laRegione
afghanistan
15.10.21 - 20:47

Nuova strage in moschea: 41 morti e 70 feriti

L’attacco è avvenuto a Kandahar, roccaforte dei talebani nel sud del Paese. Forti sospetti sull’Isis

Ansa, a cura de laRegione
nuova-strage-in-moschea-41-morti-e-70-feriti
La moschea di Kandahar dopo l’attacco (Keystone)

I tappeti per la preghiera intrisi di sangue, cadaveri ovunque e famiglie straziate: è un nuovo venerdì di sangue in Afghanistan, con decine di morti in una moschea di Kandahar, capitale morale dei talebani nel sud del Paese. Ancora frammentarie le ricostruzioni dell’attacco che, seppur ancora senza alcuna formale rivendicazione, sembra portare la firma dell’Isis: poco prima dell’inizio della preghiera centrale del venerdì, un commando di uomini armati, tre o quattro secondo le varie testimonianze, si è aperto un varco sparando sulle guardie armate, schierate davanti ai cancelli della moschea sciita di Bibi Fatima. Poi gli attentatori si sono fatti esplodere, almeno uno all’interno della moschea dove in genere si assiepano fino a 500 fedeli.

Altri due attentatori avrebbero fatto strage nelle zone esterne del luogo di culto, nei pressi dei lavatoi dove i fedeli si preparano prima di entrare in moschea. Il bilancio è di almeno 41 morti e 70 feriti. I talebani hanno espresso le condoglianze alla comunità sciita e promesso che garantiranno la sicurezza della moschea, la prima per importanza e nel cuore della città.

Violenza continua

È il terzo attacco contro una moschea da quando le truppe straniere, Usa in testa, hanno lasciato l‘Afghanistan. Il primo a Kabul, mentre si celebravano i funerali della madre del portavoce talebano Zabihullah Mujaid. Venerdì scorso è stata invece presa di mira una moschea scita di Kunduz nel nord del Paese, con un bilancio molto più pesante di decine di morti. Entrambi gli attacchi sono stati rivendicati dal ramo afghano dell’Isis, quello della ’provincia del Khorasan’, che evidentemente sta espandendo il proprio raggio d’azione, un tempo localizzata a Jalalabad, nella provincia orientale di Nangarhar considerata il covo dei jihadisti.


Le conseguenze dell’attacco dell’8 ottobre scorso (Keystone)

Secondo quanto rivelato dal presidente russo Valdimir Putin, "solo" nel nord del Paese “si stanno ammassando 2.000 combattenti dell’Isis” che progetterebbero - tra l’altro - di colpire l’Asia centrale, o attraversarlo, mescolandosi tra i profughi. E sempre Putin ha già ammonito, riferendo quanto raccolto dall’intelligence di Mosca, sui movimenti di combattenti veterani delle guerre in Siria e Iraq verso l’Afghanistan.

Proprio Mosca si sta preparando a ospitare incontri multilaterali sul processo di pace in Afghanistan: il 19 ottobre ci sarà una “troika allargata” con Stati Uniti, Russia, Cina e Pakistan che cercherà di “elaborare una posizione comune”. Il giorno dopo sarà la volta del formato di Mosca, che prevede la partecipazione anche dei Paesi dell’Asia Centrale, dell’Iran e dell’India.

I talebani intanto, nel corso degli incontri bilaterali in Turchia, hanno chiesto assistenza umanitaria e proposto ad Ankara di tornare a gestire con il Qatar l’aeroporto di Kabul. Fin quando i talebani “assicureranno i diritti degli afghani nella appropriata forma, noi garantiremo assistenza al popolo a cui siamo legati da una storica fratellanza”, ha detto il presidente turco Recep Tayyp Erdogan, altro grande protagonista nello scacchiere afghano.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
6 ore
L’Ue sempre più tecnologica: arrivano i droni 2.0
Potranno essere impiegati per servizi di emergenza, mappatura, ispezione e sorveglianza, consegna urgente di medicinali o anche come ‘aerotaxi’
Thailandia
7 ore
Tutti i monaci positivi all’antidroga: chiude il tempio buddista
Accade in Thailandia. I religiosi sono risultati positivi al test anti-metanfetamina e inviati in una clinica specializzata
Estero
21 ore
La protesta cinese è un foglio bianco
Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
22 ore
Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia
Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
22 ore
A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo
I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Estero
1 gior
Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti
Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
1 gior
In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc
Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
1 gior
C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia
Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
1 gior
Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni
Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
1 gior
Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’
Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
© Regiopress, All rights reserved