laRegione
in-austria-no-vax-avvelenati-da-un-vermifugo-per-cavalli
Keystone
17.11.21 - 15:53
Aggiornamento: 16:51

In Austria no-vax avvelenati da un vermifugo per cavalli

Diversi i casi fra persone convinte di curare il Covid-19 con l’ivermectina, raccomandata anche da un politico di destra ma sconsigliata dai medici

Oltre che con l’aumento dei ricoveri per Covid, gli ospedali austriaci hanno un altro problema ultimamente: quello di diverse persone contrarie al vaccino e ricoverate per avvelenamento dopo aver provato a curare il Covid con l’ivermectina, un farmaco abitualmente usato per sverminare i cavalli. Come riporta il Blick, nonostante gli avvertimento della stessa azienda produttrice, Merck, dei farmacisti e dei medici, numerose persone ritengono che il farmaco sia utile per curare il Covid, e ne stanno facendo incetta tanto che in Austria è esaurito, e anche il presidente del partito di destra Fpö, Herbert Kinkl, ha raccomandato l’uso dell’ivermectina contro il Covid-19.

Dosi da cavallo e avvelenamenti

Riguardo all’efficacia del farmaco, Swissmedic ribadisce che al momento non ci sono prove scientifiche che dimostrino che può prevenire o curare in modo affidabile il Covid, e che “chi assume ivermectina in maniera incontrollata, mette a rischio la propria salute”. L’avviso è arrivato in seguito alla scoperta da parte dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD) di numerose spedizioni verso la Svizzera di medicamenti illegali, il 93% delle quali riguardava appunto l’ivermectina, che nella Confederazione è autorizzata solo per la cura degli animali. Dello stesso avviso di Swissmedic è l’omologa Agenzia europea del farmaco (Ema), secondo la quale “l’uso di ivermectina per la prevenzione o il trattamento di Covid-19 non può essere al momento raccomandato al di fuori di studi clinici controllati”; l’Ema precisa inoltre che “sebbene l’ivermectina sia generalmente ben tollerata alle dosi autorizzate per altre indicazioni, gli effetti indesiderati potrebbero aumentare se si utilizzassero dosaggi più elevati necessari ad ottenere concentrazioni di medicinale nei polmoni che siano efficaci contro il virus. Non si può pertanto escludere tossicità quando l’ivermectina è utilizzata a dosi superiori rispetto a quelle approvate”.

Avvertimento non seguito dai no-vax austriaci, almeno secondo quanto dichiara il capo della Camera dei farmacisti austriaci, Thomas Veitschegger, al portale “OÖ Nachrichten”. “Molte persone stanno prendendo il farmaco in modo completamente sbagliato”, ovvero, nelle dosi raccomandate non agli esseri umani, bensì ai cavalli. E, come riferisce la Camera dei farmacisti, si registrano già casi di avvelenamento fra chi ha scelto di curare il Covid-19 con dosi, letteralmente, da cavallo di ivermectina. Questo, nonostante anche la Food&Drug Administration statunitense fosse stata molto più esplicita in un suo tweet: “Non siete cavalli. Non siete mucche. Tutti voi. Smettetela”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
austria cavalli ivermectina no-vax
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
L’approfondimento
16 min
‘Non si è Stati sovrani con due o tre riconoscimenti’
Solo tre Stati riconoscono a oggi le repubbliche separatiste ucraine. Cosa vuol dire? Ne parliamo con l’esperto di diritto internazionale
Estero
45 min
Beluga nella Senna: riuscita la prima parte della liberazione
L’obiettivo è quello di riportarlo in mare. L’esemplare è stato sollevato e messo su una chiatta, dove è stato curato da una dozzina di veterinari.
il reportage
4 ore
Viaggio in Abkhazia, lo Stato separatista che non esiste
Vodka, pistole, autisti sbadati, ambasciatori ufficiosi, ministri con giacche troppo larghe, il fantasma di Stalin, frontiere immaginarie e dogane reali
Estero
12 ore
Esplosioni in Crimea. Kiev rivendica l’attacco
Mosca parla di incidente in un deposito di munizioni, ma fonti militari ucraine confermano che c’è la loro mano: ‘È solo l’inizio’
Estero
12 ore
Stop ai visti turistici ai russi nei Paesi Baltici
Kiev chiede lo stesso agli altri Paesi occidentali. Mosca taglia anche il petrolio
pacfico
13 ore
Pechino: la linea mediana non esiste. Taiwan teme l’invasione
Altissima tensione dopo la visita della speaker della Camera americana Nancy Pelosi. Pechino prepara l’artiglieria nel Mar Giallo
Estero
14 ore
Trump contro l‘Fbi: ’Io vittima di un nuovo Watergate’
L’ex presidente si scaglia contro l’agenzia governativa dopo il blitz nella sua residenza di Mar-a-Lago. Nancy Pelosi: nessuno è al di sopra della legge
Estero
15 ore
Oggi giornata mondiale del leone: in Africa ne restano 30’000
Le popolazioni di leone presenti in Africa hanno perso il 90% del loro areale originario e la riduzione non sembra arrestarsi
Estero
17 ore
La caccia al tesoro dei Paperoni Usa in Groenlandia
Gates, Bezos, Bloomberg finanziano la ricerca di cobalto e nichel sull’isola
Confine
18 ore
Trenord aumenta il prezzo dei biglietti
Sono coinvolte anche le linee transfrontaliere con il Ticino. La ragione è l’adeguamento all’inflazione
© Regiopress, All rights reserved