laRegione
il-cous-cous-del-maghreb-diventa-patrimonio-immateriale-unesco
16.12.20 - 21:40
Ats, a cura de laRegione

Il cous cous del Maghreb diventa patrimonio immateriale Unesco

Algeria, Marocco, Mauritania e Tunisia avevano presentato insieme la candidatura

Il cous cous, piatto popolare emblematico del Nord Africa, è stato iscritto nella lista del patrimonio culturale immateriale dell'Unesco, su domanda congiunta di Algeria, Marocco, Mauritania e Tunisia. Lo ha annunciato l'Unesco sul suo sito web. I quattro Paesi del Maghreb hanno presentato insieme la candidatura intitolata "Conoscenze, know-how e pratiche relative alla produzione e al consumo di cous cous", senza dispute sulla paternità di questo piatto tradizionale a base di semola o di grano duro, accompagnato da verdure, carne o pesce sapientemente speziati.

In questi Paesi "donne e uomini, giovani e anziani, sedentari e nomadi, del mondo rurale o urbano, nonché dell'emigrazione, infatti si identificano" con questo piatto simbolo del "vivere insieme", afferma il file di candidatura all'Unesco che non fornisce tuttavia alcuna ricetta pratica. Gustato dalle sabbie del Sahel e del Sahara fino alle coste dell'Atlantico e del Mediterraneo, l'origine del cous cous si perde nella notte dei tempi, e la sua "dimensione universale" è "notevole". Come è stato sottolineato al momento della presentazione della domanda, nel marzo 2019, è la prima volta che quattro Paesi del Maghreb uniscono le forze su un tema comune. L'iniziativa ha fatto sperare che il piatto possa essere l'inizio di un riavvicinamento politico.

Rapporti tesi

Nel settembre 2016, l'annuncio da parte dell'Algeria della sua intenzione di presentare un dossier sul cous cous all'Unesco aveva suscitato le ire del vicino Marocco, suo grande rivale politico, diplomatico e culturale, fino al raggiungimento di un accordo sulla presentazione di un fascicolo comune. La costruzione di un grande Maghreb è minata dai rapporti tesi tra i due vicini, nel mezzo della crisi che circonda la questione del Sahara occidentale, ex colonia spagnola rivendicata sia dal regno marocchino che dai separatisti del Fronte Polisario. I dissensi sullo status di questo immenso territorio desertico ostacolano l'attuazione dell'Unione del Maghreb arabo (Algeria, Marocco, Tunisia, Mauritania e Libia), facendo perdere a questi paesi diversi punti di Pil, secondo diversi esperti internazionali.

Presente nel Sahel (Mauritania, Mali, Senegal), il cous cous si è diffuso molto presto nel Mediterraneo e poi nel resto del mondo. Proposto nei ristoranti più modesti, "rivisitato" dai più grandi chef, il piatto compare in un banchetto al "Gargantua" scritto nel XVI secolo da François Rabelais, il più famoso scrittore del Rinascimento francese.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cous cous maghreb marocco patrimonio immateriale unesco
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
5 min
Samsung: erede del gruppo graziato dalla condanna di corruzione
Lee Jae-yong sarà ‘reintegrato’ per ‘aiutare a superare la crisi economica della Corea del Sud’, ha spiegato il ministro della Giustizia del Paese
Estero
10 ore
Incendi fuori controllo in Francia, il fumo arriva nel Vaud
Particolarmente colpito il sud-ovest del Paese: 400 ettari di foreste distrutti nel Giura francese
Confine
11 ore
Sangue a Como: ucciso un 70enne, feriti un bimbo e un ragazzo
Le tre aggressioni sono avvenute tutte nella stessa zona, a sud della città. Arrestato un 33enne di Albiolo.
roma
11 ore
Flop della banda del buco, ladro resta incastrato nel tunnel
Salvato dopo 8 ore dai vigili del fuoco, forse progettavano il colpo di Ferragosto
italia
11 ore
Accordo Renzi-Calenda, nasce il terzo polo
Obiettivo principale riportare Draghi a Palazzo Chigi. Il leader di Azione sarà il candidato numero uno
Estero
11 ore
L’Estonia chiude l’ingresso ai russi
Tallinn revoca visti e chiede lo stop Ue. Cremlino infuriato. La Germania dissente con la mossa estone e Kiev chiede spiegazioni
la guerra in ucraina
12 ore
Nuovi raid a Zaporizhzhia, scambi di accuse Mosca-Kiev
Guterres (Onu): smilitarizzare l’area. In Crimea distrutti 8 jet russi
libano
12 ore
Prende ostaggi in banca per disperazione, la folla sta con lui
L’uomo, armato, voleva recuperare i suoi soldi congelati dalle banche.
stati uniti
12 ore
Trump non ha risposto 400 volte
L’ex presidente festeggiato nel suo golf club in New Jersey, ma il procuratore James pensa di portarlo a processo
Estero
14 ore
Barcone di migranti si capovolge al largo di Lampedusa
Non ci sarebbero vittime. È successo mentre erano in corso le operazioni di soccorso
© Regiopress, All rights reserved