laRegione
usa-natale-a-rischio-se-le-forniture-non-arrivano
Estero
13.10.21 - 19:230
Aggiornamento : 20:18

Usa, Natale a rischio se le forniture non arrivano

L’amministrazione Biden alle prese con un problema legato alla congestione della catena di distribuzione e approvvigionamento delle merci

Joe Biden corre ai ripari contro quella che potrebbe essere la prossima crisi della sua presidenza: la congestione della catena di fornitura, che rischia di compromettere, insieme alla ripresa e alla fiducia dei consumatori, le festività natalizie per milioni di americani, già alle prese con gli scaffali mezzi vuoti nei supermercati.

Tra i primi a farne le spese Apple, costretta quest’anno a produrre 10 milioni di iPhone 13 in meno per la carenza di chip, che sta già mandando in crisi l’industria automobilistica. Per questo il presidente ha convocato un vertice virtuale alla Casa Bianca con operatori portuali e autotrasportatori, sindacati di settore e grandi aziende come Walmart, Home Depot, Target, Samsung, Ups, FedEx.

I grandi porti aperti giorno e notte per favorire gli scarichi

E ha lanciato un’alleanza pubblico-privato per fronteggiare l’emergenza, prima di dover affrontare le altre che incombono: dallo stallo della sua agenda alla necessità di aumentare tra meno di due mesi il tetto del deficit, dopo che il Congresso ha approvato un accordo a breve termine. L’annuncio più importante è che il Porto di Los Angeles, il più trafficato della costa pacifica americana, resterà aperto h/24, come ha già deciso tre settimane fa quello vicino di Long Beach. I due scali sono la porta d’ingresso del 40% dei container in Usa ma hanno il peggior collo di bottiglia del Paese, con 80 navi in attesa ai moli carichi di merci: giocattoli, bici, mobili, elettrodomestici.

I sindacati hanno dato la disponibilità dei lavoratori ad aumentare i turni, mentre le società si sono impegnate con percentuali differenti ma significative ad accelerare le operazioni di scarico, anche di notte, quando sono più veloci del 25%. “Un primo passo importante”, ha commentato la Casa Bianca, auspicando che questo “chiaro segnale del mercato” arrivi anche al resto della catena logistica e dei trasporti: operatori ferroviari, autotrasportatori a lungo raggio, gestori di depositi.

Secondo gli esperti, tuttavia, gli sforzi non basteranno a risolvere un’emergenza iniziata da mesi e destinata a durare anche nel 2022. Colpa di quella che alcuni hanno battezzato “una tempesta perfetta”, con il mercato in ripresa (l’e-commerce è cresciuto del 39% nel primo quadrimestre) ma incapace di soddisfare la crescente domanda dopo che la pandemia ha bloccato o rallentato le produzioni e le spedizioni in tutto il mondo, anche in Asia.

I ritardi negli approvvigionamenti fanno aumentare i prezzi e minano la ripresa globale, come ha avvisato anche il Fondo monetario internazionale. Alcuni gruppi industriali volevano un maggior coinvolgimento dell’amministrazione, suggerendo ad esempio di trasportare i container in spazi statali o federali per scaricare prima le navi, o di usare risorse militari e fondi della difesa.

Ma finora l’amministrazione Biden era intervenuta poco per risolvere i colli di bottiglia, creando in giugno una task force ad hoc e limitandosi a fare pressioni sul settore privato, che di fatto controlla la catena di fornitura. Ora però il presidente si è visto costretto a scendere in campo direttamente per coordinare meglio gli sforzi ed evitare che sotto l’albero di Natale manchino anche i giocattoli per i bambini.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
11 min
L’Australia revoca il divieto di viaggio all’estero
Il divieto era in vigore da quasi 600 giorni, migliaia i cittadini rimasti bloccati all’estero e molte le famiglie separate per 18 mesi
Brasile
1 ora
‘Sul Covid Bolsonaro sia giudicato per crimini contro l’umanità’
La Commissione parlamentare d’inchiesta ha approvato il rapporto che accusa il governo di aver ‘deliberatamente esposto’ i brasiliani al contagio di massa
Estero
10 ore
Capitol Hill, ci furono incontri tra assalitori e deputati
Due tra gli organizzatori delle proteste rivelano la pianificazione, avvenuta incontrando funzionari della Casa Bianca e deputati repubblicani
Confine
17 ore
Richiamata in ufficio, si presenta al lavoro in pigiama
Una funzionaria dell’Ufficio delle tasse di Como protesta così contro la decisione di sospendere il telelavoro
Estero
21 ore
In Austria obbligo di Green pass sul lavoro in vigore da lunedì
Sarà necessario in tutti i luoghi di lavoro in cui ‘non può essere escluso contatto con persone’. Esentato chi lavora da solo, ad esempio i camionisti
Estero
1 gior
 Zuckerberg: contro Facebook una campagna coordinata
Il patron del social sostiene che le fughe di documenti recenti diano una falsa immagine della compagnia. Intanto i ricavi crescono ma meno delle attese
Estero
1 gior
Erdogan fa retromarcia, non espellerà gli ambasciatori
Il presidente turco: ‘Promettono di non interferire’. Ma resta lo strappo sul filantropo Kavala. Gli Usa: continueremo a promuovere lo stato di diritto.
Estero
1 gior
Eruzione Canarie, il vulcano emette grandi quantità di lava
Il magma ha già sepolto oltre 906 ettari di terreno e sono oltre mille le abitazioni distrutte o danneggiate
Estero
1 gior
Amnesty International chiude i suoi uffici a Hong Kong
Decisione presa ‘a malincuore’ e dovuta alla legge sulla sicurezza nazionale che rende ‘impossibile’ lavorare in libertà
Estero
1 gior
Facebook alle corde, per Zuckerberg è la crisi peggiore
I ‘Fb papers’ denunciano disinformazione, allarmi ignorati e odio. I manager della società avrebbero avuto un ruolo chiave nella disinformazione
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile