laRegione
BENCIC B. (SUI)
PEGULA J. (USA)
07:55
 
elezioni-in-peru-presentato-ricorso-per-annullare-presidenziali
Keystone
Estero
19.06.21 - 13:230

Elezioni in Perù, presentato ricorso per annullare presidenziali

Il documento è stato preparato dall'avvocato ed ex alto magistrato Javier Villa Stein

L'avvocato ed ex alto magistrato peruviano, Javier Villa Stein, ha presentato alla Corte suprema un ricorso di protezione dei diritti costituzionali affinché si dichiari la nullità del secondo turno delle elezioni svoltosi il 6 giugno.

In quell'occasione si sfidarono il candidato di sinistra Pedro Castillo e la sua rivale di destra, Keiko Fujimori, i cui sostenitori oggi si contenderanno le piazze a Lima. Lo riferisce il settimanale Caretas di Lima. Un'iniziativa, notano i media peruviani, che appare funzionale alla battaglia intrapresa da Fujimori per disconoscere la vittoria di Castillo, emersa dallo spoglio dei voti del ballottaggio.

Nel dettagliato documento che accompagna la sua richiesta, Villa Stein sottolinea che a suo avviso si è trattato di "un processo elettorale viziato da vari fatti che mettono in discussione il rispetto della volontà popolare, erodono la fiducia dell'opinione pubblica nelle istituzioni e riducono la credibilità delle stesse votazioni".

"Questa situazione - si sostiene - richiede che, in conformità con gli alti principi democratici sanciti dalla nostra Costituzione (...) e dai trattati internazionali (...) la Corte suprema dichiari la nullità delle elezioni affinché sia possibile organizzare un nuovo processo elettorale di insindacabile legalità e legittimità".

Il successo del leader di Perú Libre per circa 44'800 voti, ossia lo 0,25% del totale, non è stato ancora ufficializzato dal Tribunale elettorale nazionale, che sta ancora esaminando numerosi ricorsi presentati dal partito Fuerza popular della candidata della destra.

Lima oggi sarà al centro di due diverse manifestazioni organizzate dai partiti di Castillo e di Fujimori. I militanti del leader della sinistra si concentreranno alle 15 (le 22 svizzere) sulla piazza San Martín. Quelli della figlia dell'ex presidente Alberto Fujimori si riuniranno un'ora dopo, sulla Alameda 28 de Julio, vicino al Campo de Marte.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
9 ore
India, almeno 112 morti per le frane dopo forti piogge
Colpito lo stato occidentale del Maharashtra. Migliaia le persone isolate. Le previsioni non promettono nulla di buono per i prossimi giorni.
Estero
9 ore
Xi Jinping in Tibet prospetta una (vecchia) ‘nuova era’
Visita a sorpresa del presidente cinese, che riafferma la solida presa del Partito comunista sulla regione.
Estero
9 ore
La Grande barriera corallina non è ufficialmente a rischio
Le forti pressioni esercitate dal governo australiano hanno sortito i loro effetti. Stonehenge potrebbe invece finire nella lista del Patrimonio in pericolo.
Estero
11 ore
Nomina capo dei vigili l'amante, sindaco lombardo sotto accusa
Il sindaco di Corbetta, nell'hinterland milanese, e il comandante della polizia locale sono accusati di turbativa d'asta e abuso d'ufficio
Estero
15 ore
Luce verde dell’Ema al vaccino Moderna già dai 12 anni
L’agenzia europea per i medicinali raccomanda di estendere l’indicazione per il preparato anche agli adolescenti.
Estero
15 ore
La variante Delta domina in Europa
Lo comunicano il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) in una nota congiunta.
Estero
16 ore
Frane in India, è di 36 morti il primo bilancio
Sono tre le frane verificatesi nel distretto di Raigad a causa delle piogge torrenziali. Decine i dispersi
gran bretagna
20 ore
Per 10mila lavoratori del settore alimentare niente isolamento
La misura tende a contrastare il fenomeno di penuria di prodotti
Estero
1 gior
Italia, dal 6 agosto green pass per bar e ristoranti
Il certificato servirà per accedere ai locali al chiuso. Basta una dose di vaccino. Draghi: appello a non vaccinarsi è un appello a morire.
Estero
1 gior
Biden pronto ad adottare nuove sanzioni contro Cuba
Il ‘Washington Post’: nel mirino funzionari e militari legati alla repressione delle proteste. Il presidente Usa: siamo solo all’inizio.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile