laRegione
cina-usa-guerre-stellari-sui-satelliti-di-musk
Il decollo dello Space X Falcon 9 (Keystone)
28.12.21 - 19:54

Cina-Usa, guerre stellari sui satelliti di Musk

Pechino accusa: ‘Collisione sfiorata con la nostra stazione spaziale’

Ansa, a cura de laRegione

Riaffiorano le tensioni tra Cina e Stati Uniti, ma questa volta non sono la geopolitica o l’interscambio commerciale a infastidire Pechino bensì l’invasione dello spazio da parte del miliardario Elon Musk, che con i suoi satelliti metterebbe a rischio la vita degli astronauti cinesi in orbita nella stazione Tiangong. Pechino ha infatti accusato oggi Washington di condotta irresponsabile e pericolosa a causa di due “incontri ravvicinati” tra la Tiangong e i satelliti della società Starlink del fondatore della Tesla.

In particolare, secondo una nota consegnata questo mese dal governo cinese all’agenzia spaziale dell’Onu, la nuova stazione spaziale cinese è stata costretta ad effettuare manovre di emergenza per evitare la collisione con i satelliti del futuro servizio Internet Starlink in due occasioni: a luglio e ottobre di quest’anno. Gli incidenti, sottolinea la nota cinese, “hanno messo in pericolo la vita o la salute degli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Cinese". Sull’argomento è intervenuto oggi anche il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, secondo il quale "gli Stati Uniti ignorano i loro obblighi ai sensi dei trattati internazionali, ponendo una seria minaccia alla vita e alla sicurezza degli astronauti”.

Starlink e SpaceX

La Starlink, una divisione della società SpaceX di Musk, gestisce attualmente una costellazione di quasi 2.000 satelliti (a regime saranno 12.000) che mira a fornire l’accesso a Internet a livello globale. Il servizio consente una connessione ad alta velocità senza passare per infrastrutture terrestri e ha l’obiettivo di servire le aree più remote del pianeta non coperte da connessione: è già operativo, anche se in fase beta, e anche in Italia si registrano le prime attivazioni.


Elon Musk (Keystone)

La SpaceX è una società privata, ma la Cina sostiene nella sua nota che i membri del Trattato sullo spazio extra-atmosferico (‘Outer Space Treaty’) - il fondamento del diritto spaziale internazionale - sono anche responsabili delle azioni delle loro entità non governative.

Da parte sua, la SpaceX non ha risposto ad una richiesta di commenti sulla questione. Intanto, la nota di Pechino ha suscitato critiche sui social media cinesi nei confronti di Musk, tanto che un hashtag sull’argomento pubblicato sulla piattaforma Weibo (il Twitter cinese) ha collezionato oggi 90 milioni di visualizzazioni. Il miliardario americano è un personaggio molto ammirato nel Paese, ma sembra che molti nel cyberspazio questa volta abbiano preso le difese del governo. Musk vende decine di migliaia di auto elettriche in Cina ogni mese e un utente ha commentato: “Preparatevi a boicottare la Tesla", riecheggiando un sentimento diffuso in Cina rispetto ai marchi stranieri, percepiti come contrari agli interessi nazionali. "È buffo che i cinesi acquistino le Tesla, contribuendo con ingenti somme di denaro in modo che Musk possa lanciare Starlink che poi quasi si schianta contro la stazione spaziale cinese”, ha commentato un altro utente.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Armi nucleari, Giappone e Usa chiedono trasparenza alla Cina
I due Paesi stanno limando gli ultimi dettagli di una proposta che conduca Pechino a un maggiore impegno per il disarmo dei propri arsenali
Estero
1 ora
Sudafrica: ancora devastanti inondazioni sulla costa Est
Il mese scorso circa 500 persone erano già state costrette ad abbandonare le loro case
Estero
1 ora
Francia, accuse di violenza sessuale per il neoministro Abad
Il politico smentisce: ‘Queste voci riferiscono di atti o gesti che mi sarebbero semplicemente impossibili a causa del mio handicap’
Estero
2 ore
Tempesta in Germania, un morto e quasi 60 feriti
Particolarmente colpita la Renania Settentrionale-Vestfalia: un tornado ha attraversato Paderborn ferendo 43 persone venerdì
Estero
2 ore
Afghanistan, da oggi le conduttrici in tv a volto coperto
Ieri si erano ribellate all’ordine dei Talebani di nascondere il viso, ma ‘l’emittente ha subito pressioni’
Confine
4 ore
Carrozza a soqquadro: soppresso un treno diretto a Chiasso
Quattordici giovani, tra i 15 e i 21 anni, sono stati denunciati ieri dai carabinieri
Estero
LIVE
Esplosioni nelle regioni di Kiev e Zhytomyr
Nel frattempo il parlamento ucraino ha approvato l’estensione della legge marziale fino al 23 agosto. Segui il live de laRegione
Estero
6 ore
Anthony Albanese promette di riparare l’immagine dell’Australia
Il neoeletto primo ministro laburista vuole puntare sulla politica climatica. Su questo aspetto il Paese viene spesso considerato in ritardo.
Estero
7 ore
Vaiolo delle scimmie: 92 casi confermati in 12 Paesi
Lo segnala l’Organizzazione mondiale della sanità. Si tratta di zone dove la malattia non è endemica.
Confine
7 ore
Un carro attrezzi per rimuovere solo... le vetture straniere
L’obiettivo è costringere principalmente i ticinesi a pagare le multe per divieto di sosta. Lo propone Alessandro Rapinese, candidato a sindaco di Como.
© Regiopress, All rights reserved