laRegione
06.12.20 - 08:44

Proteste in Francia, scoppia la guerriglia

Black-bloc, gilet gialli e gruppi di sedicenti 'antifascisti' hanno creato disordini e provocato danni e incidenti a Parigi e diverse città della Francia

proteste-in-francia-scoppia-la-guerriglia
Keystone

Stavolta non hanno aspettato la fine del corteo per dare vita all'abituale battaglia contro la polizia: i black-bloc - diverse centinaia - ieri hanno preso fin dall'inizio la testa del corteo contro la legge sulla sicurezza scatenando subito la guerriglia. Un quartiere è stato devastato, quello di Gambetta, a pochi metri dallo storico cimitero del Pere Lachaise con decine e decine di vetrine spaccate, locali saccheggiati, supermercati svuotati, auto e motorini in fiamme. Violenza e incidenti ovunque, particolarmente gravi anche a Nantes e Lione.

Dopo gli incidenti di sabato scorso, la protesta contro l'articolo 24 - che vieta di filmare e pubblicare foto di poliziotti in azione - e contro l'insieme della legge sulla 'sicurezza globale' si è trasformata in una rivolta violenta. Ieri, la manifestazione convergeva con quella contro la "precarietà".

E a differenza del passato, ieri non erano pochi i violenti, né marginali: almeno 500 le persone tutte coperte di nero, pronte allo scontro fisico con la polizia, che hanno impedito di fatto a circa 5000 manifestanti di raggiungere la place de la République.

C'erano black-bloc, c'erano gilet gialli, c'erano gruppi di sedicenti "antifascisti" che hanno devastato tutto quello che era sul loro cammino non esitando a lanciare - come a Nantes, dove si sono registrati tre feriti fra i poliziotti - bottiglie molotov contro gli agenti. Altri tre feriti a Lione, diverse decine a Parigi.

A inizio serata, il numero dei fermati era ancora piuttosto esiguo rispetto al caos generato dagli incidenti, ai danni inferti per l'ennesimo sabato pomeriggio ad un settore - quello del commercio - reduce da due mesi di lockdown. Si parla di 60 fermi, a testimonianza delle difficoltà cui va incontro ormai la polizia nel venire a capo di una situazione che a tratti sembra fuori controllo.

In serata la situazione era ancora molto tesa sulla place de la République, dove sono arrivati i più violenti. La polizia ha blindato gli accessi al centro di Parigi e in particolare al Marais, dove le piccole stradine piene di negozi e boutique avrebbero rappresentato un campo di battaglia ideale per i casseur. Il lancio di oggetti, petardi, molotov contro le barriere di celerini è stato fittissimo, così come la risposta con i lacrimogeni da parte degli agenti.

Metro su metro, la polizia ha riguadagnato il centro della piazza spingendo i gruppi violenti ad arretrare verso gli ingressi del metrò o le strade indicate per il deflusso. Arretrando, i manifestanti hanno incendiato chioschi, edicole, motorini e arredo urbano. "I casseur stanno sfasciando la Repubblica", ha commentato il ministro dell'Interno Gérald Darmanin.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Portogallo
12 ore
Pedofilia: il vescovo di Fatima indagato per copertura abusi
Il religioso è rimasto sorpreso dall’informazione, fornitagli da una persona legata ai media: “Collaborerò per chiarire queste situazioni drammatiche”
Africa
13 ore
Burkina Faso, secondo colpo di stato in otto mesi
Il nuovo uomo forte del Paese, nominato presidente dell’Mprs, è ora il capitano Ibrahim Traoré. Frontiere terrestri e aeree chiuse.
Europa
16 ore
Crisi energetica: con gasdotto Grecia-Bulgaria nuova era Ue
L’Ue, ha sottolineato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, ha sostenuto il progetto “sia finanziariamente che politicamente”
Estero
16 ore
Falle Nord Stream in zona discarica armi chimiche
Ma è probabile che l’effetto delle perdite di gas sulle armi chimiche sia minimo, poiché sono sepolte a diversi chilometri
Italia
19 ore
Prega sulla tomba del padre per 33 anni, ma non è lui
Al cimitero in Abruzzo. La scoperta da parte di una donna di 61 anni nel momento della traslazione della salma nell’ossario.
Estero
1 gior
‘Rascismo’: il fascismo russo che piace a Putin
L’ideologia del Cremlino ha una robusta matrice intellettuale nella storia del Paese e condensa alcune caratteristiche classiche dell’estrema destra
Estero
1 gior
Il proclama di Putin: ‘Le regioni annesse nostre per sempre’
Al Cremlino in corso la cerimonia di firma dei trattati di annessione alla Russia delle regioni ucraine in cui si son tenuti i referendum-farsa pro Mosca
la guerra in ucraina
2 gior
Quarta falla nel Nord Stream, la Nato in allerta
‘Risponderemo ad attacchi’. Mosca: ‘Non si sa se sarà riavviato’
Estero
2 gior
Putin sfida il mondo e annette i territori ucraini
La firma al Cremlino. Dopo Polonia e Paesi baltici, anche la Finlandia chiude i confini ai russi. L’esodo di chi non vuole andare in guerra prosegue a est
Confine
2 gior
Sacerdote ciadiano trovato morto a Bresso. Era giunto da Locarno
Del religioso si erano perse le tracce da diversi giorni. Il suo corpo senza vita era appeso a una recinzione nei pressi del camposanto
© Regiopress, All rights reserved