laRegione
12.02.21 - 17:12
Aggiornamento: 17:32

Etiopia, il governo conferma: "Commessi stupri nel Tigrè"

Lo ha dichiarato il ministro etiope delle donne, senza specificare a quale parte in guerra appartengano i responsabili. Molte donne accusano soldati eritrei

etiopia-il-governo-conferma-commessi-stupri-nel-tigre
(Keystone)

Violenze sessuali hanno "senza alcun dubbio" avuto luogo durante la guerra civile etiope nello Stato del Tigrè, nel nord del Paese del Corno d'Africa. Lo ha detto la ministra delle Donne, dei Bambini e della Gioventù dell'Etiopia, Filsan Abdullahi Ahmed, confermando così i rapporti dei testimoni oculari e dell'Onu.

La dichiarazione è arrivata ieri notte e segna il primo riconoscimento ufficiale dei crimini che gli attivisti temono diffusi. Una task force governativa "purtroppo ha stabilito che la violenza sessuale ha avuto luogo con certezza e senza alcun dubbio", ha dichiarato Filsan via Twitter.

Funzionari della polizia "stanno attualmente elaborando i dati in termini di cifre", ha aggiunto, esprimendo l'auspicio che i responsabili siano "portati al cospetto della giustizia".

Filsan non ha specificato quali forze siano responsabili degli stupri documentati dalla task force governativa, ma numerose donne che hanno parlato con l'Afp sostengono di essere state violentate dalle forze eritree, la cui presenza nel Tigrè è largamente documentata, sebbene negata ufficialmente da Addis Abeba e Asmara.

La giornata odierna rappresenta la 100esima di combattimenti dall'inizio della guerra civile tra le forze federali del primo ministro etiope Abiy Ahmed e quelle fedeli all'ormai ex partito di governo locale, il Fronte di liberazione del popolo dei Tigrè (Tplf).

Abiy ha dichiarato la vittoria dopo la presa della capitale tigrina Makallè lo scorso 28 novembre, ma il Tplf si è impegnato a continuare nella lotta e i cooperanti denunciano un'insicurezza nella regione tale da ostacolare la risposta umanitaria.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
7 min
In auto a dormire o a far spesa dopo aver timbrato
Timbravano il badge di entrata e poi si assentavano. Nei guai sei dipendenti del Comune di Santa Domenica Vittoria, nel Messinese
Estero
1 ora
Luce verde al nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia
Trovato l’accordo: l’Unione europea prepara un altro giro di vite. Che contempla pure il tetto al prezzo del petrolio
India
3 ore
Valanga sull’Himalaya, almeno dieci le vittime
All’indomani della slavina che ha travolto un gruppo di scalatori, recuperati altri 6 corpi. Ancora 18 persone mancano all’appello
India
4 ore
India, al matrimonio in bus. Che però precipita: 25 morti
L’incidente si è verificato lungo una strada scoscesa di montagna, nello Stato dell’Uttarakhand. Altre venti persone sono state tratte in salvo
Italia
5 ore
La terra trema a Genova. Scossa avvertita in tutta la città
Il sisma, di magnitudo 3,5, è stato registrato ieri sera alle 23.41, con epicentro a due chilometri a ovest del Comune di Davagna
Italia
5 ore
Molesta un’allieva 11enne. Professore arrestato a Caltanisetta
In giugno la ragazzina aveva raccontato tutto a un’insegnate, che aveva informato il preside, senza però sortire effetti. Poi si sono mossi i genitori
Stati Uniti
6 ore
Da Corea del Sud e Usa 4 missili nel Mar del Giappone
All’indomani del test nordcoreano di Pyongyang s’alza la voce (e non solo quella) di Seul e Washingon
Estero
15 ore
La Germania rifiuta le riparazioni di guerra alla Polonia
La ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock ha detto che si tratta di una questione chiusa, dopo le rinunce di Varsavia del 1953 e del 1990
Estero
15 ore
Angela Merkel riceverà il Premio Onu per i rifugiati
L’onorificenza verrà consegnata all’ex cancelliera in ricordo alla sua decisione di aprire le porte della Germania a oltre un milione di siriani nel 2015
la guerra
17 ore
‘Putin prepara un test nucleare al confine ucraino’
Il Times cita un’informativa della Nato. La Cia: ‘Spalle al muro, può essere pericoloso’. La Casa bianca minimizza
© Regiopress, All rights reserved