laRegione
28.11.21 - 20:49
Aggiornamento: 29.11.21 - 08:17

Frontex, sorvoli per evitare altri morti nella Manica

Vertice sui migranti senza il Regno Unito, ma Parigi tende la mano: ‘Lavoriamo tutti assieme’

Ansa, a cura de laRegione
frontex-sorvoli-per-evitare-altri-morti-nella-manica
Pattugliamenti nella Manica (Keystone)

Un aereo dell’agenzia europea delle frontiere, Frontex, dal primo dicembre a sorvegliare la Manica per evitare che il braccio di mare che separa la Gran Bretagna dall’Europa diventi - dopo il Mediterraneo - un nuovo cimitero di migranti: è la decisione concreta emersa dalla riunione europea convocata a Calais dopo la strage di mercoledì scorso, quando 27 persone sono annegate in un’imbarcazione di fortuna partita proprio da quel porto e diretta verso le coste inglesi. Il dispositivo europeo “potrà aiutare giorno e notte le polizie francese, olandese e belga“ nella lotta al traffico dei famigerati "passeur”, secondo quanto annunciato alla fine della riunione dal ministro dell’Interno francese, Gérald Darmanin parlando di “troppi morti” nel Canale: "Una situazione inaccettabile”, ha detto.

Lo stesso Darmanin, molto duro con i britannici al punto da annullare l’invito alla riunione diretto alla sua omologa Priti Patel in segno di protesta con il governo di Londra, ha lanciato segnali di pace auspicando di “lavorare“ con “gli amici britannici” per gestire meglio il flusso migratorio sulla Manica ma, ha precisato, "in una situazione di parità”. L’annullamento dell’invito alla ministra britannica era stato deciso dopo la lettera - definita “inaccettabile” da Parigi - con la quale il primo ministro britannico Boris Johnson chiedeva alla Francia di "riprendere indietro i migranti che arrivano sulle coste della Gran Bretagna”.


Manifestazione pro-migranti (Keystone)

Alla riunione di Calais, quindi, erano presenti i ministri dell’Interno di Germania, Olanda e Belgio, con la Commissaria europea agli Affari interni e i direttori di Frontex, l’agenzia delle frontiere, e di Europol. “Non è stata una riunione anti-inglese - ha voluto sottolineare Darmanin - era filoeuropea“. Nella dichiarazione finale congiunta, Germania, Belgio, Olanda e Francia fanno sapere di voler “rafforzare la cooperazione operativa” contro il traffico di migranti ma anche di “migliorare la cooperazione congiunta con la Gran Bretagna”. "Dobbiamo lavorare con i nostri amici britannici - ha sottolineato Darmanin - e dire loro alcune cose: prima di tutto, di aiutarci collettivamente a lottare meglio contro i passeur, ci mancano informazioni, ad esempio le risposte non sempre arrivano in tempo alle domande della polizia francese”. Ma bisogna anche andare più a monte, ha sottolineato il ministro francese, “lottando contro l’attrattività inglese” che circola fra i migranti, possibile in particolare grazie a "un mercato del lavoro in base al quale si può lavorare senza carta d’identità: non ci sono più strade legali - ha rincarato - per chiedere l’asilo in Inghilterra”.


I corpi seppelliti di alcuni migranti a Calais (Keystone)

Gli ha fatto eco il segretario di stato all’Asilo e alla Migrazione belga Sammy Mahdi, chiedendosi “perché così tante persone vogliono arrivare in Gran Bretagna e vedono la Gran Bretagna come l’eldorado? Bisogna progredire in modo molto più rapido per garantire che questi drammi non si verifichino perché addossarsi l’un l’altro la colpa non serve a niente". Per i tedeschi, Stephan Mayer, segretario di Stato parlamentare al ministero federale dell’Interno, ha definito “urgente" l’adozione di un accordo fra l’Unione europea e la Gran Bretagna” sulle migrazioni, invocando un "accordo post-Dublino fra l’Ue e la Gran Bretagna”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Confine
56 min
Luino-P. Ceresio, riapre stasera la strada travolta dalla frana
L’Anas ha deciso che, dalle 18, la statale è percorribile a senso alternato. I lavori di messa in sicurezza dureranno fino al 23 dicembre
Estero
6 ore
L’Indonesia vieta il sesso e la convivenza prima del matrimonio
Gli atti che diventano ora reato potranno essere denunciati solo dal coniuge, dai genitori o dai figli. La legge è valida anche per gli stranieri
Estero
7 ore
La Cina saluta Jiang Zemin. Xi: ‘un grande marxista e leader’
Il presidente cinese ha chiuso con l’elogio funebre la cerimonia solenne per lo scomparso predecessore
la guerra in ucraina
16 ore
Kiev attacca in Russia: colpite due basi
Missili, morti e blackout provocati dall’esercito del Cremlino. Putin sul ponte in Crimea. Caduto un razzo russo in Moldavia
Estero
16 ore
Scioperi e proteste in Iran, ‘impiccheremo i rivoltosi’
I Pasdaran promettono il pugno di ferro contro i manifestanti. Solidarietà a chi scende in strada in 40 città da parte dei negozianti
Russia
1 gior
‘Price cap’ del petrolio, Mosca fa spallucce
Ribadendo il non riconoscimento da parte della Russia, Dmitry Peskov preannuncia l’imminente risposta del Cremlino
Estero
1 gior
Bruxelles, al via il maxi-processo sugli attentati del 2016
Alla sbarra ci saranno 10 imputati. Negli attacchi morirono 32 persone e ci furono oltre 300 feriti
la guerra in ucraina
1 gior
Bombe russe a Zaporizhzhia, colpito centro oncologico a Kherson
‘Base russa in costruzione a Mariupol’. Putin andrà a fare una visita nel Donbass
Estero
1 gior
Snowden ha preso il passaporto russo
L’esperto informatico, nel 2013, decise di desecretare in autonomia migliaia di documenti top secret del suo Paese, gli Stati Uniti
iran
1 gior
‘Abolita la polizia morale’, ma il regime non conferma
Mistero sulla frase del procuratore generale alla vigilia di nuove proteste di piazza. Demolita la casa di una scalatrice che gareggiò senza velo
© Regiopress, All rights reserved