laRegione
nuovi-focolai-in-cina-annullata-la-maratona-di-wuhan
(Keystone)
24.10.21 - 20:29
Ats, a cura de laRegione

Nuovi focolai in Cina, annullata la maratona di Wuhan

La gara avrebbe dovuto celebrare il definitivo ritorno alla normalità, ma i 26 nuovi casi suggeriscono cautela anche in vista dei Giochi invernali

Il Covid tiene ancora sulle spine la Cina con l’emergere di nuovi focolai ed a farne le spese è stata la maratona di Wuhan, rinviata all’ultimo momento. La gara, che era in programma oggi, avrebbe dovuto celebrare il definitivo ritorno alla normalità nella città dove il coronavirus si affacciò per la prima volta. Per le autorità, invece, è il momento della cautela: bisogna scongiurare una recrudescenza dell’epidemia, perché tra poco più di due mesi Pechino ospiterà le Olimpiadi invernali.

Nelle ultime 24 ore in Cina sono stati segnalati 26 nuovi contagi: numeri contenuti, se si considera quanto accade in altri Paesi del mondo, ma sufficienti, secondo il governo, per rafforzare la tolleranza zero nei confronti del Covid. Con tracciamenti di massa nelle zone più colpite e chiusure mirate. Tra le altre cose, sono stati sospesi i viaggi organizzati in cinque regioni a più alto rischio. Mentre alcune città, tra cui la capitale provinciale di Gansu, Lanzhou, e parti della Mongolia interna, hanno sospeso anche i servizi di autobus e taxi.

“Il rischio di un’ulteriore diffusione dell’epidemia continua ad aumentare”, ha avvertito Mi Feng, portavoce della commissione sanitaria nazionale. La maggior parte dei contagi, è stato spiegato, è stata provocata da un ceppo della variante Delta importata con alcuni gruppi turistici. E con il procedere dei test aumenteranno anche i positivi.

La ripresa dei contagi ha messo in allarme anche gli organizzatori della maratona di Wuhan. Che hanno deciso di rinviarla appena un paio di giorni prima dell’appuntamento. Alla corsa erano attesi 26mila partecipanti, che avrebbero dovuto attraversare la metropoli della provincia centrale dell’Hubei. Una festa mancata, che avrebbe scacciato le ombre di quel dicembre del 2019, quando un misterioso virus si affacciò nel mercato ittico cittadino, scatenando una pandemia in meno di tre mesi.

Un’altra maratona, quella in programma a Pechino il prossimo fine settimana, a questo punto rischia di saltare o comunque di essere rinviata, secondo quanto riportato dai quotidiani locali. Ma nella capitale ci si preoccupa soprattutto perché tra 100 giorni, il 4 febbraio 2022, scattano i Giochi invernali. Le misure di contenimento saranno rigide: niente spettatori stranieri, vaccino obbligatorio per il pubblico e per gli atleti, che dovranno anche sottoporsi ad una quarantena di 21 giorni all’ingresso nel Paese. Mentre ai residenti vengono somministrati ulteriori richiami del vaccino, a partire dal personale ad alto rischio.

Il governo cinese punta molto sulle Olimpiadi di febbraio, che saranno una vetrina in una fase di forti tensioni internazionali, soprattutto con l’Occidente. E tutto dovrà andare alla perfezione. Non è un caso che gli organizzatori dei Giochi abbiano ammesso di dover affrontare una “grande pressione” a causa del riemergere dell’epidemia.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cina nuovi focolai wuhan
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
7 ore
Il Pd vara le liste tra le polemiche
Delusione degli ex renziani, epurati da Letta. Cirinnà dice no, poi ci ripensa. Il segretario parla di rinnovamento
taiwan
7 ore
Gli Usa testano missile nucleare a lungo raggio nel Pacifico
Il ministero della Difesa di Taipei ha rilevato 5 navi e 17 caccia cinesi intorno all’isola, con 10 jet che hanno volato attraverso la linea mediana
la guerra in ucraina
8 ore
Colpita un’altra base in Crimea. Putin contro gli Usa
Giovedì vertice tra Zelensky, Erdogan e Guterres a Leopoli. La rivendicazione però non arriva, se non da canali non ufficiali
Estero
9 ore
Una svizzera muore durante una festa techno illegale
Le cause della morte sono oggetto di un’inchiesta. All’evento, organizzato via Telegram, non ci sarebbero state né misure di sicurezza né sanitarie
Estero
10 ore
Roma dà l’addio a Piero Angela. Alberto: ‘Come Leonardo in casa’
Si è svolta oggi la cerimonia funebre laica per l’amatissimo divulgatore scientifico italiano
Estero
11 ore
50 anni fa, dal mare, i Bronzi di Riace
Il 16 agosto del 1972 venivano ritrovate le due celebri statue. Il figlio del Sovrintendente ai beni culturali dell’epoca ne ricorda l’emozione
Confine
12 ore
Scia di violenza a Como, l’accusato non parla
Non risponde alle domande del giudice il 33enne finito in carcere con l’accusa di omicidio, tentato omicidio e lesioni
Cina
17 ore
Troppo caldo in Cina: elettricità razionata
La priorità verrà data alle economie domestiche. Ordinato alle aziende di sospendere la produzione fino a sabato
Kenya
19 ore
Mistero sulla morte di un ufficiale elettorale
L’uomo era scomparso durante la verifica dei registri elettorali. Ritrovato privo di vita alle pendici del Kilimangiaro, a 300 km di distanza
Stati Uniti
19 ore
Abbassamento di quota per American Airlines
Previsti quasi un terzo di voli in meno a novembre, mentre per settembre e ottobre i tagli saranno nell’ordine ‘solo’ del 2%
© Regiopress, All rights reserved