laRegione
piogge-record-in-cina-vittime-tra-i-passeggeri-del-metro
Le strade allagate (Keystone)
Estero
21.07.21 - 20:310

Piogge record in Cina, vittime tra i passeggeri del metro

Almeno 25 i morti a causa delle improvvise inondazioni, 300 mila evacuati nella provincia dell'Henan

Le piogge torrenziali hanno causato almeno 25 vittime nella provincia centrale cinese dell'Henan, di cui 12 solo nella metropolitana del capoluogo Zhengzhou, trasformatasi in una trappola mortale. Sui social media in mandarino sono stati postati i drammatici video con le centinaia di passeggeri bloccati nei treni e sulle piattaforme, tra le urla disperate di richiesta di aiuto, l'acqua in continua salita fino alla testa e gli ultimi messaggi mandati alle persone amate.

Una bomba d'acqua mai registrata prima, anzi la 'tempesta del millennio' come è stata ribattezzata da autorità e media locali, ha fatto cadere in poco più di 24 ore, tra martedì e mercoledì, oltre 640,8 mm di pioggia, che è il totale delle precipitazioni registrate in media nell'intero anno.

Tutta la città di oltre 10 milioni di abitanti, accanto al fiume Giallo, è finita in poco tempo sott'acqua e ancora una volta la piattaforma di microblogging Weibo ha testimoniato quanto è accaduto con le immagini della mamma estratta miracolosamente dal fango con i suoi due figli, della donna soccorsa dalla voragine creatasi nell'asfalto, della catena umana per portare in salvo centinaia di bambini dagli asili e di persone dalla metro, e del padre strappato insieme al figlio dalla furia delle acque che hanno trasformato le strade in violenti torrenti. Gli hashtag #HenanCanMakeIt e #HenanStormRescue sono diventati virali, raccogliendo oltre un miliardo di visualizzazioni ciascuno. Mihe Township, nella città di Gongyi, amministrata da Zhengzhou, è tra le aree più colpite ed è quella dove si temono numerosi dispersi, anche se ufficialmente sono solo sette.

Mobilitazione

Nell'intera provincia gli evacuati sono circa 300mila. Uno scenario drammatico che ha visto la mobilitazione di oltre 6.000 vigili del fuoco e migliaia di militari e volontari. L'esercito cinese ha avvertito che la diga Yihetan a Luoyang, città con sette milioni di persone, è a rischio di crollo "in qualsiasi momento" a causa di una breccia di venti metri.


Strade allagate nella provincia di Henan (Keystone)

Il presidente Xi Jinping ha definito "estremamente gravi" le inondazioni e ha chiesto alle autorità a tutti i livelli di dare la massima priorità alla sicurezza della vita delle persone e ai loro beni, attuando "con attenzione e rigore le misure di prevenzione delle inondazioni e di soccorso in caso di calamità". Xi ha ammesso che "la situazione è estremamente grave" e che gli eventi erano in una "fase critica", secondo i media ufficiali.

Le donazioni

Il premier Li Keqiang ha riunito il governo con il via libera ai primi interventi, tra cui 15 milioni di dollari di risorse immediate. Il campus della Foxconn di Zhengzhou, che ha la fabbrica più grande al mondo per l'assemblaggio di iPhone, potrebbe avere subito danni. Il numero uno di Apple Tim Cook ha anticipato una donazione per sostenere i soccorsi: "I nostri pensieri sono rivolti a tutte le persone colpite dalle inondazioni e ai primi soccorritori che aiutano le persone a mettersi in salvo", ha affermato. L'allerta tra l'altro non è ancora finita: precipitazioni sono attese nella provincia per i prossimi tre giorni, secondo le previsioni dei centri meteo nazionali e dell'Henan.

Appena lunedì il tabloid nazionalista Global Times aveva rilanciato su Twitter un controverso commento di Li Haidong, professore dell'Institute of International Relations della China Foreign Affairs University, secondo cui le ultime inondazioni in Germania e Belgio hanno messo fine "al mito della governance dell'Occidente", mostrando "gravi carenze nei meccanismi di alcuni Paesi occidentali nella risposta ai disastri naturali". Ora però è toccato proprio alla Cina.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
3 ore
Dopo i delfini, alle Faroe è mattanza di balene
La brutale caccia ai cetacei è una tradizione dell’arcipelago autonomo danese, della quale gli ambientalisti chiedono da anni la soppressione
Estero
9 ore
Usa, la Fda autorizza la terza dose Pfizer da 65 anni in su
L’agenzia statunitense di controllo dei farmaci ha dato il via libera seguendo le raccomandazioni di esperti indipendenti
coronavirus
18 ore
L’Italia vota il green pass, ma mezza Lega si sfila
Salvini giustifica i malpancisti. Ci saranno sanzioni per i deputati che vorranno entrare in Parlamento senza pass
Estero
18 ore
Trump fa causa alla nipote Mary: vuole 100 milioni
L’azione legale include anche il New York Times e tre dei suoi giornalisti, secondo l’ex presidente avrebbero ordito un complotto contro di lui
Estero
18 ore
Avanza la lava alle Canarie, si temono i gas tossici
Fallita la deviazione della colata a La Palma, la nube secondo gli esperti può estendersi fino nel Mediterraneo
coronavirus
18 ore
Gli Usa: ‘500 milioni di dosi per i Paesi poveri’
Accordo raggiunto tra Washington e Pfizer: Biden vuole vaccinare almeno il 70% del pianeta entro un anno
Estero
18 ore
Biden cerca di ricucire con Macron, ma Johnson strappa
Dopo il caso dei sottomarini, Washington tenta di riavvicinarsi a Parigi, ma il premier inglese incalza l’Eliseo: ‘Smettetela un po’’
italia
19 ore
Strage di Bologna: due testimoni svizzere
Le donne entrambe in videocollegamento hanno risposto a domande sui conti di Licio Gelli
germania
19 ore
Ragazzo di 20 anni ucciso da un no mask
Il giovane cassiere aveva chiesto a un cliente di mettersi la mascherina dentro una stazione di servizio: l’uomo è tornato a casa, ha preso la pistola e gli ha sparato
germania
19 ore
Berlino taglia gli stipendi ai no vax in quarantena
"Perché devono pagare tutti per chi non vuole vaccinarsi?”
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile