laRegione
07.06.21 - 21:11
Aggiornamento: 21:51

In Perù testa a testa tra Keiko Fujimori e Castillo

Il candidato comunista ha superato in serata la figlia dell'ex dittatore durante lo spoglio, ma mancano ancora migliaia di voti di chi risiede all'estero

Ansa, a cura de laRegione
in-peru-testa-a-testa-tra-keiko-fujimori-e-castillo
Al voto avvolti nella bandiera peruviana (Keystone)

È un finale al cardiopalmo quello che sta decidendo in Perù la vittoria nel ballottaggio presidenziale fra il candidato di sinistra Pedro Castillo e la leader della destra, Keiko Fujimori. L'exit poll di Ispos Perù, l'unico autorizzato alla chiusura dei seggi, sembrava aver offerto una pista del possibile risultato, certificando il sorpasso della figlia dell'ex presidente Alberto Fujimori ai danni di un rivale in frenata.

Ma l'ipotesi si è rivelata, con il passare delle ore, sbagliata. Questo nonostante le prime cifre ufficiali offerte ai media dall'Ufficio nazionale dei processi elettorali (Onpe), riguardanti lo spoglio del 40% delle schede votate, avessero mostrato una distanza "abissale", quasi sei punti, a vantaggio di Fujimori. Quella percentuale, ha spiegato il presidente di Ipsos Alfredo Torres, era "drogata" dal fatto che "i primi risultati delle votazioni riguardavano Lima, Callao ed altre grandi città del centro e del nord, terreno di conquista della leader di Fuerza popular".

Tanto è vero che nel corso della notte e della mattina la distanza fra i due candidati è andata riducendosi abbastanza velocemente, fino a un sorpasso di Castillo su Fujimori a fine mattinata, con il 50,076% contro il 49,924%. Una differenza di 0,20% equivalente a 34.192 voti. Unanimi i commenti di media ed esperti peruviani, che hanno evocato un "Paese spaccato" e un'opinione pubblica "polarizzata". Nonché le difficoltà a cui dovrà far fronte qualunque dei due candidati, non avendo una consistente presenza nel Congresso e destinato a formare un governo quasi sicuramente senza solida maggioranza parlamentare.

Un lavoro di alleanze complesso aspetta dunque il vincitore, dato che il nuovo Parlamento di 130 membri emerso dalle elezioni dell'11 aprile è formato da ben undici partiti in conflitto fra loro e da tre indipendenti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
10 ore
Il proclama di Putin: ‘Le regioni annesse nostre per sempre’
Al Cremlino in corso la cerimonia di firma dei trattati di annessione alla Russia delle regioni ucraine in cui si son tenuti i referendum-farsa pro Mosca
la guerra in ucraina
1 gior
Quarta falla nel Nord Stream, la Nato in allerta
‘Risponderemo ad attacchi’. Mosca: ‘Non si sa se sarà riavviato’
Estero
1 gior
Putin sfida il mondo e annette i territori ucraini
La firma al Cremlino. Dopo Polonia e Paesi baltici, anche la Finlandia chiude i confini ai russi. L’esodo di chi non vuole andare in guerra prosegue a est
Confine
1 gior
Sacerdote ciadiano trovato morto a Bresso. Era giunto da Locarno
Del religioso si erano perse le tracce da diversi giorni. Il suo corpo senza vita era appeso a una recinzione nei pressi del camposanto
Estero
1 gior
I soldati russi al telefono: ‘Guerra inutile, pretesto falso’
Dalle intercettazioni verificate, tradotte e pubblicate dal Nyt emerge il morale a terra delle truppe e le critiche a Putin per l’invasione dell’Ucraina
Stati Uniti d’America
1 gior
In Florida devastazione e milioni di persone senza elettricità
Gli effetti dell’uragano Ian, uno dei più violenti mai abbattutosi sugli Usa, con venti a 240 chilometri orari
il dopo-voto in italia
2 gior
Incontro Meloni-Salvini: ‘Unità d’intenti’
Calenda scommette su un governo di pochi mesi. Il Pd prova a ricostruirsi dalle macerie: il 6 ottobre la Direzione convocata in vista del Congresso
il voto contestato
2 gior
I separatisti ucraini da Putin: ‘Pronti all’annessione’
Lunedì la plenaria della Duma. L’Occidente condanna e manda armi. Kiev: i numeri dati da Mosca sono gonfiati.
mar baltico
2 gior
‘Nord Stream potrebbe essere irrecuperabile’
Scambio d’accuse tra Washington e Mosca: è sabotaggio. Già dispersa oltre la metà del gas, prezzi ancora in rialzo
stati uniti
2 gior
L’uragano Ian spazza la Florida: oltre 2 milioni di evacuati
Dopo essersi abbattuto su Cuba lasciando l’isola caraibica al buio, la tempesta si è diretta verso la costa Usa e ha superato i 250 chilometri orari
© Regiopress, All rights reserved