laRegione
sanzioni-europee-a-mosca-per-l-avvelenamento-di-navalny
12.10.20 - 19:53

Sanzioni europee a Mosca per l'avvelenamento di Navalny

I ministri degli esteri Ue d'accordo nell'inserire anche il presidente bielorusso Lukashenko nll'elenco delle persone sanzionabili

Sanzioni alla Russia per l'avvelenamento di Alexei Navalny. I ministri degli esteri dell'Unione, per la prima volta riuniti di persona a Lussemburgo dall'inizio della pandemia, hanno infine trovato un accordo sulle contromisure nei confronti di Mosca, ritenuta responsabile dell'avvelenamento del dissidente, e deciso di aumentare la pressione nei confronti del presidente bielorusso Alexandr Lukashenko, inserendolo nell'elenco delle persone sanzionabili.

A proporre un giro di vite sul caso dell'oppositore russo erano state Francia e Germania che avevano proposto ai partner Ue di sanzionare la Russia, accettando di registrare diverse persone e un'azienda russa in cui viene prodotto il Novichok (il cui uso è vietato) nell'elenco europeo delle sanzioni contro l'uso di armi chimiche. Mancava però un accordo politico tra i 27 che ora è arrivato. "Sulla proposta franco-tedesca c'è stato una totale via libera da tutti i Paesi, nessuno si è opposto alle sanzioni", ha detto l'Alto rappresentante Ue Josep Borrell al termine del Consiglio, senza però menzionare quali persone o entità russe saranno nel mirino dell'Ue. Sul tema ci tornerà poi il Consiglio europeo.

Soddisfatto il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, che ha sottolineato l'unità dimostrata dall'Unione europea, un fattore "estremamente importante in un crimine così grave che viola il diritto internazionale e la Convenzione sulle armi chimiche". Sulla stessa lunghezza d'onda il collega francese Jean-Yves Le Drian: "Qualsiasi uso di armi chimiche richiede una reazione unitaria a questo atto destabilizzante per la sicurezza dell'Europa", ha scritto su Twitter.

La Bielorussia è stato l'altro dossier discusso dai ministri che hanno dato la loro disponibilità ad "adottare ulteriori misure restrittive nei confronti di entità e funzionari di alto rango, tra cui Aleksandr Lukashenko", come si legge nelle conclusioni finali. Si allarga così l'elenco delle persone nel mirino delle misure restrittive già decise ad inizio ottobre nei confronti di una quarantina di nomi tra cui il ministro dell'Interno. Finora i leader europei avevano evitato di sanzionare Lukashenko nella speranza di costringerlo ad accettare la mediazione dell'Osce e di impegnarsi in discussioni con l'opposizione per organizzare una nuova elezione presidenziale.

Il Consiglio dell'Ue ha poi condannato fermamente la violenza esercitata dalle autorità bielorusse contro manifestanti pacifici e ha chiesto il rilascio di tutte le persone detenute arbitrariamente, compresi i prigionieri politici. Intanto la situazione nel paese, dove sono state registrate nuove ondate di arresti, non migliora. La polizia bielorussa ha avvertito che potrebbe usare armi da combattimento per reprimere le proteste in corso, mentre i pensionati sono tornati a sfilare di nuovo in piazza a Minsk e in altre città del Paese.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Birmania
46 min
Suu Kyi condannata a sei anni per corruzione
L’ex leader democratica è stata riconosciuta colpevole di quattro capi d’accusa. Probabile il ricorso dei suoi avvocati
Gran Bretagna
54 min
Luce verde al nuovo booster aggiornato contro Omicron
Coronavirus, il nuovo preparato di Moderna, già approvato in Gran Bretagna, potrebbe richiedere una sola vaccinazione all’anno
Germania
59 min
Caro-energia: aggravio medio annuo di 484 euro a famiglia
In Germania il rincaro sarà di 2,4 centesimi di euro (2,360 centesimi di franco) per kilowattora
Italia
1 ora
Passata l’emergenza Covid, tornano a salire i reati
Sebbene non ancora raggiunti i livelli pre-pandemici, gli atti criminosi in Italia sono cresciuti sensibilmente
Ucraina
2 ore
Guerra del grano, luce verde all’export per altre sei navi
Superati i relativi controlli, le imbarcazioni con a bordo cereali potranno lasciare l’Ucraina attraverso il corridoio marittimo umanitario
Estero
4 ore
Crolla un ponte: due veicoli precipitano nel fiume
È accaduto stamane in Norvegia. Il ‘Tretten’ collegava le due sponde del Gudbrandsdalslågen, nel sud del Paese
Stati Uniti
5 ore
Auto contro la folla in Pennsylvania: un morto e 17 feriti
L’uomo ha dapprima investito le persone di un corteo, dopodiché ha preso mira una 56enne, poi presa a colpi di martello
Stati Uniti
5 ore
Aggressione a Rushdie: Blinken punta il dito contro l’Iran
Il segretario di Stato degli Usa condanna autorità e media: ‘Le istituzioni hanno incitato alla violenza contro di lui per anni’
Estero
20 ore
Salman Rushdie è sulla via della guarigione
Lo ha detto il suo agente, Andrew Wylie, in un comunicato al Washington Post
Estero
21 ore
Si schianta in auto contro Capitol Hill, spara e si suicida
Un uomo si è schiantato contro la Cancellata del Congresso, ha poi esploso alcuni colpi in aria e si è tolto la vita. Nessun altro è rimasto ferito
© Regiopress, All rights reserved