laRegione
accordo-biden/merkel-sul-gasdotto-nord-stream-2
Keystone
Qua la mano
Estero
21.07.21 - 23:240

Accordo Biden/Merkel sul gasdotto Nord Stream 2

Il presidente Usa dà il via libera dopo giorni di serrate trattative. Sanzioni a Mosca se lo usa contro l’Ucraina.

Washington – La settimana scorsa Joe Biden, ricevendo Angela Merkel, lo aveva ribadito con forza: quello del Nord Stream 2 è un "bad deal", un cattivo affare destinato a portare benefici solo al Cremlino, aumentando la dipendenza energetica dell'Europa dalla Russia e regalando a Vladimir Putin un'arma in più da usare contro l'Ucraina e altri Stati confinanti. Ma dopo giorni di serrate trattative il presidente americano ha dato il via libera al controverso gasdotto, mettendo da parte i timori e privilegiando la necessità di rafforzare le relazioni con Berlino. L'accordo raggiunto tra Washington e la capitale tedesca, annunciato con una dichiarazione congiunta, è arrivato mentre Putin si congratulava al telefono con la cancelliera Merkel, con i due leader che hanno parlato di "compromesso costruttivo".

Il Nord Stream 2, che correndo accanto al Nord Stream permetterà di raddoppiare la quantità di gas naturale che Mosca esporta direttamente in Germania e nel cuore del Vecchio Continente, sarà dunque completato, considerando che il 98% delle tubature che passano sotto le acque del Mar Baltico sono state già installate.

Una svolta

Si tratta di una vera e propria svolta nella linea della Casa Bianca rispetto a quella di assoluta intransigenza tenuta negli anni scorsi prima dall'amministrazione Obama poi da quella guidata da Donald Trump. Una svolta che, al di là delle dichiarazioni ufficiali, era nell'aria, con Biden che aveva già deciso di congelare le sanzioni contro i vertici della Nord Stream 2 AG, l'impresa che sta realizzando l'opera e il cui azionista di maggioranza è il colosso energetico russo Gazprom. Non a caso a capo della società c'è Matthias Warnig, noto alleato e sodale di lungo corso di Vladimir Putin.

A convincere Biden a dire sì al gasdotto della discordia c'è la convinzione del presidente americano che un asse forte con Berlino e un fronte europeo compatto e senza tensioni interne siano le migliori armi per combattere l'influenza di Mosca. Dunque la presa di coscienza che dire 'no' ad un progetto già in fase di finalizzazione sarebbe oramai inutile e foriero di dissapori tra le due sponde dell'Atlantico.

Ucraina e Polonia la prendono male

Tra i punti dell'intesa centrale è il messaggio indirizzato alla Russia, con l'esplicito impegno a varare durissime sanzioni e altre misure punitive se il Cremlino dovesse sfruttare il Nord Stream 2 per fare pressioni indebite sull'Europa o per ricattare l'Ucraina con atteggiamento aggressivi e attività maligne.

Anche se da Kiev come da Varsavia la notizia viene presa malissimo, definendo il gasdotto russo come una vera e propria minaccia per l'Ucraina e per l'intera Europa centrale. Washington e Berlino si impegnano comunque ad assicurare che Mosca continui a pagare a Kiev i diritti di transito pari a circa 3 miliardi di dollari l'anno, in base a un accordo tra Russia e Ucraina che scade nel 2024 e che, come emerso dalla telefonata tra Merkel e Putin, potrebbe essere prolungato.

Investimenti in Ucraina

Inoltre Stati Uniti e Germania si impegnano ad aumentare gli investimenti nel settore energetico ucraino in modo da compensare eventuali ricadute negative dovute all'entrata in funzione del Nord Stream 2: in particolare ben 50 milioni di dollari sarebbero pronti per ammodernare le infrastrutture e sviluppare il settore delle energie rinnovabili. Intanto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sarà ricevuto alla Casa Bianca ad agosto, con Biden che cercherà di placare gli animi di Kiev.

Il Nord Stream 2 costerà circa 11 miliardi di dollari, è lungo oltre 1.200 chilometri e trasporterà 27,5 miliardi di metri cubi l'anno di gas naturale che si aggiungono ai 27,5 miliardi di metri cubi dell'originario Nord Stream.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
9 ore
India, almeno 112 morti per le frane dopo forti piogge
Colpito lo stato occidentale del Maharashtra. Migliaia le persone isolate. Le previsioni non promettono nulla di buono per i prossimi giorni.
Estero
9 ore
Xi Jinping in Tibet prospetta una (vecchia) ‘nuova era’
Visita a sorpresa del presidente cinese, che riafferma la solida presa del Partito comunista sulla regione.
Estero
9 ore
La Grande barriera corallina non è ufficialmente a rischio
Le forti pressioni esercitate dal governo australiano hanno sortito i loro effetti. Stonehenge potrebbe invece finire nella lista del Patrimonio in pericolo.
Estero
11 ore
Nomina capo dei vigili l'amante, sindaco lombardo sotto accusa
Il sindaco di Corbetta, nell'hinterland milanese, e il comandante della polizia locale sono accusati di turbativa d'asta e abuso d'ufficio
Estero
14 ore
Luce verde dell’Ema al vaccino Moderna già dai 12 anni
L’agenzia europea per i medicinali raccomanda di estendere l’indicazione per il preparato anche agli adolescenti.
Estero
15 ore
La variante Delta domina in Europa
Lo comunicano il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) in una nota congiunta.
Estero
15 ore
Frane in India, è di 36 morti il primo bilancio
Sono tre le frane verificatesi nel distretto di Raigad a causa delle piogge torrenziali. Decine i dispersi
gran bretagna
20 ore
Per 10mila lavoratori del settore alimentare niente isolamento
La misura tende a contrastare il fenomeno di penuria di prodotti
Estero
1 gior
Italia, dal 6 agosto green pass per bar e ristoranti
Il certificato servirà per accedere ai locali al chiuso. Basta una dose di vaccino. Draghi: appello a non vaccinarsi è un appello a morire.
Estero
1 gior
Biden pronto ad adottare nuove sanzioni contro Cuba
Il ‘Washington Post’: nel mirino funzionari e militari legati alla repressione delle proteste. Il presidente Usa: siamo solo all’inizio.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile