laRegione
netanyahu-alla-porta-israele-verso-la-fine-di-un-era
Keystone
Netanyahu (sin.) nel 2019 con l’allora ministro della difesa Naftali Bennett
30.05.21 - 20:09
Aggiornamento: 20:43

Netanyahu alla porta, Israele verso la fine di un’era

Naftali Bennet, leader del partito di ultradestra Jamina, annuncia l’alleanza con il centrista Lapid.

Tel Aviv – Una coalizione per sostituire il primo ministro conservatore di destra Benjamin Netanyahu sta emergendo in Israele. Il leader del partito di ultradestra Jamina, Naftali Bennett, ha detto domenica a Gerusalemme che farà di tutto per stringere un'alleanza con il leader dell'opposizione, il centrista Jair Lapid del partito ‘C'è futuro’. L'obiettivo, secondo i media, è una rotazione nell'ufficio del primo ministro: prima l'ex ministro della difesa Bennett prenderà il comando per due anni, poi sarà il turno di Lapid.

"Vi annuncio che farò un governo di unità nazionale con Lapid, per far uscire Israele dalla voragine", ha detto stasera Bennett. "Con Lapid ci sono diversità ma siano intenzionati a trovare l'unità. Lapid è molto maturato", ha aggiunto il leader di destra.

‘Crisi politica senza eguali’

"Intendo agire con tutte le mie forze per formare un governo unitario con Lapid. Quattro tornate elettorali - ha spiegato il leader di Jamina - hanno indebolito il paese. Si tratta di una crisi politica senza eguali nel mondo. Stiamo smontando l'edificio dello Stato e rischia di crollare tutto".

Bennett ha poi attaccato Netanyahu: "Chi dice che c'è un governo di destra a portata di mano, si sbaglia. Non c'è. Non esiste un governo di destra di Netanyahu. Chi lo dice mente. Anche stamane c'è stato un altro tentativo - ha aggiunto Bennett riferendosi all'appello avanzato dall'attuale premier -. Io sarei stato possibilista ma non c'era la maggioranza. Netanyahu intende trascinare tutto il campo nazionalista verso la propria Masada personale".

Quello con Lapid, ha concluso il leader di Yamina, "non solo non è un governo di sinistra come dice Netanyahu, ma sarà anzi più spostato a destra di quello attuale. Non faremo ritiri e non consegneremo territori".

L’ira del premier

"Bennett vi imbroglia, questa è la truffa del secolo". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu attaccando il leader di Yamina per la scelta di appoggiare Yair Lapid: "aveva detto in campagna elettorale che non avrebbe appoggiato Lapid, di essere un uomo di destra, attaccato ai suoi valori. Naftali, i tuoi valori hanno il peso di una piuma".

Netanyahu ha accusato Bennett di aver fatto "molte giravolte", poi ha aggiunto: "l'unica cosa che gli interessa è fare il premier. È scandaloso che con 6 seggi si possa fare il premier. Gli israeliani che mi hanno scelto con 2 milioni e mezzo di voti volevano me come premier".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
benjamin netanyahu coalizione governo israele jamina naftali bennett yair lapid
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
13 min
La Cedu condanna la Grecia: ha messo a rischio vite in mare
La Corte europea dei diritti umani ha sanzionato Atene per non aver fatto il possibile per proteggere la vita di 27 migranti in un intervento nel 2014
Estero
2 ore
Media britannici: ‘Boris Johnson si dimetterà oggi’
Anche il neo cancelliere Zahawi sollecita ‘BoJo’ a ritirarsi. Secondo la Bbc il nuovo primo ministro dovrebbe entrare in carica in autunno
Estero
3 ore
Quattro anni dopo, inizia il processo per il ponte Morandi
La maggior parte degli imputati è composta da dirigenti e tecnici di Autostrade per l’Italia e della società d’ingegneria Spea
Estero
4 ore
Regno Unito, lascia anche il ministro per l’Irlanda del Nord
‘L’esecutivo è ormai oltre il punto di non ritorno’, riferisce lo stesso Brandon Lewis.
la conferenza di lugano
5 ore
‘Il 30% del Paese è distrutto, un nuovo ponte può salvare vite’
Il ministro delle Infrastrutture ucraino Kubrakov chiede aiuti subito, anche modesti: ‘Con 500 mila euro strutture temporanee che possono essere decisive’
Estero
18 ore
Un ginecologo olandese ha generato almeno 41 figli con l’inganno
Il medico, morto nel 2019, ha utilizzato segretamente il proprio sperma anziché quello di un donatore anonimo, nel corso dei trattamenti di fertilità
Estero
19 ore
Anche i ministri ancora fedeli chiedono a Johnson di lasciare
Una delegazione di almeno una mezza dozzina di membri del Consiglio di gabinetto annunciano di voler chiedere al primo ministro di dimettersi
Estero
19 ore
Salgono a 9 le vittime del disastro della Marmolada
Sono due in più rispetto a ieri. Cinque i morti non ancora identificati
Estero
20 ore
Tre accuse di stupro per un giocatore della Premier League
Il calciatore, la cui identità non è nota, è libero su cauzione. Secondo i media inglesi fa parte di una Nazionale qualificata ai Mondiali in Qatar
Estero
21 ore
Hong Kong: autori di libri per bambini accusati di sedizione
Cinque persone sono accusate di aver ritratto pecore e lupi riferendosi metaforicamente agli abitanti della città e alla Cina
© Regiopress, All rights reserved