laRegione
israele-netanyahu-tenta-di-far-saltare-il-governo-bennett
Bennett e Lapid, i volti del nuovo governo anti-Netanyahu (Keystone)
03.06.21 - 20:14
Ats, a cura de laRegione

Israele, Netanyahu tenta di far saltare il governo Bennett

Il Likud è partito all'attacco dopo che il centrista Lapid ha annunciato mercoledì sera di aver raggiunto l'accordo per il nuovo esecutivo che esclude 'Bibi'

Benyamin Netanyahu all'attacco mentre Yair Lapid e Naftali Bennett serrano i ranghi. Un piccolo anticipo del fuoco di sbarramento da parte del Likud e dei suoi alleati che nei prossimi giorni attende il "governo del cambiamento" in Israele dopo che il centrista Lapid ha annunciato mercoledì sera di aver raggiunto in extremis l'accordo per il nuovo esecutivo di unità nazionale che esclude l'ex premier.

Il prossimo obiettivo della coalizione è il fatidico voto di fiducia alla Knesset (parlamento). E non è per nulla indifferente quale data - lunedì prossimo o in più in là - scelga per la convocazione dell'aula il suo presidente Yariv Levin, uno degli uomini del Likud più vicini a Netanyahu, sul punto di perdere un potere esercitato per oltre 12 anni. I tempi, e almeno su questo concordano tutti, sono importanti per raggiungere - o impedire, a seconda dei punti di vista - il target di una maggioranza di almeno 61 seggi su 120 in parlamento, necessari al varo del governo. Netanyahu in persona ha rivolto un appello a tutti i deputati "eletti con i voti della destra" ad opporsi alla coalizione, definendola "di sinistra e pericolosa". Nel mirino di Bibi c'è soprattutto Bennett - ex alleato di lungo corso, ora passato con gli avversari - destinato, in base all'accordo di maggioranza, a diventare premier nella prima parte della legislatura per poi alternarsi con Lapid. Bennett e il suo sodale, ha tuonato Netanyahu, hanno "svenduto il Negev" (il sud del paese, ndr) agli arabi, accettando le richieste di Mansour Abbas, il leader del partito islamista moderato Raam che oggi siede nella neo maggioranza. Il riferimento, tra l'altro, è alle aperture sul riconoscimento come municipi di alcune località beduine di quella regione. E non è escluso che nella trattativa abbia spuntato anche un posto, come viceministro, per uno dei suoi deputati. Abbas ha risposto agli attacchi del premier sostenendo che aver trattato con lui, prima di accordarsi con il fronte opposto, gli ha dato "legittimità" non solo a destra ma anche al centro e a sinistra.

La pressione del fronte pro-Netanyahu non è dunque destinata ad attenuarsi. In questo clima, Facebook ha bloccato per 24 ore Yair Netanyahu, figlio del premier, dopo che questi ha postato immagini di una manifestazione a favore di Nir Orbach, uno dei deputati di Yamina incline a non seguire il suo partito. Il Likud, ha poi riferito "Haaretz", ha indetto anche una manifestazione nei pressi della casa di Ayelet Shaked, la numero due di Yamina, allo scopo di tenere alta la tensione. Lo stesso partito ha quindi chiesto che il governo del cambiamento pubblichi subito la sua piattaforma politica per vedere quali sono le linee programmatiche. Per tutta risposta Bennett ha fatto sapere di aver convocato in mattinata nella sua abitazione di Raanana - non distante da Tel Aviv - tutti i deputati per rafforzare l'unita del partito. E non è un caso che sia Bennett - che ha difeso la sua scelta di allearsi con il centro - sia Lapid abbiano declinato, a scanso di equivoci, l'appoggio di voti offerto loro dalla Lista Araba Unita nell'eventualità si rendesse necessario sostituire il presidente della Knesset Levin se l'Aula non sarà convocata in tempi stretti per la fiducia e il conseguente giuramento.

Il nuovo governo - frutto di un'alleanza di tutti gli anti-Netanyahu - presenta nella sua composizione molte novità, anche di immagine. A partire dal fatto che Bennett sarà il primo premier religioso con la kippà in testa e che come età - 49 anni - sia secondo solo a Netanyahu, divenuto primo ministro a 46 anni. Bennett ha un altro primato: quello di diventare premier senza aver avuto il mandato di formare il governo (era stato conferito a Lapid). Inoltre, per la prima volta da anni, nell'esecutivo non siederanno i tradizionali partiti religiosi come Shas e Torah Unita. Sarà anche la prima volta in un esecutivo in carica di un partito islamista come Raam. Infine, se le voci sul toto-ministri troveranno conferma, saranno 8 le donne e 4 i giornalisti (o ex), a cominciare proprio da Lapid.
 
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
benjamin netanyahu israele naftali bennett yair lapid
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
pacifico
1 ora
Taiwan risponde a Pechino, esercitazioni con artiglieria
La Cina insiste, ci saranno manovre ‘regolari’ oltre linea mediana
Estero
1 ora
Ancora razzi vicino alla centrale di Zaporizhzhia
Allarme dell’Aiea: russi e ucraini si accusano a vicenda. Le navi del grano finalmente si muovono
Estero
4 ore
Armadi e bauli, Pompei svela la casa del ‘ceto medio’ romano
In una casa che si riteneva abitata da persone ricche gli scavi rivelano ambienti che raccontano la vita di persone ai margini delle classi benestanti
Estero
5 ore
Amnesty: il rapporto su Kiev non giustifica le violenze russe
L’organizzazione si dice ‘profondamente rammaricata’ per l’indignazione ucraina sul rapporto sui pericoli per i civili, ma ne sostiene i risultati
Confine
6 ore
Como: clochard stuprata in centro, fermata una persona
Una donna di 56 anni, senza fissa dimora, è stata picchiata con estrema violenza, presa a bottigliate e stuprata questa notte in piazza Vittoria
Confine
6 ore
Porlezza, salvata turista in pedalò in balìa del temporale
Il Bacino lacuale Ceresio Piano e Ghirla: serve un servizio di pattugliamento da parte delle unità nautiche per rafforzare la sicurezza
Galapagos
12 ore
Sull’isola di Santiago riecco le iguane terrestri
L’ultima popolazione sana di questi animali rosa era stata censita addirittura nel 1835 da Charles Darwin
Estero
12 ore
Gaza, Israele uccide due capi della Jihad. 29 morti fra i civili
Si tratta dei due comandanti militari Tayassir al-Jabari e Khaled Mansour. Oltre 250 i feriti. La Jihad ha lanciato 580 razzi verso Israele
Estero
14 ore
Rifiuti alimentari umani: ‘Una minaccia per gli orsi polari’
Con la riduzione dei ghiacciai questi animali cercano cibo sempre più vicino alle zone abitate
Estero
1 gior
Esercito Usa lavora a un reggiseno tattico per donne soldato
Se approvato, sarà il primo mai offerto e diventerà così parte integrante dell’uniforme.
© Regiopress, All rights reserved