laRegione
croazia-a-ex-premier-sanader-7-anni-di-carcere-per-corruzione
13.10.21 - 19:09
Aggiornamento : 19:29

Croazia, a ex premier Sanader 7 anni di carcere per corruzione

Dopo dieci anni d’inchiesta confermata la condanna. Fondi neri utilizzati per campagne elettorali e spese personali dei dirigenti del partito

Dopo più di dieci anni d’inchieste e processi, all’ex primo ministro croato Ivo Sanader, in carica dal 2004 al 2009, è stata confermata in via definitiva la condanna per corruzione, abuso d’ufficio e storno di denaro pubblico per il finanziamento illecito del suo partito, l’Unione democratica croata (Hdz, conservatori). A Sanader sono stati comminati sette anni di reclusione.

Il verdetto, pubblicato oggi a Zagabria dalla Corte di cassazione alla conclusione della ripetizione di questo processo iniziato nel 2011, vede “responsabile”, ma non penalmente colpevole, anche il partito di Sanader per i “fondi neri” nei quali venivano versati i soldi, quasi dieci milioni di euro tra il 2006 e il 2009, stornati da varie società pubbliche, poi usati per le campagne elettorali e per spese personali dei dirigenti del partito, soprattutto dello stesso Sanader. L’Hdz, di nuovo al potere dal 2015 e ora guidato dal premier Andrej Plenković, deve pagare una multa di 500mila euro e risarcire lo Stato per due milioni di euro.

La condanna di primo grado è stata confermata quasi per intero, sebbene la pena a Sanader è stata diminuita da otto a sette anni di carcere, ma solo per le precarie condizioni di salute dell’ex premier. Sanader deve restituire anche quasi due milioni di euro che, stando ai giudici, avrebbe indebitamente ottenuto in vari casi di malversazione. A pene carcerarie sono stati condannati anche alcuni tra i collaboratori più stretti di Sanader, il tesoriere dell’Hdz e il capo della contabilità.

Sanader è stato dichiarato colpevole di aver ordinato come primo ministro e leader dell’Hdz ad alcune società di proprietà pubblica e ad alcuni ministeri di commissionare campagne pubblicitarie e vari altri servizi a un’azienda privata di sua fiducia. I servizi venivano però prepagati e i contanti ricavati in questo modo dalle casse pubbliche venivano poi trasferiti nei fondi neri del partito.

Sanader ha già una condanna definitiva per corruzione pronunciata nel 2019 in base alla quale sta scontando una pena a quattro anni di carcere, e altri due processi a carico la cui conclusione è prevista nei prossimi due anni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
condanna croazia partito sanader
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Armi nucleari, Giappone e Usa chiedono trasparenza alla Cina
I due Paesi stanno limando gli ultimi dettagli di una proposta che conduca Pechino a un maggiore impegno per il disarmo dei propri arsenali
Estero
1 ora
Sudafrica: ancora devastanti inondazioni sulla costa Est
Il mese scorso circa 500 persone erano già state costrette ad abbandonare le loro case
Estero
2 ore
Francia, accuse di violenza sessuale per il neoministro Abad
Il politico smentisce: ‘Queste voci riferiscono di atti o gesti che mi sarebbero semplicemente impossibili a causa del mio handicap’
Estero
2 ore
Tempesta in Germania, un morto e quasi 60 feriti
Particolarmente colpita la Renania Settentrionale-Vestfalia: un tornado ha attraversato Paderborn ferendo 43 persone venerdì
Estero
3 ore
Afghanistan, da oggi le conduttrici in tv a volto coperto
Ieri si erano ribellate all’ordine dei Talebani di nascondere il viso, ma ‘l’emittente ha subito pressioni’
Confine
5 ore
Carrozza a soqquadro: soppresso un treno diretto a Chiasso
Quattordici giovani, tra i 15 e i 21 anni, sono stati denunciati ieri dai carabinieri
Estero
LIVE
Esplosioni nelle regioni di Kiev e Zhytomyr
Nel frattempo il parlamento ucraino ha approvato l’estensione della legge marziale fino al 23 agosto. Segui il live de laRegione
Estero
7 ore
Anthony Albanese promette di riparare l’immagine dell’Australia
Il neoeletto primo ministro laburista vuole puntare sulla politica climatica. Su questo aspetto il Paese viene spesso considerato in ritardo.
Estero
7 ore
Vaiolo delle scimmie: 92 casi confermati in 12 Paesi
Lo segnala l’Organizzazione mondiale della sanità. Si tratta di zone dove la malattia non è endemica.
Confine
7 ore
Un carro attrezzi per rimuovere solo... le vetture straniere
L’obiettivo è costringere principalmente i ticinesi a pagare le multe per divieto di sosta. Lo propone Alessandro Rapinese, candidato a sindaco di Como.
© Regiopress, All rights reserved