laRegione
ITALIA
22.01.21 - 19:45

Il suprematista che voleva uccidere ebrei, donne, neri e gay

Tra le accuse l'associazione con finalità di terrorismo. Puntava a colpire nelle scuole e si ispirava ai fatti di Utoya e Christchurch.

Ansa, a cura de laRegione
il-suprematista-che-voleva-uccidere-ebrei-donne-neri-e-gay
Immagine d'archivio (Depositphoto)

Entrare nella storia come il primo suprematista attentatore in Italia. "Morire combattendo" per "dare un senso vero alla vita". Obiettivi di un savonese di 22 anni, disoccupato collezionista di militaria del periodo nazi-fascista, erano ebrei, donne, neri, omosessuali. Il giovane suprematista è stato arrestato dalla Digos. L'accusa nei suoi confronti è di associazione con finalità di terrorismo e propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale aggravata dal negazionismo.

Gli agenti hanno perquisito altre 12 persone tra Torino, Cagliari, Forlì-Cesena, Palermo, Perugia, Bologna e Cuneo. Il giovane era pronto a fare il "salto" e a commettere un attacco ispirandosi agli attentati a Utoya in Norvegia (dove vennero uccise 77 persone nel 2011) e Christchurch (Nuova Zelanda, 50 morti nel 2019). Nelle conversazioni, gli investigatori hanno trovato vere e proprie istigazioni a commettere gesti estremi anche sacrificando la propria vita, incoraggiando lo "school shooting", i massacri nelle scuole, o il "day of the rope", l'uccisione di chi viene considerato traditore.

'Bambole di carne da sterminare'

"Io una strage la faccio davvero. L'unica cosa da fare è morire combattendo. Ho le armi. Farò Traini 2.0 (l'uomo che nel 2018 sparò in centro a Macerata, 6 feriti), diceva nelle chat con un suo amico minorenne indagato anche lui. "Meglio morire con onore in uno school shooting che vivere una vita di merda". Il ragazzo è un Incel, uomini che non riescono ad avere una relazione e che addossano la colpa alle donne. "Voglio fare una strage a una manifestazione di femministe. Donne ebree e comuniste sono i nostri nemici. Sono senza sentimenti, bambole di carne da sterminare", ripeteva. Il giovane si ispirava al gruppo suprematista statunitense AtomWaffen Division e alle Waffen-SS naziste. Per questo aveva creato anche un canale Telegram, Sole Nero, dove aveva fondato il Nuovo Ordine Sociale. Insieme al minorenne aveva redatto un vero e proprio documento con cui incitava alla rivoluzione contro "lo Stato occupato dai sionisti" e alla eliminazione fisica degli ebrei. Per reclutare gli adepti aveva anche stilato un questionario di 30 domande: "Cosa pensi di Hitler e Mussolini? Vale di più il sangue o il denaro? Cosa pensi degli ebrei?" erano alcuni dei quesiti.  Solo chi non aveva legami sentimentali e "non aveva nulla da perdere" era ammesso.

La scuola nel mirino

Per il gip, si tratterebbe di un soggetto pericoloso ed esperto di deep web dove trovare informazioni su come costruire ordigni come spiega al papà: "tu ci scherzi... ma sai che i carboncini fatti... con poche rettifiche diventano una bomba... due tubi... due fondelli...". Anche il minorenne era un esperto di armi: "Ho trovato il modo per costruire un tubo-fucile a pompa – scrive al savonese –, sono letteralmente due tubi e un ricevitore e le pallottole ovviamente". Armi da usare in un attacco a una scuola, come negli attentati in America o in Norvegia. "In tre blocchiamo le uscite - scrive nella chat - mi divertirei di più classe per classe... col lanciafiamme e un Ak47 di scorta... voglio guardarli in faccia e sentirli urlare, una goduria". Sentendo quelle frasi ma anche le sue lamentele per il ritiro del porto d'armi, la Digos aveva sequestrato a luglio in via cautelativa alcune armi che il padre teneva in casa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
5 ore
Zelensky: ‘Nuova offensiva russa entro 10 giorni’
Il leader atteso giovedì a Bruxelles al vertice e al Parlamento
italia
6 ore
Il tiramisù non è vegano, muore ragazza allergica al latte
Quattro indagati a Milano. Prodotto ritirato dal ministero della Salute
diplomazie
6 ore
La Cina insiste: ‘Palloni civili’. Un video la smaschera
Immagini del 2018 su un social network mostrano un test militare con un aerostato identico. Pechino se la prende con gli Usa
Estero
8 ore
‘Pray for Syria and Turkey’. L’inizio di un incubo
Il terremoto visto dal Ticino e con gli occhi della bellinzonese Sara Demir, con parenti sia in Turchia sia in Siria
Estero
9 ore
Turchia, del castello di Gaziantep non restano che macerie
Il terremoto miete vittime anche fra i monumenti storici: completamente distrutta la fortezza patrimonio dell’Unesco
Estero
12 ore
La visita dei parlamentari svizzeri a Taiwan preoccupa la Cina
Pechino critica i contatti ufficiali fra le autorità dell’isola che considera una provincia ribelle e i Paesi che hanno relazioni diplomatiche con la Cina
Confine
12 ore
Confine, arrestato un 21enne per spaccio di droga
Nell’abitazione del giovane militari e cane antidroga hanno rinvenuto 500 grammi di hashish, diversi contanti e una bici elettrica rubata in Ticino
Estero
12 ore
Sono oltre 3600 le vittime del sisma, ma si scava ancora
Superati i 2300 morti in Turchia e 1200 in Siria. Erdogan: ‘Il più grande disastro nel Paese dal 1939’
Confine
13 ore
Violenta lite in famiglia a Verbania
L’alterco ha avuto per protagonisti un 32enne di origini albanesi e con cittadinanza italiana e suo padre, con quest’ultimo lievemente ferito
Estero
13 ore
Il terremoto più violento nella regione addirittura dal 1202
È quanto afferma il centro libanese di geofisica in merito al sisma che ha interessato Turchia e Siria
© Regiopress, All rights reserved