laRegione
denuncia onu
21.12.21 - 20:58

‘Migranti picchiati e costretti a pagare l’acqua in Bielorussia’

Le Nazioni unite contro Minsk e Varsavia: ‘Accesso vietato al nostro team’

Ansa, a cura de laRegione
migranti-picchiati-e-costretti-a-pagare-l-acqua-in-bielorussia
Migranti in fila al confine tra Polonia e Bielorussia (Keystone)

Picchiati, minacciati, costretti a pagare cifre esorbitanti per cibo e acqua, forzati a passare il confine con la Polonia dai soldati della Bielorussia. Sono le gravi accuse raccolte da un team dell’Onu in Polonia a cui le autorità di Minsk, denunciano oggi le Nazioni Unite, hanno impedito l’accesso alle zone ‘calde’ del confine.

I migranti hanno “descritto condizioni terribili su entrambi i lati della frontiera“, ha detto a Ginevra Elizabeth Throssell, portavoce dell’ufficio per i diritti umani dell’Onu. La maggioranza di quelli che gli esperti del team sono riusciti ad ascoltare in Polonia "ha affermato che, "mentre si trovava in Bielorussia, è stata picchiata o minacciata dalle forze di sicurezza. Ha anche riferito che le forze di sicurezza bielorusse hanno costretto le persone ad attraversare il confine”. Inoltre “diversi intervistati hanno raccontato che le forze di sicurezza bielorusse hanno chiesto somme esorbitanti” per cibo e acqua. "Chiediamo alla Bielorussia di condurre indagini complete su queste inquietanti accuse e di porre immediatamente fine a tali pratiche”, ha detto Throssell.


Pasti caldi a Grodno, a pochi passi dal confine (Keystone)

Indagini al confine

Il team dell’Onu che ha condotto le interviste è stato in Polonia dal 29 novembre al 3 dicembre scorsi. Alla squadra, inviata per indagare sulla crisi dei migranti al confine non è stato concesso l’accesso in parte neppure in Polonia: al team dell’ufficio per i diritti delle Nazioni Unite “non è stato permesso di entrare nell’area di confine riservata", ha denunciato ai giornalisti Throssell. "Esortiamo le autorità di entrambi i paesi a consentire l’accesso alle aree di confine per i diritti umani e gli attori umanitari, giornalisti, avvocati e rappresentanti della società civile e a fermare le pratiche che mettono a rischio i rifugiati e altri migranti”, ha poi detto la portavoce dell’Alto commissariato.

Polonia e Bielorussia dovrebbero inoltre condurre “indagini tempestive, indipendenti e approfondite, per garantire che le loro forze di sicurezza rispettino pienamente gli obblighi in materia di diritti umani”, ha aggiunto evocando la situazione disperata di migranti e rifugiati al confine. In migliaia si sono accampati in Bielorussia per settimane, spesso in condizioni difficilissime, sperando di entrare nell’Unione europea. I Paesi occidentali accusano la Bielorussia di aver facilitato l’afflusso di migranti come ritorsione alle sanzioni imposte al regime per la repressione dell’opposizione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Europa
1 ora
Crisi energetica: con gasdotto Grecia-Bulgaria nuova era Ue
L’Ue, ha sottolineato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, ha sostenuto il progetto “sia finanziariamente che politicamente”
Estero
1 ora
Falle Nord Stream in zona discarica armi chimiche
Ma è probabile che l’effetto delle perdite di gas sulle armi chimiche sia minimo, poiché sono sepolte a diversi chilometri
Italia
4 ore
Prega sulla tomba del padre per 33 anni, ma non è lui
Al cimitero in Abruzzo. La scoperta da parte di una donna di 61 anni nel momento della traslazione della salma nell’ossario.
Estero
8 ore
‘Rascismo’: il fascismo russo che piace a Putin
L’ideologia del Cremlino ha una robusta matrice intellettuale nella storia del Paese e condensa alcune caratteristiche classiche dell’estrema destra
Estero
23 ore
Il proclama di Putin: ‘Le regioni annesse nostre per sempre’
Al Cremlino in corso la cerimonia di firma dei trattati di annessione alla Russia delle regioni ucraine in cui si son tenuti i referendum-farsa pro Mosca
la guerra in ucraina
1 gior
Quarta falla nel Nord Stream, la Nato in allerta
‘Risponderemo ad attacchi’. Mosca: ‘Non si sa se sarà riavviato’
Estero
1 gior
Putin sfida il mondo e annette i territori ucraini
La firma al Cremlino. Dopo Polonia e Paesi baltici, anche la Finlandia chiude i confini ai russi. L’esodo di chi non vuole andare in guerra prosegue a est
Confine
1 gior
Sacerdote ciadiano trovato morto a Bresso. Era giunto da Locarno
Del religioso si erano perse le tracce da diversi giorni. Il suo corpo senza vita era appeso a una recinzione nei pressi del camposanto
Estero
1 gior
I soldati russi al telefono: ‘Guerra inutile, pretesto falso’
Dalle intercettazioni verificate, tradotte e pubblicate dal Nyt emerge il morale a terra delle truppe e le critiche a Putin per l’invasione dell’Ucraina
Stati Uniti d’America
2 gior
In Florida devastazione e milioni di persone senza elettricità
Gli effetti dell’uragano Ian, uno dei più violenti mai abbattutosi sugli Usa, con venti a 240 chilometri orari
© Regiopress, All rights reserved