laRegione
cina-la-democrazia-usa-e-un-arma-di-distruzione-di-massa
Keystone
11.12.21 - 13:55
Aggiornamento: 14:32

Cina: ‘La democrazia Usa è un’arma di distruzione di massa’

Pechino, esclusa dal vertice virtuale di due giorni conclusosi ieri, accusa Biden di “alimentare le divisioni ideologiche dell’era della Guerra Fredda”

La democrazia degli Stati Uniti è “un’arma di distruzione di massa”: è l’ultimo attacco della Cina in risposta al vertice per la democrazia organizzato dal presidente Joe Biden con il proposito di rilanciare la sfida, insieme agli alleati, contro i regimi autocratici.

Pechino è stata esclusa dal vertice virtuale di due giorni conclusosi ieri, insieme a paesi come Russia e Ungheria, che invece ha visto la presenza di Taiwan, e ha lanciato una campagna rabbiosa, presentando prima il suo libro bianco sulla democrazia dal titolo “Cina: la democrazia che funziona” e poi un contro summit che dovrebbe chiudersi il 15 dicembre, accusando Biden “di alimentare le divisioni ideologiche dell’era della Guerra Fredda”.

“La democrazia è diventata a lungo un’arma di distruzione di massa utilizzata dagli Usa per interferire in altri paesi“, ha rilanciato un portavoce del ministero degli esteri in una dichiarazione online, che ha anche accusato Washington di aver “istigato rivoluzioni colorate” all’estero. Il vertice di Biden è stato organizzato per "tracciare linee di pregiudizio ideologico, strumentalizzare e armare la democrazia, e incitare alla divisione e al confronto”. Invece, Pechino ha promesso di "resistere risolutamente e di opporsi a tutti i tipi di pseudo-democrazie”.

La Cina, in una campagna martellante avviata all’inizio del mese, ha rivendicato la superiorità del suo modello di “democrazia pienamente procedurale” rispetto a quella fallimentare degli Usa. Il libro bianco ha sostenuto la tesi che il suo sistema funzioni meglio di quello americano perché non è solo uno schema di regole, ma anche un modello che punta al risultato finale: il benessere di tutti.

La democrazia non è tale se non porta benefici pratici, con un’impostazione che giustifica i mezzi pur di raggiungere il fine: vista da Pechino è la risposta migliore per ribattere alle critiche dell’Occidente.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cina democrazia usa vertice
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Boris Johnson al Parlamento: il Governo va avanti nel suo lavoro
Il premier inglese, nonostante la raffica di dimissioni in seguito al caso Pincher, è deciso a restare al suo posto
Estero
2 ore
Malta, il killer di Caruana: pagato per ucciderla, solo affari
L’assassino della giornalista maltese, morta per un’autobomba nel 2017, ha spiegato il suo ruolo di sicario prezzolato in un’intervista con la Reuters
Regno Unito
3 ore
Proseguono le defezioni nel governo di Boris Johnson
Dopo le dimissioni, ieri, di due ministri senior per il caso Pincher, oggi lascia Robin Walker, viceministro per gli Standard della Scuola
Estero
4 ore
È morto il segretario generale dell’Opec Muhammad Barkindo
Il 63enne è deceduto improvvisamente. Era alla testa dell’organizzazione dal 2016
Estero
5 ore
Marmolada: proseguono le ricerche con i droni
La frana di ghiaccio aveva travolto gli alpinisti domenica. Alcuni soccorritori potrebbero tornare sul posto giovedì per l’intervento ‘vista e udito’
Estero
6 ore
Alpinista precipita per 400 metri e muore sull’Ortles
La vittima è un turista della Repubblica Ceca. L’incidente è avvenuto verso le 5.30 di questa mattina.
Estero
7 ore
Estradato Morabito: il boss dovrà scontare 30 anni
Il 56enne si trovava in Brasile. È considerato uno dei più importanti trafficanti di droga al mondo.
Estero
7 ore
Dopo gli scandali, Johnson nomina due nuovi ministri
Steve Barclay sarà capo gabinetto di Downing Street. Nadhim Zhawi avrà il ruolo di cancelliere dello Scacchiere.
Regno Unito
17 ore
Johnson travolto dagli scandali, il governo perde pezzi
Lasciano altri due ministri di peso. A far traboccare la goccia le accuse al premier di aver mentito sulle molestie attribuite all’alleato Pincher
Estero
17 ore
Sparatoria in Illinois, il bilancio delle vittime sale a 7 morti
Una persona è morta in ospedale in seguito alle ferite riportate, secondo quanto riferito dalla NBC Chicago.
© Regiopress, All rights reserved