laRegione
a-parigi-al-via-il-processo-per-gli-attentati-del-2015
(Keystone)
Estero
08.09.21 - 09:570
Aggiornamento : 10:56

A Parigi al via il processo per gli attentati del 2015

Il dibattimento si aprirà oggi alle 12.30 in una sala adibita ad hoc al Palazzo di Giustizia di Parigi. Presente Salah Abdeslam, l'unico terrorista supestite

"Il mondo intero ci guarda": lo ha detto il ministro francese della giustizia, Eric Dupond-Moretti, nel giorno dell'apertura del maxi-processo per gli attentati del 13 novembre 2015 che causarono 130 morti e oltre 350 feriti tra lo Stade de France, i locali del centro di Parigi e il Bataclan.

Intervistato da BFM-TV, il ministro ha detto che oggi c'è una doppia sfida: rendere giustizia "in conformità con le nostre regole secolari ed essere all'altezza da un punto di vista logistico". "Ciò che fa la differenza tra una civiltà e la barbarie sono le regole del diritto", ha aggiunto il ministro.

Filmato per la Storia, quello che si apre oggi alle 12.30 a Parigi è il processo di tutti i record. Dovrebbe durare nove mesi, una durata senza precedenti per la Francia. Almeno 1'800 le parti civili. Circa 550 persone prenderanno posto in una sala specialmente adibita nello storico Palazzo di Giustizia sull'Île de la Cité, nel cuore della capitale, sotto un'ingente protezione di polizia.

Secondo l'ex procuratore di Parigi François Molins, il processo deve permettere, in particolare, "alle famiglie delle vittime di capire ciò che è successo" e di "costruire una memoria collettiva ribadendo i valori di umanità e dignità della società nella quale viviamo", ha spiegato all'emittente radio RTL.

Tra i principali imputati Salah Abdeslam, il trentunenne franco-marocchino unico terrorista superstite del 13/11, trasferito questa mattina in condizioni di massima sicurezza dal carcere di Fleur-Mérogis.

In totale sono una ventina gli imputati coinvolti, in diversa misura, nella preparazione degli attentati jihadisti. Dieci di loro saranno nei box al fianco di Abdeslam, tre altri, sotto controllo giudiziario, compariranno liberi.

Sei altri verranno invece giudicati in assenza, tra cui il veterano jihadista Oussama Atar e le "voci" francesi di rivendicazione dell'Isis, i fratelli Fabien e Jean-Michel Clain, tutti e tre dati per morti in Siria.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
3 ore
Famiglie afghane vendono figli per 500 dollari
Senza denaro, li usano come moneta di scambio per pagare i creditori. Il Wsj: bambine di 3 anni valutatepoche centinaia di dollari
scontro ue-polonia
3 ore
Il premier polacco: ‘Basta ricatti dall’Europa’
Resa dei conti al Parlamento europeo. Bruxelles: ‘Fondi a rischio se continuano a ignorare le direttive’
germania
3 ore
Scandalo Bild: sesso e abusi in redazione
Emergono i retroscena sulla cacciata del direttore Julian Reichelt. Alcune dipendenti: ‘Chi va a letto con il capo ha il lavoro migliore’
italia
3 ore
Idranti contro manifestanti a Trieste: lite Salvini-governo
La ministra degli Interni Lamorgese: ‘Niente ombre sulla polizia’. La legge contestata dal leader della LEga l’aveva voluta lui
Confine
3 ore
Sorpreso a Brogeda con cinque chili di hashish nello zaino
L’uomo, un 68enne, viaggiava sull’autobus che collega l’Olanda a Milano. Arrestato domenica, non ha aperto bocca
italia
4 ore
Senatrice non mostra il pass, entra ma è subito sospesa
Dieci giorni a casa e diaria decurtata l’ex M5S Laura Granato
Estero
7 ore
Israele, dai fondali marini riemerge una spada di 900 anni
La scoperta di un sub a 150 metri dalla riva. Lunga un metro, l’arma è appartenuta a un soldato crociato
Confine
9 ore
La Lombardia ratifica l’accordo con il Ticino sulla mobilità
L’intesa relativa allo sviluppo della mobilità transfrontaliera riguarda, tra l’altro, il cofinanziamento della ferrovia per Malpensa
Estero
13 ore
Germania, scappò dal processo, oggi in aula ex segretaria Nazi
Irmgard Furchner, 96 anni, è imputata per complicità nel massacro di 11mila persone nel lager di Stutthof. La sua fuga il 30 settembre era durata 5 ore
Confine
16 ore
Oltre 256’000 euro non dichiarati intercettati in dogana
È il totale delle tredici operazioni di controllo contro il traffico transfrontaliero di valuta svolte al valico di Ponte Chiasso nelle ultime settimane
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile