laRegione
il-nuovo-ponte-di-ferro-e-di-vento
italia
03.08.20 - 21:150
Aggiornamento : 22:19

Il nuovo Ponte 'di ferro e di vento'

Inaugurata a Genova l'opera che sostituisce il Morandi. Mattarella onora i 43 morti

Genova - Bisognerebbe costruire più ponti e non muri. Ha detto bene Renzo Piano, che l’ha progettato, parlando ieri all’inaugurazione del nuovo Ponte San Giorgio a Genova, edificato al posto del Ponte Morandi, crollato il 14 agosto di due anni fa. Quel crollo costò la vita a 43 persone, un lutto - ha detto ancora l’architetto genovese - che non si può cancellare. Semmai elaborare («Siamo sospesi tra la tragedia e l’orgoglio»), consci che diverrà un elemento identitario di una città e forse di un Paese.

A inaugurare il ponte sul Polcevera - dopo la lettura dei nomi dei morti - è stato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che prima della cerimonia aveva incontrato privatamente il Comitato dei famigliari delle vittime (che ha deliberatamente disertato l’evento ufficiale). Con loro ha parlato di una ferita che non si rimargina. “Le responsabilità non sono generiche − ha detto il presidente − hanno sempre un nome e un cognome, sono sempre frutto di azioni o di omissioni” ed "è importante ci sia un’azione severa e rigorosa di accertamento delle responsabilità". E su questo darà risposte il tempo.

Due anni fa, lo shock procurato dal crollo fu avvertito ben al di là di Genova e dei confini italiani. La gravità di quel’episodio (del tutto sproporzionata rispetto alle capacità del governo allora in carica) ha dato luogo a una riconsiderazione del sistema di gestione della rete autostradale, in gran parte in mano alla famiglia Benetton attraverso le sue società, e alla stessa scelta infelice di privatizzarla, negli anni Ottanta del secolo scorso. Un sistema rivelatosi nel modo più tragico colpevolmente lacunoso in termini di cura della sicurezza, benché estremamente lucroso per i concessionari. Solo recentemente il governo, di nuovo presieduto da Giuseppe Conte, ha deciso di ricondurre al controllo statale le autostrade, ma si tratta soltanto dell’inizio di un percorso certamente oneroso economicamente e non ancora del tutto certo dal profilo giuridico.

I lavori del nuovo ponte erano iniziati ufficialmente il 15 aprile 2019 con la posa del primo palo di basamento per la pila 6. Il getto di cemento per la prima fondazione è avvenuto il 25 giugno 2019 e l’innalzamento del primo impalcato il 1 ottobre 2019. Il 28 aprile 2020, a 20 mesi dal crollo del Morandi, la struttura del ponte è stata ultimata.

Il ponte è lungo 1.067 metri, per 30 di larghezza con un’altezza massima, di circa 40 metri. Per la sua costruzione da parte del consorzio PerGenova (Fincantieri e SaliniIMpregilo poi Webuild), sono state utilizzate 17.400 tonnellate d’acciaio, forgiate negli stabilimenti Fincantieri di tutta Italia grazie al lavoro di più di 800 persone. Utilizzati oltre 67 mila i metri cubi di calcestruzzo speciale. L’assemblaggio e la saldatura sono state possibili grazie a ingegneri e tecnici specializzati di Fincantieri Infrastructure: sino a 350 al giorno nei momenti di picco produttivo. Al migliaio di persone impiegate (anche durante il lockdown per la pandemia di coronavirus) si sono rivolti, per ringraziarle, Piano e Mattarella

"Penso al poeta Girgio Caproni che definisce ’Genova di ferro e di vento” - ha detto ancora Piano - Vorrei che questo ponte venisse visto così, forgiato nel vento”. E ha aggiunto: “Dobbiamo riconoscenza per tutti coloro che hanno lavorato al ponte e chi lavora alla fine della fatica si aspetta una perla: la perla è la riconoscenza”.

TOP NEWS Estero
Stati Uniti
5 ore
Niente più auto a benzina in California
Lo ha deciso il governatore Gavin Newsom. Il provvedimento entrerà in vigore nel 2035
Brasile
9 ore
Record di incendi nel Pantanal brasiliano
Sono 16mila i roghi censiti da inizio anno nella regione umida più grande del pianeta. Ben 5'900 quelli registrati da inizio settembre
Francia
10 ore
Coronavirus, città francesi oltre l'allarme rosso
Il ministro della salute Véran dovrebbe presentare alle 18 una nuova carta dell'emergenza, con alcune città che da 'rosse' diventeranno 'scarlatte'
Francia
13 ore
Allarme bomba, evacuata (e poi riaperta) la Tour Eiffel
Il monumento simbolo di Parigi è stato isolato dopo una telefonata anonima che riferiva di un ordigno piazzato al suo interno.
Estero
18 ore
Coronavirus, Spagna riduce la quarantena in caso di contatto
Nonostante l'aumento di vittime e casi e l'imposizione di lockdown mirati in diverse zone del Paese, Madrid ha deciso di ridurre da 14 a 10 giorni la quarantena
Estero
18 ore
Capa risorse umane di Charlie Hebdo minacciata
La responsabile Hr della rivista satirica è stata costretta a lasciare la sua casa dopo 'minacce precise e dettagliate alla sua scorta'
Estero
1 gior
Trump conferma: sabato la nomina per la Corte Suprema
Il presidente vuole assicurarsi la fedeltà dei giudici che dvranno ratificare il risultato delle presidenziali
Estero
1 gior
Trump all'Onu trascina Pechino sul banco degli accusati
Il presidente Usa utilizza l'Assemblea generale come il palco di un comizio: il virus è cinese
Confine
1 gior
Valsolda volta pagina, Laura Romanò sindaco
Il Comune si così lascia alle spalle il commissariamento dovuto all'arresto del precedente primo cittadino, per una storia di corruzione
Estero
1 gior
Coronavirus, Oms: record casi settimanali, ma meno morti
Nella settimana dal 14 al 20 settembre sono stati rilevati due milioni di nuovi casi di Covid-19 ma il numero dei decessi è sceso del 10%
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile