laRegione
renzi-sta-per-mandare-in-crisi-il-governo-conte
Matteo Renzi (Keystone)
ITALIA
12.01.21 - 22:30

Renzi sta per mandare in crisi il governo Conte

Dopo l'approvazione del Recovery Fund potrebbe sfilare dall’esecutivo le sue due ministre e costringere il Presidente del consiglio al rimpasto

Una cosa par di capire: il capo di Italia viva Matteo Renzi vuole sfilare dal governo di Giuseppe Conte le sue due ministre (Teresa Bellanova dall’Agricoltura, Elena Bonetti dalle Pari opportunità). Una decisione che aprirebbe una crisi e potrebbe diventare ufficiale già domani, dopo il sì di stasera al Recovery plan che utilizza i fondi dell’Unione europea per rilanciare l’economia italiana, un ultimo atto di “responsabilità” – parola che rimbomba da tutti i televisori – prima del ‘muoia Sansone con tutti i filistei'.

Difficile spiegare le intenzioni di Renzi, di certo poco interessato ad affrontare le urne con le percentuali da prefisso telefonico che gli assegnano i sondaggi. Il transfuga del Partito democratico – col quale governa, insieme ai Cinquestelle – giustifica la rottura contestando le politiche del governo: “Io non volevo far fuori Conte, ma me stesso da questo governo", ha detto, ricordando per l'ennesima volta il Jep Gambardella de ‘La grande bellezza’ (“Io non volevo solo partecipare alla feste, io volevo avere il potere di farle fallire”). E ancora: "Ormai ci siamo. Non metto la faccia sullo spreco di denaro pubblico”.

Quali siano le mire reali di Renzi è difficile da stabilire: spesso il suo intuito tattico ha stupito nemici e nemici, ma altrettante volte lo abbiamo visto inciampare nel suo stesso machiavellismo. Forse c’è ancora spazio per rabberciare un ‘Conte ter’, magari con qualche poltrona in più per Italia viva. A quella che i notisti romani definiscono ‘crisi pilotata’ si affianca però l’ipotesi più esotica della ‘crisi al buio’, che detta così sembra il titolo d’una commedia con Edwige Fenech, e designa invece uno scenario di crisi istituzionale: Conte rimette in gioco il mandato, e rischia di saltare se non trova il sostegno di liberi battitori che alle Camere si sottraggano alla disciplina di partito in nome della continuità. Se gli andasse male si potrebbe pensare a un governo tecnico, mentre un voto in piena pandemia è l’ultima cosa che serve a un Paese azzoppato, per il quale urgono aiuti urgenti.

Ma cosa contesta Renzi al governo? Molte delle critiche sono legate al Recovery Fund. Eppure molte sue richieste erano state accolte, dai maggiori investimenti in istruzione e sanità alla limitazione dei bonus fiscali. L’impressione, stando a molti osservatori, è dunque che si tratti solo di pretesti, e che il 'Bomba' cerchi solo di far pesare in un modo o nell'altro il suo ruolo di ago della bilancia. Un po’ come faceva il leader del Partito socialista italiano Bettino Craxi al crepuscolo della prima Repubblica. Stavolta però, al posto del Pentapartito, c’è la pandemia.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
conte crisi governo italia recovery fund renzi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Video
Estero
7 ore
Bambini armati nel video della convention Nra
A Houston in Texas parla fra le proteste il ceo della potente lobby, che replica a Biden sull’ipotesi di abolire il secondo emendamento
Estero
10 ore
‘Solo un sì è un sì’: violenze sessuali, la Spagna indica la via
Primo via libera del Parlamento alla legge che pone al centro il consenso esplicito. La ministra Irene Montero: frutto di 30 anni di lotta civica.
Stati Uniti
11 ore
‘Una decisione sbagliata’ non irrompere nella classe
Tre giorni dopo il massacro di Uvalde, il capo del Dipartimento di pubblica sicurezza prende la parola. Oltre cento i colpi sparati dal killer
Olanda
14 ore
Cadono due gondole nel parco a tema, quattro feriti
Una giostra perde pezzi: momenti di paura questo pomeriggio al Sprookjesbos di Valkenburg, nei Paesi Bassi
Estero
16 ore
Stavolta è un guasto informatico a tenere a terra easyJet
Dopo i voli cancellati causa Covid in aprile, la compagnia low-cost fermata da problemi con i computer. Duecento decolli annullati nel Regno Unito
Estero
22 ore
Canada, la polizia uccide un uomo armato vicino a una scuola
Un portavoce dell’Unità investigativa speciale della polizia di Toronto ha spiegato che due agenti di polizia hanno sparato all’uomo e lo hanno ucciso
Confine
1 gior
Disastro al Mottarone: ‘Fune vecchia ed errori umani’
Depositata la relazione intermedia della Commissione di indagine del Ministero dei trasporti. Poco spazio alla tesi della tragica fatalità
Estero
1 gior
Kiev: ‘Segnali di un’escalation a est’
Nel frattempo Mosca disposta a lasciar uscire dal porto di Mariupol le navi che portano grano solo se si eliminano le sanzioni. Segui il live de laRegione
Estero
1 gior
‘I poliziotti non hanno attuato protocollo post Columbine’
Dopo la strage avvenuta nel 1999 il protocollo prevede che gli agenti armati presenti sulla scena trovino l’aggressore e lo uccidano
Confine
1 gior
Milano-Zurigo in tre ore? ‘Il terzo binario va fatto’
In un’interrogazione la parlamentare comasca Chiara Braga sottolinea l’importanza di implementare la struttura ferroviaria tra Camnago e Cantù
© Regiopress, All rights reserved