laRegione
i-killer-di-khashoggi-vivono-nel-lusso-a-riad
Una manifestazione e un cartello per ricordare l’omicidio di Khashoggi (Keystone)
arabia saudita
30.12.21 - 19:17
Aggiornamento : 19:47

‘I killer di Khashoggi vivono nel lusso a Riad’

Secondo il Guardian, almeno tre condannati per l’omicidio del giornalista in Turchia risiedono e lavorano ‘in alloggi a sette stelle’

Ansa, a cura de laRegione

Almeno tre membri del commando saudita condannato per l’omicidio di Jamal Khashoggi in Turchia vivono e lavorano “in alloggi a sette stelle” all’interno di un complesso di sicurezza gestito dal governo a Riad.

Lo ha riferito una fonte collegata ai vertici dell’intelligence saudita che ha parlato con due testimoni, riporta il Guardian.

I killer del giornalista del Washington Post, critico del regime di Riad e ucciso nel consolato di Istanbul, erano stati condannati all’ergastolo. Ma stando a questa nuova rivelazione, stanno scontando la loro pena in condizioni di agio con la possibilità di ricevere visite periodiche dei familiari: in netto contrasto con le assicurazioni della corte saudita e del potente erede al trono Mohammed bin Salman che i responsabili dell’omicidio avrebbero subito una punizione esemplare.

Questi sviluppi rendono ancora più fitta la trama del caso Khashoggi, su cui – ricorda il Guardian – aleggia ancora il mistero dell’uomo arrestato dalla polizia francese su mandato della Turchia a inizio di dicembre e inizialmente identificato come membro di un’altra squadra coinvolta nell’omicidio. L’uomo subito dopo era stato scarcerato perché, nella versione di Parigi, si era trattato di uno scambio di persona.

Secondo Ankara, invece, la sua liberazione è avvenuta per motivi politici all’indomani della visita di Emmanuel Macron a bin Salman a Riad, la prima di un leader occidentale dopo l’omicidio Khashoggi, avvenuto nell’ottobre del 2018.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
arabia saudita giornalista guardian jamal khashoggi mohammad bin salman riad turchia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
2 ore
Armi nucleari, Giappone e Usa chiedono trasparenza alla Cina
I due Paesi stanno limando gli ultimi dettagli di una proposta che conduca Pechino a un maggiore impegno per il disarmo dei propri arsenali
Estero
2 ore
Sudafrica: ancora devastanti inondazioni sulla costa Est
Il mese scorso circa 500 persone erano già state costrette ad abbandonare le loro case
Estero
2 ore
Francia, accuse di violenza sessuale per il neoministro Abad
Il politico smentisce: ‘Queste voci riferiscono di atti o gesti che mi sarebbero semplicemente impossibili a causa del mio handicap’
Estero
2 ore
Tempesta in Germania, un morto e quasi 60 feriti
Particolarmente colpita la Renania Settentrionale-Vestfalia: un tornado ha attraversato Paderborn ferendo 43 persone venerdì
Estero
3 ore
Afghanistan, da oggi le conduttrici in tv a volto coperto
Ieri si erano ribellate all’ordine dei Talebani di nascondere il viso, ma ‘l’emittente ha subito pressioni’
Confine
5 ore
Carrozza a soqquadro: soppresso un treno diretto a Chiasso
Quattordici giovani, tra i 15 e i 21 anni, sono stati denunciati ieri dai carabinieri
Estero
LIVE
Esplosioni nelle regioni di Kiev e Zhytomyr
Nel frattempo il parlamento ucraino ha approvato l’estensione della legge marziale fino al 23 agosto. Segui il live de laRegione
Estero
7 ore
Anthony Albanese promette di riparare l’immagine dell’Australia
Il neoeletto primo ministro laburista vuole puntare sulla politica climatica. Su questo aspetto il Paese viene spesso considerato in ritardo.
Estero
8 ore
Vaiolo delle scimmie: 92 casi confermati in 12 Paesi
Lo segnala l’Organizzazione mondiale della sanità. Si tratta di zone dove la malattia non è endemica.
Confine
8 ore
Un carro attrezzi per rimuovere solo... le vetture straniere
L’obiettivo è costringere principalmente i ticinesi a pagare le multe per divieto di sosta. Lo propone Alessandro Rapinese, candidato a sindaco di Como.
© Regiopress, All rights reserved