laRegione
la-turchia-pronta-a-bandire-il-partito-curdo-hdp
L'Hdp in festa dopo le elezioni del 2015 (Keystone)
17.03.21 - 22:11

La Turchia pronta a bandire il partito curdo Hdp

La terza forza in Parlamento, da sempre ultracritica con il potere, accusa: “Ennesimo colpo di mano di Erdogan”

Rischia il bando in Turchia il filo-curdo Hdp, terza forza nel Parlamento di Ankara e da sempre spina nel fianco del presidente Recep Tayyip Erdogan. Il procuratore generale della Cassazione, Bekir Sahin, ha presentato alla Corte costituzionale una richiesta di dissoluzione del partito, accusando i suoi membri di agire come "un'estensione di organizzazioni come i terroristi del Pkk" e tentare "con le loro dichiarazioni e i loro atti di distruggere l'unità indivisibile tra lo Stato e la nazione". Immediata è giunta la reazione dell'Hdp, che denuncia "un golpe politico" e invita "tutte le forze democratiche a lottare insieme". Nelle prossime ore, intanto, il suo stato maggiore terrà una riunione d'emergenza. Strenuo oppositore del governo, di cui denuncia una deriva autoritaria, il partito curdo è sotto pressione dal fallito golpe del 2016, con l'arresto di centinaia di dirigenti e la destituzione di massa di deputati e sindaci. Da quasi quattro anni e mezzo è in un carcere di massima sicurezza anche il suo leader carismatico Selahattin Demirtas, due volte candidato alla presidenza della Turchia.

Quei rivali troppo vicini al Pkk

La definitiva resa dei conti giunge dopo i ripetuti appelli a metterlo al bando da parte del leader nazionalista Devlet Bahceli, principale alleato dell'Akp di Erdogan, che appare sempre più decisivo nella definizione della linea politica di Ankara. Lo strappo arriva infatti mentre il capo dello Stato aveva lanciato una serie di progetti di riforma del sistema giudiziario, promettendo maggiori tutele per le minoranze, e cercava di ricucire i rapporti con Europa e Stati Uniti, che più volte hanno espresso preoccupazioni per la repressione degli oppositori politici in Turchia. Ma lo stesso Erdogan accusa da anni il partito di essere il braccio politico del Pkk. Una responsabilità che l'Hdp ha sempre negato, rivendicando al contrario una rottura con le vecchie logiche dei partiti etnici identitari e aprendo alle istanze più disparate dell'opposizione. Un'immagine nuova che gli aveva consentito nel 2015 di essere il primo partito con radici curde a entrare in Parlamento, superando la soglia di sbarramento del 10% e impedendo all'Akp di ottenere la maggioranza assoluta per la prima volta dal 2002. Alle amministrative del 2019 il suo appoggio era poi apparso decisivo per la vittoria dell'opposizione a Istanbul, strappata alle forze pro-Erdogan dopo un quarto di secolo. Una dissoluzione dell'Hdp rischia quindi di sconvolgere il panorama politico turco, a due anni dalle prossime elezioni.

La parola ai giudici

I giudici dovranno ora decidere se accettare l'atto d'accusa. Il partito rischia così di fare la stessa fine dei suoi predecessori, puntualmente banditi in Turchia con l'accusa di "separatismo". La procedura è stata peraltro avviata nel giorno in cui la Grande assemblea nazionale ha destituito un altro suo deputato, Omer Faruk Gergerlioglu, accusato di "propaganda terroristica", facendo scendere a 55 i parlamentari in carica dell'Hdp, che nel 2018 ne aveva eletti 67, ottenendo quasi 6 milioni di voti. E nelle prossime settimane, una ventina di altri deputati rischiano la stessa sorte.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
hdp pkk recep tayyip erdogan turchia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
4 ore
Gli hacker russi ‘dichiarano guerra’ a dieci Paesi ‘russofobi’
Il collettivo filorusso Killnet ha iniziato con l’attacco al sito della polizia italiana. Nel mirino anche Usa, Germania, Regno Unito e gli Stati baltici
Francia
5 ore
Francia, Elisabeth Borne è la prima donna premier dopo 30 anni
La ministra del Lavoro è stata nominata oggi dal presidente Macron. Succede a Jean Castex appena dimessosi
Stati Uniti
5 ore
Il killer di Buffalo ha risparmiato un cliente bianco scusandosi
La scena è stata immortalata nel video pubblicato su Twitch (poi rimosso) da Payton Gendron, il 18enne suprematista autore della strage a sfondo razziale
Estero
6 ore
Francia, si è dimesso il premier Castex, pronta Elisabeth Borne
Pochi dubbi sull’imminente nomina a primo ministro dell’attuale ministra del Lavoro, che sarebbe la prima donna in carica dopo 30 anni
Estero
6 ore
Crisi Covid in Corea del Nord, Kim Jong-Un mobilita l’Esercito
Il leader nordcoreano ha contestato la reazione del suo gabinetto e ordinato la mobilitazione di medici ed attrezzature sanitarie dell’Esercito popolare
Estero
7 ore
Abusi in coppia su 13enne, condannata attrice di Doctor Strange
Zara Phythian e il marito Vitkor Marke sono stati condannati a 8 e 14 anni di carcere per aver abusato di una ragazza adolescente
Estero
8 ore
La Svezia farà richiesta di adesione alla Nato
Lo ha comunicato la premier Magdalena Andersson. Quasi tutti i partiti svedesi hanno dato il loro appoggio. Contrari Sinistra e Verdi
Estero
9 ore
Somalia, partner internazionali salutano il nuovo presidente
L’elezione di ieri di Hassan Sheickh Mohamud è avvenuta dopo mesi di instabilità politica e attacchi di matrice jihadista, a cui si aggiunge la siccità
Estero
9 ore
Hacker filorussi attaccano il sito della polizia italiana
Il collettivo ‘Killnet’ ha dichiarato ‘guerra’ a 10 Paesi. Nei giorni scorsi avrebbero colpito alcuni siti istituzionali e provato a bloccare l’Eurovision
Estero
14 ore
Caldo da record: a Nuova Delhi raggiunti i 49,2 gradi
Da settimane la severa ondata di calore sta colpendo il Nord dell’India e il Pakistan. Gravi le conseguenze per l’agricoltura
© Regiopress, All rights reserved