laRegione
il-governo-polacco-spia-gli-oppositori
Protesta anti-governativa in Polonia (Keystone)
28.12.21 - 19:34

‘Il governo polacco spia gli oppositori’

La denuncia dell’ex presidente del Consiglio europeo Donald Tusk: ‘È la più grande crisi democratica del Paese dalla fine del comunismo’

Un attacco alla democrazia polacca. A denunciarlo è il capo dell’opposizione Donald Tusk, che rilancia i report sul presunto spionaggio di oppositori da parte del governo di Varsavia tramite lo spyware Pegasus. “È la più grande crisi per la democrazia” in Polonia dalla fine del comunismo, ha affermato senza mezzi termini l’ex presidente del Consiglio Ue che ora dirige il partito Piattaforma civica.

La scorsa settimana Citizen Lab, un’organizzazione di monitoraggio sulla cyber-sicurezza basata in Canada, ha affermato che Pegasus sarebbe stato utilizzato per prendere di mira figure di spicco dell’opposizione, con i media locali che ora parlano di un “Watergate polacco”. “Questo non ha precedenti nella nostra storia”, ha denunciato Tusk, aggiungendo: “È la più grande e profonda crisi per la nostra democrazia dal 1989”. Il leader di Piattaforma civica ha chiesto un’indagine parlamentare sulle accuse secondo cui Pegasus sia stato usato contro Krzysztof Brejza, un membro del suo partito che ha coordinato la campagna elettorale del 2019.


Donald Tusk (Keystone)

Citizen Lab ha riferito che lo spyware – creato dall’azienda israeliana Nso e già al centro di una bufera quest’anno per le accuse rivolte a vari governi di averlo usato per intercettare attivisti, giornalisti, avvocati e politici – sarebbe stato utilizzato anche contro Roman Giertych, un avvocato coinvolto in casi contro il partito populista Pis al potere, e Ewa Wrzosek, magistrato e figura dell’opposizione. Il primo ministro Mateusz Morawiecki ha affermato di non essere a conoscenza di alcuna intercettazione ma ha aggiunto che, se il fatto fosse confermato, potrebbe rivelarsi opera di servizi segreti stranieri.

Da parte sua Stanislaw Zaryn, portavoce del ministero responsabile dei servizi segreti, ha assicurato che le accuse secondo cui i servizi polacchi “usano questi metodi per fini politici sono false”. Zaryn non ha confermato né smentito che la Polonia abbia utilizzato Pegasus, ma ha affermato che il “lavoro operativo” in patria può essere svolto solo su richiesta del procuratore generale e dopo un ordine del tribunale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
comunismo democrazia donald tusk europa oppositori pegasus polonia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
39 min
Covid, quindicimila decessi in una settimana
Per il direttore dell’Oms Tedros Ghebreyesus, una ‘situazione inaccettabile ora che abbiamo gli strumenti per prevenire le infezioni’
Italia
57 min
Secca del Po, ‘il peggio è passato, ma ora si deve agire’
Lo afferma Alessandro Bratti, segretario generale dell’Autorità distrettuale del Fiume Po: ‘Interventi strutturali non più procrastinabili’
Germania
1 ora
Una chiatta in avaria blocca il Reno a Magonza
L’imbarcazione si è arenata non lontano dalla strettoia di Kaub, punto cruciale per la navigazione fluviale
Germania
4 ore
Saluto nazista agli atleti: arrestato un addetto sicurezza
Presa di mira la delegazione israeliana che si stava recando verso il monumento alla memoria dei compatrioti uccisi dai terroristi nel 1972
Estero
9 ore
La Corea del Nord ha lanciato due missili da crociera
Lo ha reso noto il ministero della Difesa di Seul. Si tratta del primo test missilistico da settimane
Estero
21 ore
Il Pd vara le liste tra le polemiche
Delusione degli ex renziani, epurati da Letta. Cirinnà dice no, poi ci ripensa. Il segretario parla di rinnovamento
taiwan
22 ore
Gli Usa testano missile nucleare a lungo raggio nel Pacifico
Il ministero della Difesa di Taipei ha rilevato 5 navi e 17 caccia cinesi intorno all’isola, con 10 jet che hanno volato attraverso la linea mediana
la guerra in ucraina
22 ore
Colpita un’altra base in Crimea. Putin contro gli Usa
Giovedì vertice tra Zelensky, Erdogan e Guterres a Leopoli. La rivendicazione però non arriva, se non da canali non ufficiali
Estero
23 ore
Una svizzera muore durante una festa techno illegale
Le cause della morte sono oggetto di un’inchiesta. All’evento, organizzato via Telegram, non ci sarebbero state né misure di sicurezza né sanitarie
Estero
1 gior
Roma dà l’addio a Piero Angela. Alberto: ‘Come Leonardo in casa’
Si è svolta oggi la cerimonia funebre laica per l’amatissimo divulgatore scientifico italiano
© Regiopress, All rights reserved