laRegione
contro-il-rettore-pro-erdogan-non-abbasseremo-lo-sguardo
Orhan Pamuk in testa (Keystone)
09.02.21 - 11:47
Aggiornamento: 15:56
Ats, a cura de laRegione

Contro il rettore pro-Erdogan 'non abbasseremo lo sguardo'

Gli intellettuali turchi si schierano a sostegno degli studenti universitari contro la nomina di Melih Bulu, considerato vicino al presidente

Dal premio Nobel Orhan Pamuk a Elif Safak, da Asli Erdogan a Ece Temelkuran, gli intellettuali turchi si schierano a sostegno di studenti e docenti dell'Università del Bosforo di Istanbul, che da 40 giorni manifestano contro la nomina a rettore del professor Melih Bulu, considerato vicino al presidente Recep Tayyip Erdogan. Il messaggio, che porta la firma di 147 scrittori, si intitola "Non abbasseremo lo sguardo", frase simbolo della protesta, che fa riferimento all'espressione di minaccia impiegata da un agente di polizia in borghese contro uno studente. Nei giorni scorsi, le manifestazioni sono state represse con cariche, gas lacrimogeni e oltre 500 fermi.

"Studenti, membri della facoltà e personale dell'università stanno utilizzando il loro diritto democratico a protestare, un diritto garantito dalla Costituzione", quindi "assistiamo all'illegalità e alle pressioni che stanno subendo con dispiacere", si legge nella dichiarazione degli intellettuali turchi. "Non ci inginocchieremo davanti alla persecuzione e all'oppressione. Non abbasseremo lo sguardo", conclude l'appello a sostegno della protesta.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
erdogan intellettuali turchi rettore
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Trump non risponderà alle domande del procuratore di New York
L’ex presidente invoca il quinto emendamento che consente di non testimoniare contro sé stessi nell’indagine fiscale ed evoca la caccia alle streghe
Estero
3 ore
Criptovalute: insolvenza della Nft, clienti pure in Svizzera
Migliaia di risparmiatori temono di essere stati truffati. Il denaro sarebbe infatti bloccato.
Estero
6 ore
Gli italiani troppo esigenti: Domino’s Pizza lascia il Belpaese
La catena americana chiude i negozi in Italia ufficialmente per le conseguenze della pandemia. Secondo il Ft non è riuscita a far breccia nella clientela
Estero
6 ore
Morto il beluga che si era smarrito nella Senna
Il cetaceo è stato sottoposto a eutanasia durante il trasferimento. L’esemplare era malato e non riusciva a nutrirsi.
Estero
6 ore
Berlusconi si candida al ritorno in Parlamento dopo la decadenza
Il leader di Forza Italia ha annunciato di volersi candidare al Senato, da cui era stato dichiarato decaduto nel 2013 dopo la condanna per frode fiscale
Estero
7 ore
Naufragio in Grecia, decine di migranti dispersi
Finora sono state tratte in salvo 29 persone. Continuano le ricerche. L’imbarcazione è affondata al largo dell’isola di Karpathos.
Estero
8 ore
Parigi, armato di coltello all’aeroporto: ucciso dalla polizia
È successo questa mattina allo scalo di Charles de Gaulle.
L’approfondimento
8 ore
‘Non si è Stati sovrani con due o tre riconoscimenti’
Solo tre Stati riconoscono a oggi le repubbliche separatiste ucraine. Cosa vuol dire? Ne parliamo con l’esperto di diritto internazionale
Estero
9 ore
Beluga nella Senna: riuscita la prima parte della liberazione
L’obiettivo è quello di riportarlo in mare. L’esemplare è stato sollevato e messo su una chiatta, dove è stato curato da una dozzina di veterinari.
il reportage
13 ore
Viaggio in Abkhazia, lo Stato separatista che non esiste
Vodka, pistole, autisti sbadati, ambasciatori ufficiosi, ministri con giacche troppo larghe, il fantasma di Stalin, frontiere immaginarie e dogane reali
© Regiopress, All rights reserved