali e i gradi militari onorifici che ricopriva a nome della casa reale in Gran Bretagna. La decisione è stata presa dopo che la giustizia Usa non ha archiviato la causa civile intentata contro di lui per presunti abusi sessuali. Il duca di York, 62 anni il mese prossimo, è stato coinvolto dalle accuse di una delle presunte vittime del defunto miliardario pedofilo americano Jeffrey Epstein.

La rinuncia, fatta ufficialmente dallo stesso principe, ma concordata con la regina (quindi di fatto ordinata), riguarda i ruoli assegnati storicamente ad Andrea in rappresentanza della dinastia dei Windsor come patrono di associazioni caritative o culturali. Ma soprattutto i vari comandi militari d’onore, a iniziare da quello di colonnello del prestigioso reparto delle Grenadier Guards, ereditato dal defunto padre Filippo, ricoperti finora con orgoglio anche nella sua veste di veterano delle forze armate decorato per la sua partecipazione in prima linea alla guerra delle Falkland/Malvinas combattuta dal Regno Unito contro l’Argentina.

“Con l’approvazione e l’Accordo della Regina - si legge in una secca nota diffusa stasera da Buckingham Palace all’indomani della decisione della giustizia americana riguardante la prosecuzione della causa civile intentata da Veronica Giuffre nei confronti di Andrea - le affiliazioni militari e i patronati Reali del Duca di York sono stati rimessi nelle mani" di Sua Maestà. "Il Duca di York - recita ancora la nota in riferimento alla sospensione già in atto da diversi mesi del principe da qualunque attività ufficiale di rappresentanza del monarchia - continuerà a non svolgere impegni pubblici" durante la durata della causa "e si difenderà nell’ambito di questo caso come un privato cittadino”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
19 min
Gli americani non rivogliono Biden presidente
Secondo un sondaggio, soltanto il 28% degli interpellati è per la ricandidatura
Estero
2 ore
Preti pedofili a Monaco, verifiche della Procura su 42 persone
Berlino chiede che la Chiesa ‘faccia chiarezza in modo completo e trasparente’. ‘Non è una questione interna, se c’è indizio di reato la giustizia indaga’
italia
18 ore
Quirinale, si fa sotto l’ipotesi Mattarella bis
Melina di Berlusconi nel centrodestra. Tenere il presidente attuale sembra il modo migliore di salvare la legislatura in piena pandemia.
Estero
19 ore
La Francia denuncia il genocidio degli uiguri
Pechino s’infuria per l’attacco alla viglia delle Olimpiadi invernali di Pechino
Estero
20 ore
L’Austria introduce l’obbligo di vaccinazione
Dopo l’annuncio del cancelliere Karl Nehammer di settimana scorsa, oggi il Parlamento ha dato via libera alla misura a larghissima maggioranza.
coronavirus
21 ore
I morti di Covid nel mondo fino a 4 volte i dati ufficiali
Secondo alcuni modelli del sito Nature le vittime potrebbero essere 20 milioni
eruzione a tonga
22 ore
‘Io, portato da un’isola all’altra dallo tsunami’
Un falegname disabile è sopravvissuto al disastro aggrappandosi a un tronco
Estero
23 ore
La Procura si oppone alla libertà condizionale di Breivik
Per il pubblico ministero norvegese il 42enne autore della strage di Utoya non è cambiato e rimane un soggetto pericoloso
Confine
1 gior
Da oggi capelli, barba e ceretta in Italia solo con il 3G
Entra in vigore il ‘green pass’ per i clienti di parrucchieri, barbieri ed estetisti. Dall’1. febbraio estensione a uffici postali e bancari e ai negozi
Estero
1 gior
Caduto e ferito per una buca stradale nell’87: eredi risarciti
Un uomo della provincia di Bologna rimase ferito e paralizzato 32 anni fa. Morto lui nel 2015 per altre cause, gli eredi vincono la causa contro il Comune
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile