laRegione
cina
04.11.21 - 19:19

Censurate le accuse di molestie all’ex vicepremier

A scriverne sul web è la star del tennis Peng Shuai, che aveva parlato di abusi da parte di Zhang Gaoli

Ansa, a cura de laRegione
censurate-le-accuse-di-molestie-all-ex-vicepremier
Keystone
La tennista Peng Shuai

La censura della Cina oscura lo scandalo #MeToo. A poche ore dalla denuncia della star del tennis Peng Shuai, che aveva accusato sui social network di molestie sessuali l’ex vicepremier Zhang Gaoli, per mettere a tacere il caso si è alzata la cosiddetta ’Grande muraglia digitale’, il sistema di filtri del governo che impedisce o limita l’accesso ai siti sgraditi a Pechino.

Nel web cinese è stato bloccato ogni riferimento al post dell’atleta, che però nel frattempo era stato visualizzato e commentato da decine di migliaia di utenti, superando i confini del Paese. Il messaggio della tennista 35enne, ex numero uno del mondo nel doppio femminile, era apparso sul suo account Weibo – il sito locale di microblogging simile a Twitter – ma poco dopo non risultava già più visibile.

Nel lungo testo, l’atleta affermava di aver avuto una relazione extraconiugale con l’alto dirigente del Partito comunista cinese, accusandolo di aver abusato di lei in diverse occasioni. Shuai raccontava anni di sesso forzato con l’ex vicepremier, oggi 75enne, che dal 2013 al 2018 è stato tra i politici più potenti della Cina e membro del Politburo, l’organismo guidato dal presidente cinese Xi Jinping, ed è considerato vicino all’attuale primo ministro Li Keqiang.


Zhang Gaoli con Vladimir Putin (Keystone)

Grande muraglia digitale

Mai le denunce del #MeToo erano arrivate a toccare così da vicino i vertici del potere di Pechino. Tra gli episodi riferiti dalla Peng c’è quello di un presunto stupro avvenuto quando Zhang l’aveva invitata a casa sua circa tre anni fa per una partita di tennis insieme alla moglie. “Quel pomeriggio non ero consenziente, ho pianto per tutto il tempo”, aveva scritto la tennista.

Ma mentre la censura cancellava il messaggio dal web cinese, le condivisioni si diffondevano a macchia d’olio in tutto il mondo, alimentando ulteriormente il caso. Secondo i dati di Weibo, un post sull’account ufficiale della giocatrice è stato visualizzato più di 100mila volte, anche se il contenuto non è specificato.

L’autenticità del messaggio è rimasta senza verifiche, anche perché dopo le polemiche l’entourage dell’atleta ha scelto finora di rifiutare ogni commento, come del resto l’ex vicepremier sotto accusa. Gli account di entrambi risultano al momento inaccessibili. Ma lo scandalo era ormai scoppiato e, in attesa di dichiarazioni ufficiali, rischia di trascinarsi fino a un’importante riunione del Partito comunista prevista nei prossimi giorni a Pechino.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Getta in terra sculture ai Musei Vaticani, fermato un turista
L’uomo ha danneggiato gravemente due antichi busti nella galleria Chiaramonti. È apparso agitato e ha detto di voler parlare col papa
Confine
2 ore
Operazione ‘Cavalli di razza’, chiesti quasi 400 anni di pena
I 34 imputati alla sbarra hanno scelto il rito abbreviato per beneficiare della riduzione di un terzo della pena. Due arresti avvenuti a Lugano.
Estero
3 ore
Guasti a Nordstream 1 e 2, probabile la ‘mano’ di uno Stato
È l’ipotesi avanzata dallo Spiegel sulla natura delle falle nei gasdotti. Secondo cui sarebbe stato oggetto di un ‘sabotaggio mirato’
Italia
4 ore
In auto a dormire o a far spesa dopo aver timbrato
Timbravano il badge di entrata e poi si assentavano. Nei guai sei dipendenti del Comune di Santa Domenica Vittoria, nel Messinese
Estero
5 ore
Luce verde al nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia
Trovato l’accordo: l’Unione europea prepara un altro giro di vite. Che contempla pure il tetto al prezzo del petrolio
India
7 ore
Valanga sull’Himalaya, almeno dieci le vittime
All’indomani della slavina che ha travolto un gruppo di scalatori, recuperati altri 6 corpi. Ancora 18 persone mancano all’appello
India
8 ore
India, al matrimonio in bus. Che però precipita: 25 morti
L’incidente si è verificato lungo una strada scoscesa di montagna, nello Stato dell’Uttarakhand. Altre venti persone sono state tratte in salvo
Italia
9 ore
La terra trema a Genova. Scossa avvertita in tutta la città
Il sisma, di magnitudo 3,5, è stato registrato ieri sera alle 23.41, con epicentro a due chilometri a ovest del Comune di Davagna
Italia
10 ore
Molesta un’allieva 11enne. Professore arrestato a Caltanisetta
In giugno la ragazzina aveva raccontato tutto a un’insegnate, che aveva informato il preside, senza però sortire effetti. Poi si sono mossi i genitori
Stati Uniti
10 ore
Da Corea del Sud e Usa 4 missili nel Mar del Giappone
All’indomani del test nordcoreano di Pyongyang s’alza la voce (e non solo quella) di Seul e Washingon
© Regiopress, All rights reserved