laRegione
03.07.21 - 11:19

Covid e criminalità organizzata in Lombardia

Le aziende in difficoltà, stremate da mesi di chiusure, sarebbero le prede perfette per le mafie

covid-e-criminalita-organizzata-in-lombardia
Ti Press

di Marco Marelli

Nuovo allarme per la facilità con la quale la criminalità organizzata in Lombardia, ma non solo, si insinua nelle pieghe di un'emergenza economica e sanitaria senza precedenti. Soprattutto i clan 'ndranghetisti, che in questi tempi di pandemia si sono evoluti, anche perchè dispongono di quella liquidità (spesso custodita in Ticino, come sono convinti gli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia di Milano) che a un'economia in difficoltà a causa del coronavirus serve per sopravvivere. I segnali che continuano ad arrivare dagli investigatori coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Milano concordano sul fatto che le aziende in difficoltà, stremate da mesi di chiusure, siano le prede perfette per le mafie, l’occasione migliore per dare fondo ai capitali illecitamente accumulati e per essere mangiate attraverso prestiti che poi si trasformano in un vero e proprio scippo delle attività stesse.

A conferma dell'allarme della facilità con la quale la criminalità organizzata si insinua nelle pieghe dell'emergenza economica, i numeri contenuti in un rapporto della Confcommercio Milano, Lodi, Monza Brianza, Como e Varese nell'ambito dell'iniziativa ''La criminalità ai tempi del Covid”. Il Rapporto segnala come rispetto a giugno 2020 negli ultimi mesi dello scorso anno siano cresciute dal 9 al 19 per cento le segnalazioni di “chi ha ricevuto richieste anomale di aiuto economico, di acquisto dell’attività a un valore inferiore a quello di mercato, di cessione di quote aziendali. Il fenomeno riguarda soprattutto ristoranti (20 per cento) e ricettività (21 per cento)”. Tutti d'accordo che ciò ''costituisce un campanello d’allarme certamente da non sottovalutare". Anche i tentacoli della 'ndrangheta nel primo semestre di quest'anno non si sono ritirati, anzi, si sono allungati. Ma non sono solo le aziende in difficoltà nel ripartire il settore su cui la criminalità organizzata ha posato gli occhi in Lombardia; i fondi per l’emergenza Covid sono un boccone che interessa moltissimo.  A proposito di fondi post Covid: in Lombardia sono aumentati del 64 per cento gli atti intimidatori verso gli amministratori pubblici. Un numero che fa spavento. Insomma, ci sono numeri, indagini, arresti e tutti i segnali spia per capire che la Lombardia si ritrova in un delicatissimo momento di esposizione alle mafie.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
10 ore
La protesta cinese è un foglio bianco
Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
10 ore
Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia
Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
11 ore
A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo
I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Estero
16 ore
Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti
Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
19 ore
In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc
Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
21 ore
C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia
Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
1 gior
Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni
Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
1 gior
Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’
Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
la guerra in ucraina
1 gior
‘I russi stanno per lasciare la centrale di Zaporizhzhia’
Kiev sicura della ritirata dei soldati di Putin. Intanto due terzi dei Paesi della Nato sarebbero a corto di armi da inviare all’Ucraina
Confine
1 gior
Fiscalità dei frontalieri, l’accelerazione fa sperare per luglio
Il governo italiano ha approvato il disegno di Legge che porta alla ratifica, ora tocca al parlamento. Mattarella domani in visita nella Confederazione
© Regiopress, All rights reserved