laRegione
coronavirus-oms-troppi-paesi-ora-si-scordano-dell-emergenza
In India (Keystone)
Estero
13.07.20 - 18:130
Aggiornamento : 20:27

Coronavirus: Oms, troppi paesi ora si scordano dell'emergenza

Per il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità il virus deve continuare ad essere trattato come il 'nemico pubblico numero uno'

"Voglio essere schietto, troppi paesi vanno verso la direzione sbagliata". Lo ha sottolineato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus durante il consueto briefing con la stampa. "Il virus rimane nemico pubblico numero uno ma l'azione di molti governi e persone non lo riflette", ha spiegato.

"L'unico obiettivo del virus è trovare persone da infettare. Messaggi ambigui dei leader stanno minando l'elemento cruciale di ogni azione: la fiducia", ha aggiunto. "Non ci sarà un ritorno alla normalità nell'immediato futuro. Ma c'è una roadmap che consente di controllare il virus e di andare avanti con le nostre vite", ha sottolineato il direttore generale dell'Oms.

"Si può fare e deve essere fatto. L'ho già detto in passato e continuerò a dirlo: non importa dove un Paese si trovi sulla curva epidemiologica, non è mai troppo tardi per agire".

Occhio ai luoghi affollati

"Se la gente continua a frequentare luoghi affollati senza prendere le precauzioni necessarie, la trasmissione della malattia continuerà", ha sottolineato il direttore esecutivo dell'Organizzazione mondiale della sanità Micheal Ryan, aggiungendo che i governi devono essere chiari e rendere più facile per i cittadini seguire le necessarie regole.

"Non posso che ribadirlo: i Paesi che hanno messo in campo un'architettura di vigilanza durante il lockdown stanno ottenendo un relativo successo nella soppressione del virus", ha rimarcato ancora, aggiungendo che "credere che magicamente avremo il vaccino perfetto cui tutti avranno accesso non è realistico".

TOP NEWS Estero
Estero
6 ore
Beirut: ambasciatrice svizzera leggermente ferita
L'onda d'urto dell'esplosione che ha causato decine di morti ha raggiunto anche l'ambasciata svizzera nella capitale libanese
Confine
9 ore
Sequestrate nel Comasco 363 cartelle cliniche
Si tratta di documenti medici che riguardano pazienti deceduti nei mesi più critici della pandemia nelle residenze sanitarie assistenziali
Estero
10 ore
Inferno a Beirut, decine di morti e migliaia feriti
La violenta esplosione potrebbe essere dovuta all'incendio di un deposito usato per custodire materiali altamente infiammabili
Video
Estero
20 ore
Le immagini in esclusiva della morte di George Floyd
Il tabloid britannico Daily Mail pubblica per la prima volta il drammatico video dell'arresto dell'afroamericano soffocato da un agente della Polizia americana.
Confine
1 gior
Valsolda, sequestrati Kruggerand d'oro e monete d'argento
Fermato un cittadino polacco proveniente da Lugano. Attorno ai 40mila euro il valore complessivo della merce
italia
1 gior
Il nuovo Ponte 'di ferro e di vento'
Inaugurata a Genova l'opera che sostituisce il Morandi. Mattarella onora i 43 morti
Estero
1 gior
Trump indagato per frode bancaria
Il presidente degli Stati Uniti sotto inchiesta della procura di Manhattan
Confine
1 gior
Arresto per spaccio nei 'boschi della droga'
Un 24enne magrebino, residente nel comasco, è stato arrestato dai carabinieri a ridosso del Mendrisiotto mentre stava confezionando dosi di cocaina
Video
Estero
1 gior
Fra poche ore Genova riavrà il suo Ponte
Stasera il presidente della Repubblica Sergio Mattarella taglierà il nastro tricolore che sigilla il nuovo ponte 'Genova-San Giorgio'
Estero
1 gior
Uno svizzero a Torino minaccia passanti con due coltelli
Il protagonista è un cittadino elvetico 37enne, senza fissa dimora, bloccato in piazza Solferino dai carabinieri
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile