laRegione
von-der-leyen-attacca-la-cina-sempre-piu-repressiva
Ursula von der Leyen (Keystone)
25.04.21 - 22:34
Ansa, a cura de laRegione

Von der Leyen attacca la Cina: ‘Sempre più repressiva’

‘Aumentato il controllo dello spazio politico, da Hong Kong allo Xinjiang. Tutto questo avrà ripercussioni sul dialogo con l'Europa’

"Ue e Cina hanno divergenze fondamentali, destinate a permanere nell'immediato futuro e non vanno messe sotto il tappeto". Lo hanno scritto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen e l'alto rappresentante Josep Borrell in una lettera del 21 aprile - rivelata da Politico.ue - inviata ai leader dei 27, a corredo del report per il Consiglio europeo in cui si nota che Pechino "ha proseguito la svolta autoritaria". "Gli Usa hanno confermato l'intenzione di impegnarsi di nuovo nelle istituzioni multilaterali e lavorare da vicino con alleati e partner, anche riguardo la Cina", hanno aggiunto. "Quella mano tesa va raccolta".

A quattro mesi dall'accordo commerciale siglato fra Cina e Unione europea, questo report dell'Ue diffuso da Politico.ue sottolinea come Pechino abbia adottato "una linea più risoluta" negli ultimi due anni. "Ha proseguito la sua svolta autoritaria con un'ulteriore chiusura allo spazio politico interno, ha aumentato i controlli sociali e la repressione nello Xinjiang e in Tibet. La Cina ha inoltre represso libertà fondamentali a Hong Kong".

E questo, prosegue l'analisi destinata ai leader dei 27 Stati membri, "può solo avere un impatto negativo sulle relazioni fra Ue e Cina". "L'Ue ha interessi chiari in gioco quando si parla di pace e stabilità nel Mar cinese meridionale. Il recente aumento delle tensioni nello stretto di Taiwan deve essere seguito da vicino", si aggiunge nel rapporto, che attacca Pechino anche per "lo scarso progresso" sulle promesse economiche fatte dalla leadership comunista, in particolare riguardo l'apertura dei mercati digitale e agricolo.

Il documento suggerisce "altre, robuste" misure per fronteggiare le nuove sfide poste dalla Cina. A corredo del rapporto, la lettera di von der Leyen e Borrell. "La realtà è che l'Unione europea e la Cina hanno divergenze fondamentali, riguardo i loro sistemi economici e di gestione della globalizzazione, della democrazia e dei diritti umani, e su come rapportarsi con altri Paesi - osservano i due -. Queste differenze sono destinate a permanere per l'immediato futuro e non devono essere messe sotto il tappeto". Secondo la presidente della Commissione e l'Alto rappresentante, "per essere pienamente efficace, l'Ue ha anche bisogno di lavorare strettamente con gli altri partner. La nuova amministrazione degli Stati Uniti - scrivono - ha confermato la sua intenzione di impegnarsi nuovamente nelle istituzioni multilaterali e lavorare da vicino con gli alleati e i partner, anche riguardo alla Cina (...) Dobbiamo raccogliere quella mano tesa e lavorare assieme, pur affermando le nostre istanze e i nostri interessi, sul palcoscenico mondiale".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cina diritti umani europa hong kong ue von der leyen
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Confine
8 min
Monteviasco offre gestione gratuita dell’ostello per rilanciarsi
Il comune del Varesotto a poca distanza dal Ticino cerca un gestore per la struttura attualmente inutilizzata per rilanciarsi dopo l’isolamento
Estero
41 min
Ogni anno 20’000 elefanti vengono uccisi per le zanne
Oggi è la Giornata mondiale dell’elefante. In pericolo la specie di elefante di savana, a elevato rischio di estinzione l’elefante di foresta
Confine
1 ora
Fermato in dogana con ricambi di orologi di lusso non dichiarati
Un 70enne del Biellese è stato controllato al valico di Piaggio Valmara di rientro dalla Svizzera. La merce aveva un valore di circa 10’000 euro
Estero
3 ore
Con il caro-energia, addio ai voli a 10 euro di Ryanair
Lo ha dichiarato il Ceo della compagnia irlandese. Le tariffe superscontate sono destinate a sparire per un certo numero di anni
Estero
4 ore
Kim Jong-Un proclama una ‘eclatante vittoria’ sul Covid-19
Il leader nordcoreano ha dichiarato vinta la guerra contro il virus dopo quasi due settimane senza alcun caso ufficialmente registrato nel Paese
Estero
5 ore
Arrestato uno dei quattro ‘Beatles’ dell’Isis
Aine Davis, britannico, è accusato di far parte di un gruppo di rapitori e assassini dello Stato islamico ribattezzato come il quartetto di Liverpool
Estero
15 ore
Fermata di nuovo la giornalista russa col cartello ‘No War’
Marina Ovsyannikova era apparsa in tv durante un tg inneggiando alla pace: ora rischia fino a dieci anni di carcere
alpi
16 ore
Persi 200 ghiacciai, lo zero termico a 5mila metri
La temperatura registrata in Svizzera, a luglio, all’altezza di 5’184 metri. ‘Un dato senza precedenti’
Estero
16 ore
Trump interrogato sul fisco a New York: ‘Non rispondo’
L’ex presidente invoca il quinto emendamento e attacca la procuratrice afroamericana James, accusata di essere ‘razzista’
Estero
18 ore
Naufragio nell’Egeo, sono 50 i profughi dispersi in mare
Sulla barca salpata dalla Turchia, diretta in Italia, c’erano circa 80 persone. Intanto gli sbarchi sulle coste italiane entrano nella campagna elettorale
© Regiopress, All rights reserved