laRegione
erdogan-fa-arrestare-dieci-ex-ammiragli
Recep Tayyip Erdogan (Keystone)
05.04.21 - 20:12

Erdogan fa arrestare dieci ex ammiragli

Il sultano ha accusato i militari di aver tentato di ispirare un colpo di Stato

Riesplode in Turchia lo scontro tra Recep Tayyip Erdogan e i militari laici kemalisti, accusati dal presidente di aver tentato di ispirare un "golpe politico". La polizia ha arrestato nella notte 10 ex ammiragli della Marina di Ankara, accusati di "attentato all'ordine costituzionale". Altri 4 sono stati obbligati a presentarsi in questura entro 72 ore, ma non detenuti vista la loro età avanzata.

Tutto è nato da un dichiarazione pubblica, firmata da 104 ammiragli in pensione, diffusa nel fine settimana per denunciare i rischi di un eventuale ritiro dalla Convenzione di Montreux, firmata nel 1936 per regolare il traffico navale negli stretti turchi, il Bosforo e i Dardanelli, che collegano il mar Nero al Mediterraneo orientale. Il trattato, che garantisce la circolazione dei mercantili e limita quella delle navi militari, era stato messo in discussione dopo il definito via libera al 'Kanal Istanbul', il canale artificiale lungo 45 km da scavare sulla sponda europea della metropoli, in parallelo al Bosforo, imponendo una deviazione del traffico marittimo.

Il progetto mai nato

Un progetto annunciato un decennio fa dallo stesso Erdogan, allora premier, che lo definì "folle". Ma per il capo dello stato, le critiche di oggi dei militari in pensione sono "allusioni a un golpe", che non possono rientrare nell'ambito della "libertà d'espressione" e risultano "inaccettabili in un Paese il cui passato è pieno di colpi di stato", a meno di cinque anni dal fallito putsch contro lo stesso Erdogan, attribuito ai suoi ex alleati della rete di Fethullah Gulen. Mentre Ankara si dice pronta ad avviare i lavori del canale, dal costo stimato di circa 10 miliardi di dollari, era stato il presidente del Parlamento Mustafa Sentop ad ammettere come "possibile" - anche se non "probabile" - l'uscita della Turchia anche dal trattato di Montreux, dopo quella di due settimane fa dalla Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne. Per i militari, una minaccia all'accordo che "meglio protegge gli interessi turchi". Una posizione espressa pochi giorni prima anche da 126 ex ambasciatori.

La paranoia del golpe

Nel fronte comune della 'vecchia guardia' legata alle élite laiche l'esecutivo aveva subito visto una minaccia di colpo di stato. L'opposizione denuncia invece "una paranoia del golpe", strumentalizzata per reprimere i dissidenti e distrarre l'opinione pubblica dai guasti dell'economia. E lo stesso Erdogan non ha escluso oggi un futuro addio alla Convenzione sugli stretti, se Ankara trovasse "una opportunità migliore".

Tra i militari fermati figura anche Cem Gurdeniz, esponente della corrente "euroasiatica" delle forze armate, scettica verso la Nato e aperta a Russia e Cina a est, nonché teorico della controversa dottrina della 'Patria Blu', impiegata paradossalmente proprio dal presidente turco per sostenere le sue ambizioni espansionistiche marittime nei confronti di Grecia e Cipro. Lo scontro torna in primo piano alla vigilia della delicata visita ad Ankara dei presidenti di Commissione e Consiglio Ue, Ursula von der Leyen e Charles Michel, che all'ombra dell'ennesima stretta di Erdogan dovranno affrontare i dossier più caldi, dai migranti al Mediterraneo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ammiragli golpe militari recep tayyip erdogan turchia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
3 ore
Gli hacker russi ‘dichiarano guerra’ a dieci Paesi ‘russofobi’
Il collettivo filorusso Killnet ha iniziato con l’attacco al sito della polizia italiana. Nel mirino anche Usa, Germania, Regno Unito e gli Stati baltici
Francia
4 ore
Francia, Elisabeth Borne è la prima donna premier dopo 30 anni
La ministra del Lavoro è stata nominata oggi dal presidente Macron. Succede a Jean Castex appena dimessosi
Stati Uniti
4 ore
Il killer di Buffalo ha risparmiato un cliente bianco scusandosi
La scena è stata immortalata nel video pubblicato su Twitch (poi rimosso) da Payton Gendron, il 18enne suprematista autore della strage a sfondo razziale
Estero
4 ore
Francia, si è dimesso il premier Castex, pronta Elisabeth Borne
Pochi dubbi sull’imminente nomina a primo ministro dell’attuale ministra del Lavoro, che sarebbe la prima donna in carica dopo 30 anni
Estero
5 ore
Crisi Covid in Corea del Nord, Kim Jong-Un mobilita l’Esercito
Il leader nordcoreano ha contestato la reazione del suo gabinetto e ordinato la mobilitazione di medici ed attrezzature sanitarie dell’Esercito popolare
Estero
6 ore
Abusi in coppia su 13enne, condannata attrice di Doctor Strange
Zara Phythian e il marito Vitkor Marke sono stati condannati a 8 e 14 anni di carcere per aver abusato di una ragazza adolescente
Estero
7 ore
La Svezia farà richiesta di adesione alla Nato
Lo ha comunicato la premier Magdalena Andersson. Quasi tutti i partiti svedesi hanno dato il loro appoggio. Contrari Sinistra e Verdi
Estero
8 ore
Somalia, partner internazionali salutano il nuovo presidente
L’elezione di ieri di Hassan Sheickh Mohamud è avvenuta dopo mesi di instabilità politica e attacchi di matrice jihadista, a cui si aggiunge la siccità
Estero
8 ore
Hacker filorussi attaccano il sito della polizia italiana
Il collettivo ‘Killnet’ ha dichiarato ‘guerra’ a 10 Paesi. Nei giorni scorsi avrebbero colpito alcuni siti istituzionali e provato a bloccare l’Eurovision
Estero
13 ore
Caldo da record: a Nuova Delhi raggiunti i 49,2 gradi
Da settimane la severa ondata di calore sta colpendo il Nord dell’India e il Pakistan. Gravi le conseguenze per l’agricoltura
© Regiopress, All rights reserved