laRegione
26.04.21 - 21:58

La Corte Suprema Usa in soccorso della lobby delle armi

L'organo a maggioranza conservatrice hanno accolto un ricorso sulle restrizioni alle pistole in pubblico nello Stato di New York, un assist all'Nra

Ansa, a cura de laRegione
la-corte-suprema-usa-in-soccorso-della-lobby-delle-armi
Operazione di recupero di armi d'assalto in California (Keystone)

La lobby delle armi in America torna alla carica, riponendo grandi speranze nella schiacciante maggioranza conservatrice della Corte Suprema, così come è ereditata dalla presidenza Trump. I giudici costituzionali hanno infatti deciso di accogliere il ricorso contro una legge dello stato di New York accusata di violare il secondo emendamento, imponendo severe restrizioni al trasporto delle pistole in pubblico. In pratica, i cittadini newyorchesi che detengono legalmente un'arma non possono portarla in giro, fuori dalla propria abitazione, a meno che non dimostrino di avere reali esigenze legate alla sicurezza e protezione personale.

Sono oltre dieci anni che l'Alta Corte non decideva di pronunciarsi sul tema delle armi. E a far irritare la Casa Bianca è la tempistica dell'annuncio, proprio mentre il presidente Joe Biden, alla luce delle recenti nuove stragi, sta producendo il massimo sforzo per arrivare a una vera e propria stretta. Un giro di vite che finalmente sia in grado di fermare la scia di sangue legata non solo alle sparatorie di massa, che Biden ha definito "un'epidemia e un imbarazzo per l'America", ma anche alle tante piccole e grandi tragedie provocate all'enorme diffusione di pistole e fucili nelle case degli americani.

Precedente pericoloso

La sentenza sul caso di New York, attesa per il prossimo mese di ottobre, va poi ben al di là dei confini di un singolo stato, ma è destinata a diventare un precedente anche per gli altri sette stati Usa dove sono in vigore restrizioni simili: California, Massachusetts, New Jersey, Maryland, Rhode Island, Delaware e Hawaii. Solo in Illinois e nella capitale Washington esistono nome ancora più severe sul trasporto delle armi. La battaglia in seno all'Alta Corte si preannuncia combattuta, con Brett Kavanaugh e Amy Coney, gli ultimi due giudici nominati da Donald Trump, che in passato si sono sempre schierati per una più ampia interpretazione del secondo emendamento. Nel ricorso legale presentato dalla New York State Rifle and Pistol Association si contesta il fatto che lo stato, attualmente governato da Andrew Cuomo, "rende impossibile ai cittadini comuni e rispettosi della legge di ottenere la licenza per portare in giro le proprie pistole a scopo di autodifesa", così come avviene in tantissimi altri stati come il Texas o la Florida. Da parte loro i legali della procura generale di New York obiettano che allentare le restrizioni porterebbe solo ad ulteriore violenza. I fatti sembrano dare ragione a questi ultimi.

Nell'ultimo weekend da far west a New York oltre 15 persone sono rimaste ferite in diverse sparatorie, con una preoccupante escalation degli incidenti rispetto allo scorso anno: fino ad ora nel 2021 i feriti da arma da fuoco nella Grande Mela sono stati 410, quasi il doppio dei 238 dello stesso periodo del 2020. C'è poi un altro dato dell'Fbi che fa riflettere: lo scorso marzo negli Usa si è registrato un numero record di persone che hanno acquistato un'arma per la prima volta, con oltre 4,7 milioni di controlli preventivi effettuati: un milione in più del marzo 2020.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
2 ore
Fuga di monossido di carbonio in chiesa, in due all’ospedale
Intervento dei pompieri durante un evento di catechismo in San Bartolomeo in Pergo (Arezzo). Ricoverati per accertamenti il sacerdote e una donna
Cina
3 ore
La lotta alla pandemia entra in una nuova fase
Dopo aver dettato per tre anni regole e strategie sanitarie, la Cina è pronta a voltare pagina
iran
13 ore
Festeggia la sconfitta con gli Usa, ucciso 27enne
Tanti manifestanti in strada a esultare come forma di protesta contro il regime, la polizia risponde col fuoco
siria
13 ore
Ucciso il capo dell’Isis, già annunciato un nuovo Califfo
Abu al-Hassan ‘morto in combattimento’, mistero sul quarto leader
Confine
17 ore
Benzina, lo sconto in Italia cala ma il prezzo resta migliore
In provincia di Como non sono preoccupati: ‘Rimaniamo molto più competitivi che in Ticino, per un pieno da noi si risparmieranno una decina di euro’
Spagna
17 ore
Bomba-carta all’ambasciata ucraina a Madrid, un ferito
La persona coinvolta nell’episodio ha ricevuto assistenza sanitaria, ma le sue condizioni non sarebbero gravi. Aperta un’indagine sull’accaduto
Estero
1 gior
È morto l’ex presidente cinese Jiang Zemin
Aveva 96 anni ed era malato di leucemia. Guidò la Cina dalla fine degli anni Ottanta verso il nuovo millennio
Video
Italia
1 gior
Frana a Ischia: la vignetta dello scandalo
Intanto è spuntato nelle ultime ore un video che riprende il momento esatto del tragico scoscendimento
Tunisia
1 gior
Scoop terroristico senza rivelare fonti: giornalista condannato
All’agente delle forze dell’ordine, che è stato la ‘talpa’ del servizio mandato in onda su una radio, tre anni di reclusione
Confine
1 gior
Sequestrati a Ronago otto orologi per un valore di 350mila euro
I sette Rolex e un Patek Philippe erano a bordo di un’auto in entrata in Italia dalla Svizzera. Denunciate due persone.
© Regiopress, All rights reserved