laRegione
macron-boccia-i-tamponi-per-chi-si-muove-in-europa
Emmanuel Macron e Olaf Scholz avanti insieme (Keystone)
coronavirus
17.12.21 - 19:57
Aggiornamento : 20:40

Macron boccia i tamponi per chi si muove in Europa

Parigi e Berlino d‘accordo. La Germania potrebbe prevedere i tamponi solo per chi arriva dal Regno Unito. Intanto aumentano le restrizioni in molti Paesi

Ats, a cura de laRegione

“Non prevediamo di introdurre test Covid all’interno dell’Ue, perché noi siamo attaccati al buon funzionamento dello spazio comune“. Al termine del confronto tra i leader al Consiglio europeo, Emmanuel Macron blinda l’asse franco-tedesco contro l’obbligo di tamponi per gli arrivi dai Paesi Ue, che segnerà le festività natalizie in Italia, oltre che in Grecia, Portogallo e Irlanda. "La libertà di movimento in Europa è importante”, gli ha fatto eco poco dopo il neocancelliere tedesco Olaf Scholz. E sulle nuove restrizioni, ha chiosato, "stiamo seguendo le orme della Francia”.

Una decisa presa di distanza dalla scelta dell’Italia, fortemente difesa davanti agli altri Paesi membri dal premier Mario Draghi, che ha ribadito la necessità di mantenere la “cautela“. Gli eventuali test anti-Covid potrebbero essere imposti solo "verso Paesi terzi”, ha spiegato ancora il presidente francese. A partire dal Regno Unito, dove la variante Omicron è sempre più diffusa - e in Scozia ormai dominante, secondo la premier Nicola Sturgeon - e oggi si è registrato un nuovo record di oltre 93 mila contagi, mentre l’Irlanda annuncia un coprifuoco alle 20 per bar e ristoranti. Una stretta di Berlino sugli arrivi da oltremanica potrebbe arrivare nelle prossime ore, su pressione dei Laender più colpiti come la Baviera, e non si esclude anche un obbligo di quarantena. Per il nuovo ministro della Salute, Karl Lauterbach, una quinta ondata con il nuovo ceppo è inevitabile e sarà "massiccia”.

Nuove limitazioni

Limitazioni ai viaggi sono attese anche dalla Danimarca, che ha annunciato la chiusura di cinema, teatri e sale da concerto. A Bruxelles, l’irritazione di fronte a un’Europa in ordine sparso sulle restrizioni interne rimane. A quanto si è appreso, i vertici Ue auspicano nel giro di poche settimane un ritorno alla “normalità", magari già dopo le feste. La scadenza dell’obbligo di tamponi imposto dalla Grecia, il 10 gennaio, potrebbe essere un orizzonte. Mentre quella prevista dall’Italia, alla fine del mese prossimo, alle istituzioni europee appare al di là dell’esigenza di scelte “proporzionate” all’attuale livello dell’emergenza. Del resto, la parola chiave a Bruxelles è quella di "salvare il green pass europeo”: per questo, entro Natale la Commissione intende approvare una direttiva per rendere il documento vincolante, con una validità di 9 mesi dall’ultima vaccinazione. E intanto, Atene ha ammorbidito il contenuto delle sue restrizioni ai viaggi, in vigore da domenica, annunciando che saranno ammessi anche i test rapidi e non solo quelli molecolari, come previsto inizialmente.

Intanto, in tutta Europa crescono ancora le restrizioni in vista del Natale. In Austria il via libera ai cenoni riguarda solo gli immunizzati, che potranno però riunirsi in gruppi di massimo 10 persone - per gli eventi con più commensali è previsto invece l’obbligo di tampone -, mentre i no vax resteranno in lockdown, anche se dal 24 al 26 dicembre e la notte di Capodanno potranno lasciare le proprie case per “visitare una persona cara”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
3 ore
Gli hacker russi ‘dichiarano guerra’ a dieci Paesi ‘russofobi’
Il collettivo filorusso Killnet ha iniziato con l’attacco al sito della polizia italiana. Nel mirino anche Usa, Germania, Regno Unito e gli Stati baltici
Francia
4 ore
Francia, Elisabeth Borne è la prima donna premier dopo 30 anni
La ministra del Lavoro è stata nominata oggi dal presidente Macron. Succede a Jean Castex appena dimessosi
Stati Uniti
4 ore
Il killer di Buffalo ha risparmiato un cliente bianco scusandosi
La scena è stata immortalata nel video pubblicato su Twitch (poi rimosso) da Payton Gendron, il 18enne suprematista autore della strage a sfondo razziale
Estero
5 ore
Francia, si è dimesso il premier Castex, pronta Elisabeth Borne
Pochi dubbi sull’imminente nomina a primo ministro dell’attuale ministra del Lavoro, che sarebbe la prima donna in carica dopo 30 anni
Estero
5 ore
Crisi Covid in Corea del Nord, Kim Jong-Un mobilita l’Esercito
Il leader nordcoreano ha contestato la reazione del suo gabinetto e ordinato la mobilitazione di medici ed attrezzature sanitarie dell’Esercito popolare
Estero
6 ore
Abusi in coppia su 13enne, condannata attrice di Doctor Strange
Zara Phythian e il marito Vitkor Marke sono stati condannati a 8 e 14 anni di carcere per aver abusato di una ragazza adolescente
Estero
7 ore
La Svezia farà richiesta di adesione alla Nato
Lo ha comunicato la premier Magdalena Andersson. Quasi tutti i partiti svedesi hanno dato il loro appoggio. Contrari Sinistra e Verdi
Estero
8 ore
Somalia, partner internazionali salutano il nuovo presidente
L’elezione di ieri di Hassan Sheickh Mohamud è avvenuta dopo mesi di instabilità politica e attacchi di matrice jihadista, a cui si aggiunge la siccità
Estero
8 ore
Hacker filorussi attaccano il sito della polizia italiana
Il collettivo ‘Killnet’ ha dichiarato ‘guerra’ a 10 Paesi. Nei giorni scorsi avrebbero colpito alcuni siti istituzionali e provato a bloccare l’Eurovision
Estero
13 ore
Caldo da record: a Nuova Delhi raggiunti i 49,2 gradi
Da settimane la severa ondata di calore sta colpendo il Nord dell’India e il Pakistan. Gravi le conseguenze per l’agricoltura
© Regiopress, All rights reserved