laRegione
rinviate-le-elezioni-in-libia
Una protesta di piazza a Tripoli (Keystone)
22.12.21 - 22:30
Aggiornamento : 22:49

Rinviate le elezioni in Libia

Caos nel Paese: saltata la data del 24 dicembre, ora si tenta di recuperare il 24 gennaio

Ansa, a cura de laRegione

Ormai, da giorni, nessuno credeva più che le elezioni in Libia si sarebbero tenute come previsto il 24 dicembre. Ma l’annuncio del Parlamento che ha ufficializzato il rinvio sottolineando che “è impossibile farle ora”, apre nuovi preoccupanti scenari nel processo di stabilizzazione del Paese. E rischia di far sprofondare la Libia in una nuova spirale di violenze e divisioni.

Se da un lato infatti l’Autorità elettorale libica ha proposto al Parlamento di tenere le elezioni presidenziali tra un mese, il prossimo 24 gennaio, dall’altra ha puntato l’indice contro “l’inadeguatezza delle norme elettorali, in particolare nella capacità dell’Autorità stessa di ammettere una candidatura o respingerla”.

I candidati

Il riferimento implicito è alle tre candidature considerate più dirimenti nello scenario polito del Paese, avvelenato da un decennio di guerra civile a intermittenza. Khalifa Haftar, inviso nell’ovest dopo la fallita offensiva su Tripoli del 2019, candidato bocciato e poi riammesso in appello. Come il figlio di Gheddafi, Saif al Islam, che il padre considerava suo delfino politico, tutt’ora sotto i riflettori della Corte penale internazionale per crimini di guerra. C’è poi il premier del governo transitorio, Abdul Hamid Dbeibah, che assumendo il ruolo si era impegnato a non candidarsi, promessa che non ha mantenuto aprendo una sequela di obiezioni anche da parte della comunità internazionale.

Tre candidature che, in caso di vittoria, avrebbero molto probabilmente scatenato una sfilza di ricorsi, conditi da scontri armati tra le diverse fazioni, con le milizie sempre pronte a dare sfoggio di forza. Nelle ultime settimane quelle vicine ad Haftar sono tornate a bloccare i terminal del petrolio, mentre quelle della capitale sono sfilate con i carri armati dopo giorni e giorni di tensione che avevano fatto temere addirittura un golpe.

Riunione dopo Natale

In attesa della conferma su una nuova data elettorale, la tensione rischia di salire già il 27 con una riunione del Parlamento che potrebbe porre fine al governo di transizione, il cui mandato scade il 24 dicembre. Sarebbe da leggere in questo contesto l’incontro a sorpresa a Bengasi tra l’ex potente ministro dell’Interno, Fathi Bashagha, l’ex vicepremier Ahmed Omar Maitiq e Haftar, conclusosi con un comunicato congiunto che sancisce la nascita di un coordinamento tra i tre, che punterebbero a far saltare Dbeibah. Gli Stati Uniti ammoniscono: “Non è il momento per azioni unilaterali o dispiegamenti armati che rischiano di provocare un’escalation e conseguenze indesiderate dannose per la sicurezza e l’incolumità dei libici. Ribadiamo l’appello della missione Onu in Libia affinché i dissensi su questioni politiche o militari emergenti vengano risolti senza ricorrere alla violenza”, ha sottolineato l’inviato speciale e ambasciatore degli Stati Uniti in Libia, Richard Norland.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
africa elezioni generale haftar libia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
24 min
Biden: 13 Paesi in piano Indo-Pacifico. Aiuto a Taiwan se invasa
Il presidente Usa ha inoltre affermato che si sta considerando l’abolizione di alcuni dazi commerciali sulla Cina
la strage di capaci: 1992-2022
3 ore
‘La mafia li uccideva, poi rubava le loro parole’
A trent’anni dalla morte di Falcone restano l’orgoglio e le ferite di chi ha lottato per la verità
Estero
15 ore
Armi nucleari, Giappone e Usa chiedono trasparenza alla Cina
I due Paesi stanno limando gli ultimi dettagli di una proposta che conduca Pechino a un maggiore impegno per il disarmo dei propri arsenali
Estero
15 ore
Sudafrica: ancora devastanti inondazioni sulla costa Est
Il mese scorso circa 500 persone erano già state costrette ad abbandonare le loro case
Estero
15 ore
Francia, accuse di violenza sessuale per il neoministro Abad
Il politico smentisce: ‘Queste voci riferiscono di atti o gesti che mi sarebbero semplicemente impossibili a causa del mio handicap’
Estero
15 ore
Tempesta in Germania, un morto e quasi 60 feriti
Particolarmente colpita la Renania Settentrionale-Vestfalia: un tornado ha attraversato Paderborn ferendo 43 persone venerdì
Estero
16 ore
Afghanistan, da oggi le conduttrici in tv a volto coperto
Ieri si erano ribellate all’ordine dei Talebani di nascondere il viso, ma ‘l’emittente ha subito pressioni’
Confine
18 ore
Carrozza a soqquadro: soppresso un treno diretto a Chiasso
Quattordici giovani, tra i 15 e i 21 anni, sono stati denunciati ieri dai carabinieri
Estero
20 ore
Esplosioni nelle regioni di Kiev e Zhytomyr
Nel frattempo il parlamento ucraino ha approvato l’estensione della legge marziale fino al 23 agosto. Segui il live de laRegione
Estero
20 ore
Anthony Albanese promette di riparare l’immagine dell’Australia
Il neoeletto primo ministro laburista vuole puntare sulla politica climatica. Su questo aspetto il Paese viene spesso considerato in ritardo.
© Regiopress, All rights reserved