laRegione
lukashenko-l-allarme-bomba-e-giunto-dalla-svizzera
Il presidente bielorusso (Keystone)
26.05.21 - 14:18
Aggiornamento: 19:48
Ats, a cura de laRegione

Lukashenko: 'L'allarme bomba è giunto dalla Svizzera'

L'esecutivo elvetico smentisce le parole del presidente bielorusso: 'Non ci sono state comunicazioni verso Minsk'

"L'allarme bomba che ha costretto il volo di linea Ryanair ad atterrare a Minsk è giunto dalla Svizzera. Abbiamo ricevuto informazioni dalla Confederazione che c'era un dispositivo esplosivo a bordo dell'aereo", ha detto Alexander Lukashenko in parlamento senza dare ulteriori dettagli in materia.

Il presidente bielorusso ha affermato di aver agito "legalmente, proteggendo le persone, in conformità con tutte le norme internazionali". Lukashenko ha inoltre sostenuto che l'uso di un jet militare per forzare l'atterraggio del volo commerciale è una "bugia assoluta".

Immediata la smentita di Berna. Il Consiglio federale condanna con fermezza il caso dell'atterraggio forzato di un aereo di linea in Bielorussia e chiede un'inchiesta internazionale approfondita. Lo ha detto oggi il portavoce del governo André Simonazzi in conferenza stampa.

"Le autorità svizzere non sono a conoscenza di un allarme bomba a bordo dell'aereo in questione, e non ci sono quindi state comunicazioni in questo senso verso la Bielorussia", ha detto ancora Simonazzi.

L'esecutivo elvetico smentisce quindi le parole del presidente bielorusso Alexander Lukashenko, secondo cui l'allarme bomba che ha costretto il volo Ryanair ad atterrare nella capitale bielorussa sarebbe giunto dalla Svizzera.

'Occidente ci strangola, ma l'obiettivo è Mosca'

L'Occidente è passato "dall'organizzazione delle rivolte" alla fase dello "strangolamento". Lo ha detto Alexander Lukashenko, citato da BelTa. "La ricerca di nuove vulnerabilità è in corso e questo non è solo diretto contro di noi: siamo un terreno di prova, un sito sperimentale prima di muovere verso est", dice Lukashenko intendendo la Russia. "Dopo aver testato noi, andranno lì", dichiara.

La Bielorussia può disporre un embargo sull'importazione di merci occidentali e imporre restrizioni sul loro transito in caso di sanzioni più severe, ha aggiunto il primo ministro bielorusso Roman Golovchenko, secondo Interfax.

"Siamo in grado di proteggere i nostri cittadini e le nostre imprese. Su ordine del presidente il governo ha preparato un pacchetto di misure speciali di protezione in stretta conformità con le nostre leggi. Queste misure saranno piuttosto dolorose per i Paesi che hanno preso una posizione apertamente ostile e andranno da un embargo delle merci a restrizioni di transito", ha detto Golovchenko in parlamento.

L'opposizione bielorussa annuncia nuova ondata di proteste

L'ufficio dell'ex candidata presidenziale bielorussa Svetlana Tikhanovskaya, il Consiglio di coordinamento dell'opposizione bielorussa, la Direzione nazionale anticrisi, lo staff dell'ex candidato presidenziale Valery Tsepkalo e altri rappresentanti dell'opposizione bielorussa hanno annunciato l'inizio dei preparativi per una "nuova fase attiva delle proteste".

"Noi, bielorussi, dovremmo fare tutto il possibile per liberare i prigionieri politici, mettere fine alla violenza e tenere elezioni giuste: dobbiamo agire perché si è aperta finestra di opportunità". Lo riporta Interfax.

"Non c'è più niente da aspettare, il terrorismo deve essere fermato una volta per tutte: ci stiamo preparando per l'inizio di una nuova fase attiva delle proteste", recita una dichiarazione pubblicata sul canale Telegram della Tikhanovskaya. L'opposizione concorda sul fatto che "le azioni sconsiderate dell'illegittimo regime bielorusso hanno trasformato la Bielorussia in un 'buco nero' sulla mappa del mondo. Il regime è sull'orlo dell'isolamento totale come mai prima. L'UE, gli Stati Uniti, il Regno Unito, il Giappone, il Canada e altri paesi sono già al lavoro e stanno facendo tutto il possibile per aiutare noi bielorussi", ha detto il comunicato.

Secondo la dichiarazione, l'opposizione ha convocato una riunione urgente delle forze democratiche per discutere l'aumento della pressione internazionale, una risposta pratica alle azioni del presidente Alexander Lukashenko, contatti con i funzionari bielorussi, "il rafforzamento della struttura del movimento di guerriglia in Bielorussia" e una bozza di documento sulla grazia e la riabilitazione dei manifestanti.

Leggi anche:

La Bielorussia ingannò i piloti Ryanair, sospesi tutti i voli

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alexander lukashenko bielorussia ryanair svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
31 min
Marmolada, monitoraggio con l’interferometro
Proseguono le ricerche delle persone che mancano all’appello dopo il crollo del seracco di domenica. Anche con tecnologie all’avanguardia
Estero
3 ore
Nato, via al processo di ratificazione di Svezia e Finlandia
Oggi la firma dei protocolli di accesso all’Alleanza atlantica. Stoltenberg: ‘Giornata storia per tutte le parti in causa’
Confine
4 ore
Tragedia in montagna: il Cervino si prende due vite
Gli alpinisti svizzeri vittima di una caduta nella zona della Cresta del Leone, sul versante aostano
Estero
5 ore
Marmolada, è ancora corsa contro il tempo
Riprendono le ricerche dei dispersi dopo il crollo del seracco. Impiegati anche quattro droni
Stati Uniti
6 ore
Fermato il presunto killer della parata di Chicago
Individuato nella zona a nord della città dell’Illinois, l’uomo è stato arrestato dopo un breve inseguimento
Estero
16 ore
Ucraina, nel Regno Unito la prossima conferenza dei donatori
Lo ha confermato a Lugano la ministra degli Esteri britannica Liz Truss. L’appuntamento è per il 2023.
Estero
16 ore
Putin: ‘Avanti con l’offensiva’
La seconda fase dell’invasione russa nel Donbass è iniziata: Mosca punta a conquistare il Donetsk
Estero
18 ore
Sparatoria in Illinois alla parata del 4 luglio, sei le vittime
Stando ai media statunitensi diverse persone sono rimaste ferite. È caccia allo sparatore, non ancora localizzato
Estero
19 ore
L’Eliseo annuncia ufficialmente il rimpasto di governo
La notizia era stata anticipata dai media francesi questa mattina. Il ministro della salute Olivier Véran è stato nominato portavoce
Danimarca
22 ore
Copenaghen, due 17enni e un 47enne le vittime
Il bilancio finale comprende anche trenta persone ferite, di cui almeno quattro gravi. Autore accusato di omicidio e tentato omicidio
© Regiopress, All rights reserved