laRegione
allarme-roghi-per-le-grandi-sequoie-in-california
L'allarme è alto (Keystone)
17.09.21 - 18:51
Aggiornamento: 20:56
di Ats/Ansa

Allarme roghi per le grandi sequoie in California

A rischio anche il celebre General Sherman Tree, il più grande del mondo per volume, con una circonferenza di 31 metri alla base e 83 metri di altezza

Allarme sequoie in California: gli incendi che da settimane non danno tregua allo Stato hanno costretto i Vigili del fuoco ad avvolgere la base dei colossali alberi con coperte antincendio per proteggerli dalle fiamme che stanno divorando le zone aride della Sierra Nevada.

Tra gli alberi potenzialmente a rischio c’è anche il celebre General Sherman Tree, il più grande del mondo per volume, con una circonferenza di 31 metri alla base e 83 metri di altezza, ma non solo: a essere protetti con gli involucri di alluminio sono altri alberi millenari del Sequoia National Park, il Giant Forest Museum e altri edifici, ha detto la portavoce dei pompieri Rebecca Paterson.

Le coperte ignifughe sono in grado di resistere a temperature estreme per brevi periodi: usate di routine da anni in tutto l’Ovest degli Usa per proteggere strutture delicate dagli incendi, di recente hanno impedito la distruzione di varie case nella zona del Lago Tahoe.

Innescati dai fulmini di un violento temporale e alimentati dal vento, due incendi sono attualmente attivi nel Sequoia National Park minacciando anche comunità vicine della Tulane County, tra cui Mineral Kings e Three Rivers che sono state evacuate. A rischio è la Giant Forest, al cui interno si trovano cinque dei dieci alberi più grandi del mondo, e dove l’anno scorso le fiamme hanno sopraffatto, secondo uno studio del National Park Service, da 7’500 a 10’600 grandi sequoie, alcune vecchie di un paio di millenni.

Gli incendi non sono necessariamente letali per le sequoie: secondo gli esperti possono anzi arrecare benefici consentendo ai semi di uscire dalle pigne e liberando l’area sottostante dal sottobosco che impedisce la crescita di alberi più giovani.

Rispetto al passato però l’intensità delle fiamme si è moltiplicata a causa del cambiamento climatico. Quest’anno negli Usa è stata l’estate più calda di sempre, secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration: una stagione piena di eventi meteorologici estremi tra siccità, incendi, ondate di calore senza precedenti, uragani e alluvioni. Il precedente record era stato stabilito nel 1936, l’anno del cosiddetto Dust Bowl, quando vaste porzioni dell’Ovest e delle Great Plains furono bruciate da una grave siccità. A fine agosto la California aveva ordinato due settimane di chiusura di tutte le sue foreste nazionali per evitare che visitatori rimanessero intrappolati per gli incendi e mercoledì, di fronte alle nuove minacce, questa misura è stata replicata per il parco delle sequoie.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
california grandi sequoie incendi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
53 min
Marmolada, monitoraggio con l’interferometro
Proseguono le ricerche delle persone che mancano all’appello dopo il crollo del seracco di domenica. Anche con tecnologie all’avanguardia
Estero
3 ore
Nato, via al processo di ratificazione di Svezia e Finlandia
Oggi la firma dei protocolli di accesso all’Alleanza atlantica. Stoltenberg: ‘Giornata storia per tutte le parti in causa’
Confine
5 ore
Tragedia in montagna: il Cervino si prende due vite
Gli alpinisti svizzeri vittima di una caduta nella zona della Cresta del Leone, sul versante aostano
Estero
6 ore
Marmolada, è ancora corsa contro il tempo
Riprendono le ricerche dei dispersi dopo il crollo del seracco. Impiegati anche quattro droni
Stati Uniti
6 ore
Fermato il presunto killer della parata di Chicago
Individuato nella zona a nord della città dell’Illinois, l’uomo è stato arrestato dopo un breve inseguimento
Estero
16 ore
Ucraina, nel Regno Unito la prossima conferenza dei donatori
Lo ha confermato a Lugano la ministra degli Esteri britannica Liz Truss. L’appuntamento è per il 2023.
Estero
16 ore
Putin: ‘Avanti con l’offensiva’
La seconda fase dell’invasione russa nel Donbass è iniziata: Mosca punta a conquistare il Donetsk
Estero
18 ore
Sparatoria in Illinois alla parata del 4 luglio, sei le vittime
Stando ai media statunitensi diverse persone sono rimaste ferite. È caccia allo sparatore, non ancora localizzato
Estero
19 ore
L’Eliseo annuncia ufficialmente il rimpasto di governo
La notizia era stata anticipata dai media francesi questa mattina. Il ministro della salute Olivier Véran è stato nominato portavoce
Danimarca
22 ore
Copenaghen, due 17enni e un 47enne le vittime
Il bilancio finale comprende anche trenta persone ferite, di cui almeno quattro gravi. Autore accusato di omicidio e tentato omicidio
© Regiopress, All rights reserved