laRegione
09.04.21 - 21:49

Kim avverte il popolo, tempi duri per la Corea del Nord

Il leader nordcoreano evoca una nuova carestia e lancia l’appello a intraprendere un’‘Ardua marcia’

kim-avverte-il-popolo-tempi-duri-per-la-corea-del-nord
Keystone
Nuovo richiamo

Roma – Sulla Corea del Nord incombe lo spettro di una nuova carestia. O almeno è quello che ha lasciato intendere il suo leader Kim Jong-un chiedendo ai responsabili del Partito di "intraprendere un'altra, più difficile, Ardua marcia, per sollevare il nostro popolo dalle difficoltà". Un richiamo che rimanda a quando negli anni '90 il Paese fu travolto da una crisi umanitaria da tre milioni di vittime.

È difficile avere un quadro reale oltre la cortina del regime, al di là del fatto che le sanzioni contro Pyongyang per il programma nucleare si sono sommate agli effetti della pandemia, e con le frontiere chiuse ermeticamente si è ridotto al minimo il flusso di aiuti dalla Cina. Giorni fa Kim Jong-Un, terza generazione della famiglia al potere da oltre 75 anni, aveva ammesso che la Corea del Nord vive la "peggiore situazione in assoluto".

Come negli anni 90

Spesso la sua strategia comunicativa punta sulle difficoltà, per rafforzare la già salda presa sul potere. Ma paiono di inedita nettezza le parole usate questa volta dal dittatore, che spiccava in giacca bianca fra centinaia di delegati in abito scuro alla sesta conferenza dei segretari.

A tutti i livelli del partito, riporta l'agenzia di stampa statale Kcna, è arrivata l'esortazione di Kim Jong-Un ad affrontare "un'altra più difficile 'Ardua marcia' per sollevare, anche poco, dalle difficoltà il nostro popolo, che ha seguito il Partito come sua madre e ha superato ogni sorta di difficoltà per diversi decenni, per difenderlo e per fornirgli il benessere materiale e culturale ottimale".

Per Lina Yoon, ricercatrice di Human Rights Watch, il leader "sembra voler dire al popolo di sapere che la situazione economica è terribile, che non ha in progetto di ricominciare a breve a importare cibo e beni essenziali, e all'orizzonte potrebbe già esserci una devastante carestia". L'appello alla 'Ardua marcia' non è l'unico punto di contatto con il dramma degli anni '90.

Il ritorno della patata

Nei film e negli show culinari della tv nordcoreana è ricorrente la patata, nella propaganda simbolo di tempi duri. Come quelli, fra il 1995 e il 2000, in cui scarseggiava il riso e fra i 23 milioni di abitanti dilagò quella storica carestia, prodotta dalla cattiva gestione delle riforme economiche e dalle particolari condizioni climatiche del Paese, orfano del sostegno della scomparsa Unione sovietica.

Un disastro alleviato solo dagli aiuti umanitari, seguito poi da altri periodi di carenza alimentare, mentre la Corea del Nord si dedicava a rinforzare l'arsenale nucleare. Nel 2019 la siccità ha inasprito i problemi, poi sono arrivati il Covid e le ferree restrizioni. E chi è riuscito a scappare, come i diplomatici russi, racconta di un Paese in cui scarseggiano anche i beni di prima necessità.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
2 ore
Kiev e la diplomazia ripiombano nel buio
Un’altra giornata di guerra, un’altra giornata di speranze deluse e provocazioni. Intanto l’Alleanza atlantica rilancia il suo impegno
Estero
3 ore
La Cina sceglie la repressione, ma non solo
Pechino incolpa le ‘forze ostili’ ed è pronta a prevenire e sedare ulteriori proteste contro le misure anti-Covid, ma non esclude qualche allentamento
Estero
11 ore
L’Ue sempre più tecnologica: arrivano i droni 2.0
Potranno essere impiegati per servizi di emergenza, mappatura, ispezione e sorveglianza, consegna urgente di medicinali o anche come ‘aerotaxi’
Thailandia
12 ore
Tutti i monaci positivi all’antidroga: chiude il tempio buddista
Accade in Thailandia. I religiosi sono risultati positivi al test anti-metanfetamina e inviati in una clinica specializzata
Estero
1 gior
La protesta cinese è un foglio bianco
Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
1 gior
Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia
Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
1 gior
A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo
I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Estero
1 gior
Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti
Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
1 gior
In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc
Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
1 gior
C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia
Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
© Regiopress, All rights reserved