laRegione
30.05.21 - 20:09
Aggiornamento: 20:43

Netanyahu alla porta, Israele verso la fine di un’era

Naftali Bennet, leader del partito di ultradestra Jamina, annuncia l’alleanza con il centrista Lapid.

netanyahu-alla-porta-israele-verso-la-fine-di-un-era
Keystone
Netanyahu (sin.) nel 2019 con l’allora ministro della difesa Naftali Bennett

Tel Aviv – Una coalizione per sostituire il primo ministro conservatore di destra Benjamin Netanyahu sta emergendo in Israele. Il leader del partito di ultradestra Jamina, Naftali Bennett, ha detto domenica a Gerusalemme che farà di tutto per stringere un'alleanza con il leader dell'opposizione, il centrista Jair Lapid del partito ‘C'è futuro’. L'obiettivo, secondo i media, è una rotazione nell'ufficio del primo ministro: prima l'ex ministro della difesa Bennett prenderà il comando per due anni, poi sarà il turno di Lapid.

"Vi annuncio che farò un governo di unità nazionale con Lapid, per far uscire Israele dalla voragine", ha detto stasera Bennett. "Con Lapid ci sono diversità ma siano intenzionati a trovare l'unità. Lapid è molto maturato", ha aggiunto il leader di destra.

‘Crisi politica senza eguali’

"Intendo agire con tutte le mie forze per formare un governo unitario con Lapid. Quattro tornate elettorali - ha spiegato il leader di Jamina - hanno indebolito il paese. Si tratta di una crisi politica senza eguali nel mondo. Stiamo smontando l'edificio dello Stato e rischia di crollare tutto".

Bennett ha poi attaccato Netanyahu: "Chi dice che c'è un governo di destra a portata di mano, si sbaglia. Non c'è. Non esiste un governo di destra di Netanyahu. Chi lo dice mente. Anche stamane c'è stato un altro tentativo - ha aggiunto Bennett riferendosi all'appello avanzato dall'attuale premier -. Io sarei stato possibilista ma non c'era la maggioranza. Netanyahu intende trascinare tutto il campo nazionalista verso la propria Masada personale".

Quello con Lapid, ha concluso il leader di Yamina, "non solo non è un governo di sinistra come dice Netanyahu, ma sarà anzi più spostato a destra di quello attuale. Non faremo ritiri e non consegneremo territori".

L’ira del premier

"Bennett vi imbroglia, questa è la truffa del secolo". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu attaccando il leader di Yamina per la scelta di appoggiare Yair Lapid: "aveva detto in campagna elettorale che non avrebbe appoggiato Lapid, di essere un uomo di destra, attaccato ai suoi valori. Naftali, i tuoi valori hanno il peso di una piuma".

Netanyahu ha accusato Bennett di aver fatto "molte giravolte", poi ha aggiunto: "l'unica cosa che gli interessa è fare il premier. È scandaloso che con 6 seggi si possa fare il premier. Gli israeliani che mi hanno scelto con 2 milioni e mezzo di voti volevano me come premier".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
medio oriente
5 ore
Droni colpiscono sito militare in Iran
Lì si producono armi che vanno in Russia. Secondo il Wall Street Journal sono stati gli israeliani con il benestare degli Usa
la guerra in ucraina
7 ore
Putin ha deciso: addestramento militare nelle scuole russe
Come accadeva in Unione Sovietica si insegnerà l’uso di mitragliatrici e bombe a mano
Liechtenstein
10 ore
‘Faites vos jeux’... Anche nel Principato
Respinto in votazione popolare il divieto di casinò. Quasi tre cittadini su quattro (e tutti gli undici Comuni) si sono espressi negativamente
Italia
12 ore
Psicofarmaci per sballo, è boom in Italia
Gli psichiatri suonano il campanello d’allarme: ‘Dipendenza in crescita, necessario contrastarne l’abuso’
Regno Unito
16 ore
Grave violazione del codice ministeriale: Zahawi licenziato
Via lettera, il primo ministro britannico Rishi Sunak silura il ministro senza portafoglio
Estero
18 ore
Forte scossa di terremoto nella notte in Iran
Il sisma di magnitudo 5,7 è stato localizzato nel Nord del Paese. Il bilancio parziale è di tre vittime e diverse centinaia di feriti
Stati Uniti
19 ore
Incidente di caccia in Kansas, ma a sparare... è il cane
Calpesta l’arma nel retro del pick-up: parte un colpo che colpisce il cacciatore seduto davanti, uccidendolo
Estero
19 ore
Nuovo piano europeo per salvare api e farfalle
Ecco il ‘New Deal’ per gli impollinatori, con undici iniziative per frenare il declino della popolazione di questi insetti
Italia
1 gior
Milano, per gas e luce 30 milioni di euro in più
Già l’anno scorso il capoluogo lombardo aveva dovuto far fronte a un aumento di 70 milioni di euro. E per li 2023 il caro-bollette si farà ancora sentire
Italia
1 gior
Milano capitale italiana per numero di furti
Se ne registrano quasi tremila ogni centomila abitanti. Pure in aumento, nel capoluogo lombardo, il numero di femminicidi
© Regiopress, All rights reserved