laRegione
facebook-vieta-la-voce-di-trump-l-ira-dei-conservatori
Donald Trump (Keystone)
stati uniti
01.04.21 - 22:03
Aggiornamento: 23:12
Ansa, a cura de laRegione

Facebook vieta la voce di Trump, l'ira dei conservatori

Intervista dell'ex presidente americano rimossa dal profilo della nuora. La battaglia tra il tycoon e il social network continua

Facebook vieta sulla sua piattaforma anche la voce di Donald Trump. È l'ultimo capitolo del braccio di ferro in corso da mesi tra l'ex presidente Usa e il mondo dei social media. Un episodio che ha inevitabilmente scatenato l'ira dei conservatori americani, che parlano di "scandalosa censura" e di "violazione della libertà di espressione", e che alimenta il dibattito su fin dove i social network possano spingersi nel mettere al bando determinati contenuti. Oggetto del contendere il lancio di un'intervista a tutto campo che la nuora del tycoon, Lara Trump, ha pubblicato sul suo profilo invitando i follower a sintonizzarsi. Intervista condotta dalla stessa Lara, moglie del terzogenito di Trump, Eric, e di recente assunta da Fox News come commentatrice.

La spiegazione

"A causa del blocco degli account di Donald Trump su Facebook e Instagram, qualsiasi contenuto pubblicato anche solo con la sua voce sarà rimosso", hanno comunicato via e-mail i responsabili del social fondato da Mark Zuckerberg. Uno screenshot del testo della notifica è stato a sua volta postato da Lara Trump con un commento sarcastico: "Ed ecco che siamo a un passo da '1984' di Orwell!". Facebook ha messo al bando in maniera permanente Trump dopo i drammatici fatti dell'assalto al Congresso americano del 6 gennaio scorso da parte dei sostenitori dell'ex presidente, tra cui erano infiltrati anche esponenti delle milizie suprematiste e di estrema destra. Assalto costato la vita a cinque persone e che, secondo i detrattori, sarebbe stato istigato proprio dal tycoon, che poco prima a due passi da Capitol Hill aveva tenuto un comizio dalla retorica incendiaria. "I rischi di permettere al presidente di continuare a usufruire del nostro servizio in questo periodo sono semplicemente troppo grandi", era stata allora la motivazione data da Zuckerberg, dopo che Trump era stato 'cacciato' anche da altre piattaforme social come Twitter, Snapchat e YouTube.

Il social su misura

Da qui una suggestione che però sta prendendo sempre più corpo: il ritorno di Trump nel mondo dei social ma con una sua piattaforma nuova di zecca. Un progetto di cui si starebbe discutendo molto a Mar-a-Lago e ultimamente rilanciato con forza da uno dei più stretti consiglieri dell'ex presidente, Jason Miller: "Lo vedremo nel giro di due tre mesi", ha assicurato, spiegando come con l'ingresso di Trump il mondo dei social sarà "completamente rivoluzionato". Negli ultimi anni quello tra Trump e i social è stato un rapporto di odio e amore, con Twitter divenuto il suo principale canale di comunicazione durante i quattro anni alla Casa Bianca ma allo stesso tempo diventato la sua spina nel fianco. Tanto da far proporre a più riprese all'ex presidente l'abolizione dell'immunità di cui godono i social media, con la norma che li protegge dai contenuti postati da terzi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
donald trump facebook intervista social network
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
11 ore
Salman Rushdie è sulla via della guarigione
Lo ha detto il suo agente, Andrew Wylie, in un comunicato al Washington Post
Estero
12 ore
Si schianta in auto contro Capitol Hill, spara e si suicida
Un uomo si è schiantato contro la Cancellata del Congresso, ha poi esploso alcuni colpi in aria e si è tolto la vita. Nessun altro è rimasto ferito
Estero
13 ore
Spopolamento a Venezia, abitanti sotto la soglia dei 50mila
Il processo sembra inarrestabile. Nel 2002 il capoluogo aveva 64mila residenti.
Estero
13 ore
Dopo Rushdie, minacce su Twitter a Rowling: ‘Tu la prossima’
Il messaggio minaccioso è stato inviato all’autrice della saga di Harry Potter come replica a un tweet. Il profilo dell’autore è poi sparito
Estero
14 ore
In 10mila a ballare contro la mafia a ‘casa’ del boss
Migliaia di giovani hanno partecipato all’evento ‘Musica&Legalità’ a Castelvetrano, paese del boss di Cosa Nostra latitante Matteo Messina Denaro
Estero
15 ore
Troppo pericoloso per il pubblico: abbattuto il tricheco Freya
Il mammifero marino era diventato abitudinario nel fiordo di Oslo e le autorità, dopo una valutazione completa, hanno deciso per l’eutanasia
Estero
16 ore
Costa Concordia, la Cedu conferma la condanna a Schettino
La Corte europea dei diritti umani ha rigettato il ricorso del capitano della nave naufragata contro la condanna a 16 anni di reclusione
Confine
17 ore
Sulla strada per la Valtellina vigilia di Ferragosto di caos
Una frana nella notte ha causato la chiusura della corsia nord della Milano-Lecco-Valtellina, provocando incolonnamenti in direzione di Sondrio
Estero
19 ore
Salman Rushdie staccato dal respiratore e riesce a parlare
Lo scrittore era stato colpito venerdi a New York con dieci coltellate ed era in condizioni gravi
Italia
21 ore
Milano capitale d’Italla delle multe: 102 milioni di incassi
A Napoli soli 27mila euro dagli autovelox. Il record a Melpignano: 5 milioni di incassi (2’300 a cittadino, se rapportato al numero di abitanti)
© Regiopress, All rights reserved