laRegione
31.08.21 - 19:09

Afghanistan, ecco il piano di non-accoglienza dell’Ue

Aiuti e protezione nei Paesi limitrofi, campagne mirate contro i trafficanti, reinsediamenti solo a titolo volontario. Karin Keller-Sutter: direzione chiara.

Ansa, a cura de laRegione
afghanistan-ecco-il-piano-di-non-accoglienza-dell-ue
Keystone
Keller-Sutter

Bruxelles/Berna – Per il momento, l'Ue non vuole prendere impegni concreti per accogliere persone dall'Afghanistan. "Gli incentivi per la migrazione illegale dovrebbero essere evitati", si legge in una dichiarazione adottata al termine di una riunione straordinaria dei ministri degli interni. Sullo sfondo dell'esperienza degli scorsi anni, l'Ue e i suoi stati membri sono determinati a prevenire il ripetersi di grandi e incontrollati movimenti migratori illegali.

L’allusione è alla cosiddetta crisi dei rifugiati nel 2015-2016. Allora milioni di migranti sono arrivati nell'Ue. Solo in Germania, circa 1,2 milioni di persone hanno chiesto asilo per la prima volta. Molti di loro venivano dalla Siria, teatro dal 2011 di una sanguinosa guerra civile.

Secondo la dichiarazione, per evitare uno sviluppo simile dopo che i talebani hanno preso il potere in Afghanistan, si tratta di assicurare che le persone bisognose ricevano una protezione adeguata nelle immediate vicinanze. Vengono poi menzionate come strumento idoneo campagne d'informazione mirate contro le narrazioni dei trafficanti di esseri umani. Di conseguenza, il reinsediamento in Europa degli afghani bisognosi di protezione dovrebbe avvenire solo se gli stati Ue mettono volontariamente a disposizione dei posti per loro.

Aiuti e reinsediamenti, posizione svizzera da definire

"La direzione è chiara", ha dichiarato la consigliera federale Karin Keller-Sutter dopo la riunione a Bruxelles, aggiungendo che l'attenzione deve concentrarsi sugli aiuti umanitari in Afghanistan - soprattutto per le persone più vulnerabili, come donne e bambini. Anche l'aiuto umanitario per gli stati limitrofi è importante.

Per questo la Commissione europea ha recentemente annunciato la sua intenzione di fornire 200 milioni di euro in aiuti umanitari all'Afghanistan e agli stati vicini. Keller-Sutter non è stata in grado di dire se la Svizzera aumenterà il suo aiuto umanitario, una questione che peraltro è di competenza del Dipartimento federale degli affari esteri (Dfae).

La Commissione europea aveva anche annunciato l'intenzione di istituire un programma di reinsediamento. Un funzionario dell'Ue ha parlato di 30mila persone entro il 2022. Ma Ylva Johansson, commissario Ue per gli affari interni, non ha voluto avanzare cifre concrete prima della riunione.

Il capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (Dfgp) ha lasciato aperta la questione se la Svizzera parteciperà mai a un programma di reinsediamento europeo, se dovesse concretizzarsi. Ha detto che è troppo presto per esprimersi in merito. Karin Keller-Sutter ha però fatto riferimento al programma di reinsediamento svizzero, ricordando che Berna ha già approvato una quota di 1'900 persone per gli anni 2022 e 2023, quota che potrebbe essere adattata se necessario.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
5 ore
La Germania rifiuta le riparazioni di guerra alla Polonia
La ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock ha detto che si tratta di una questione chiusa, dopo le rinunce di Varsavia del 1953 e del 1990
Estero
6 ore
Angela Merkel riceverà il Premio Onu per i rifugiati
L’onorificenza verrà consegnata all’ex cancelliera in ricordo alla sua decisione di aprire le porte della Germania a oltre un milione di siriani nel 2015
la guerra
7 ore
‘Putin prepara un test nucleare al confine ucraino’
Il Times cita un’informativa della Nato. La Cia: ‘Spalle al muro, può essere pericoloso’. La Casa bianca minimizza
stati uniti
7 ore
‘Obbligò la fidanzata ad abortire’, bufera sul protetto di Trump
Accusato dalla sua ex il fervente anti-abortista Herschel Walker, leggenda del football in Georgia, che paragona la pratica a un omicidio
Estero
7 ore
Zelensky vieta i negoziati coi russi, che ammettono la ritirata
Il presidente ucraino ha firmato un decreto che ratifica una decisione del Consiglio di sicurezza di Kiev dopo le annessioni delle quattro regioni
estremo oriente
7 ore
La Corea del Nord ha lanciato un missile sopra il Giappone
Allarme aereo a Tokyo, ora si teme il settimo test nucleare di Pyongyang
Gran Bretagna
8 ore
Londra e la volontà di limitare il numero di studenti stranieri
Truss verso la stretta delle iscrizioni nelle prestigiose università per ridurre il fenomeno dell’arrivo di familiari con permessi di ricongiungimento
il reportage
19 ore
Lo slalom tra i confini che chiudono di chi fugge dalla guerra
Non vogliono combattere e scappano all’estero con ogni mezzo. Ma i prezzi dei biglietti e il blocco delle frontiere in Europa rendono tutto complicato
Estero
1 gior
Spagna, notificato un caso di contagio da aviaria
Secondo la testata digitale eldiario.es, sarebbe la seconda persona in Europa essere stata testata positiva al virus
la guerra in ucraina
1 gior
Al via domani le esercitazioni di soldati tedeschi in Lituania
L’azione fa parte della strategia di maggiore presenza della Nato sul fianco orientale dell’Alleanza dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia
© Regiopress, All rights reserved